Appuntamento in dicembre con il Sofitel So Mauritius

A Bel Ombre, sulla costa sud di Mauritius, in una ex-piantagione di canna da zucchero affacciata sul mare, siamo agli ultimi ritocchi: il Sofitel So Mauritius, un eco-chic resort a cinque stelle del gruppo Accor, aprirà le porte ai suoi primi clienti il 15 dicembre.

Il complesso, costato 50 milioni di euro, dispone di 92 suite, ognuna delle quali dotata di piscina e giardino privato, di fronte a una bella spiaggia di sabbia bianca.

L”atmosfera che si respira è rilassante, elegante, sofisticata. Si è fatto volutamente a meno della reception: all’arrivo si viene accompagnati direttamente nelle stanze in piccole vetture con autista. Ogni alloggio, immerso in un ambiente idilliaco tra gli alberi di takamaka e casuarine, è progettato come un pied à terre, proprio per garantire agli ospiti la massima intimità.

Banditi gli sport nautici a motore, per non disturbare le ore di relax e salvaguardare la vita sottomarina dal degrado.

Il Sofitel So Mauritius vanta un centro termale di primissimo livello, con prodotti bio per la cura del corpo, un centro fitness e due ristoranti. Quello principale è protetto da un tetto di paglia di 17 metri di altezza, il più grande mai costruito a Mauritius. Il secondo ristorante, quello à la carte, è situato direttamente sulla spiaggia e propone le creazioni gastronomiche del gran chef Frédéric Anton, incoronato dalle tre stelle Michelin.

Con l’architettura firmata Lek Bunnag e la direzione artistica affidata al celebre stilista franco-giapponese Kenzo Takada, che ha disegnato persino le uniformi del personale, nessun dettaglio è stato lasciato al caso. Un resort di lusso, il Sofitel So Mauritius, il secondo della catena Accor che si aggiunge all’Imperial Sofitel a Flic en Flac, posizionandosi tra i più raffinati ed esclusivi hotel dell’isola di Mauritius.

Questo post è stato letto 467 volte

Aggiungi un commento

I commenti devono essere approvati da un amministratore prima di essere pubblicati.

Blue Captcha Image
Aggiornare

*