Una cena tra le nuvole: a Dubai si può

Dubai ha stabilito un nuovo record, il ristorante più alto del mondo: si chiama At.mosphere e si trova a 422 metri da terra. E dove poteva essere collocato se non nel Burj Khalifa, la torre argentata alta 828 metri che, manco a dirlo, è il grattacielo più alto mai costruito?

At.mosphere promette di offrire il meglio del meglio, un’esperienza indimenticabile sia per il cibo che per l’ambiente. Pareti e soffitti in mogano, moquette trapuntata a mano, raffinati arredi color caffelatte e soprattutto grandiose vetrate che consentono una vista a 360° dello skyline di Dubai.
La scelta della materie prime privilegia prodotti freschissimi e di altissima qualità, cucinati prevalentemente alla griglia o al forno e curati dallo chef Dwayne Cheer, più volte segnalato dalla guida Michelin.

Per accedere al ristorante c’è un ascensore privato che porta fino al 122° piano in meno di un minuto. All’uscita gli ospiti trovano un imponente atrio di vetro a due piani e da lì, salendo pochi gradini, si entra nella hall, che si trova proprio sotto la terrazza panoramica, livello 124, At the Top.
Cenare all’At.mosphere non è di certo a buon mercato, visto che per un antipasto si arrivano a spendere anche 50 dollari; ma per chi si trovasse a Dubai e vuole lasciarsi stupire, c’è anche la possibilità di fare un pranzo leggero o prendere un tè pomeridiano.

Dubai è una delle mete più ricercate del momento e può essere la destinazione giusta anche per un viaggio breve e magari perchè no, un’idea per San Valentino.

Questo post è stato letto 690 volte

Aggiungi un commento

I commenti devono essere approvati da un amministratore prima di essere pubblicati.

Blue Captcha Image
Aggiornare

*