Capitano EasyJet: siamo troppo pesanti, scendete dall’aereo

Erano già tutti a bordo del volo EasyJet da Birmingham a Ginevra, pronto al decollo, quando il capitano ha annunciato “bad news”. In molti hanno pensato ad un ritardo, ma si trattava di qualcosa di ben diverso.

La cattiva notizia era che il velivolo aveva imbarcato troppo carburante e che non avrebbe potuto decollare, a causa del peso eccessivo. Di conseguenza, una trentina di passeggeri doveva scendere dall’aereo. Mai successo, sembrava una farsa.
Alcuni passeggeri, che si rifiutavano di sbarcare, si sono sentiti dire dal capitano che tre poliziotti li aspettavano al terminal per arrestarli.

In principio hanno provato con le buone: 100 sterline e un pernottamento a tutti coloro che fossero scesi dall’aereo volontariamente, ma senza garanzia di potersi imbarcare su un altro volo per Ginevra il giorno dopo. Perciò, solo in sei sette hanno accettato l’offerta; nel frattempo, ad insaputa dei passeggeri, venivano sbarcati quasi tutti i bagagli.

Ma non basta, l’aereo è ancora troppo pesante. Come si fa a decidere chi può partire e chi deve rimanere a terra? Semplice: gli ultimi a fare il check-in devono scendere. Conclusione: una ventina di persone è rimasta a terra perché qualcuno aveva combinato un pasticcio con il rifornimento del carburante.
Il portavoce di EasyJet, Andrew McConnell, si è scusato e ha promesso di avviare un’indagine sulle cause del clamoroso errore.

L’odissea dei passeggeri rimasti a bordo continua all’arrivo in Svizzera: quasi nessuno riceve i bagagli, che erano stati lasciati in Inghilterra e che sono stati riconsegnati dopo giorni di ritardo. Una famiglia ha rivisto le proprie borse dopo 5 giorni; nel frattempo ha dovuto ricomprare tutto il necessario, dalla biancheria intima alle scarpe da neve.
EasyJet ha promesso un rimborso di 25 sterline per ogni giorno di mancata consegna del bagaglio. Che sicuramente non bastano a ripagare i costi e, soprattutto, il disagio subito.

Questo post è stato letto 422 volte

Aggiungi un commento

I commenti devono essere approvati da un amministratore prima di essere pubblicati.

Blue Captcha Image
Aggiornare

*