Accartocciare prima dell’uso

Chi l’ha detto che bisogna per forza impazzire per richiudere la cartina seguendo la complessa serie di pieghe originarie, prima parallele poi incrociate, e magari doverlo fare mentre si sale in autobus o peggio mentre si è nell’abitacolo ristretto di un’automobile?

Crumpled City London map - © Palomar srl
Il designer Emanuele Pizzolorusso ci ha pensato su e ha creato una mappa che non deve essere più ripiegata, una mappa che la accartocci come ti pare e la ficchi in borsa in due secondi. Sarà pure stropicciata, ma non si strappa, è praticamente indistruttibile e pronta ad essere nuovamente consultata. Ma non solo: oltre ad essere funzionale è anche bella da vedersi, ha una grafica accattivante, insomma è un oggetto, come si dice, di design.

Il segreto delle Crumpled City, così si chiamano le nuove mappe prodotte da un’azienda fiorentina, sta nel materiale nel quale sono state realizzate: un tessuto innovativo, morbido, leggerissimo e totalmente impermeabile.
Sono già disponibili Crumpled City di 12 capitali europee ed extraeuropee: nella collezione trovate cartine di Amsterdam, Londra, Barcellona, New York, Sidney, Lisbona, Parigi, Roma, solo per citarne alcune. Costano 12 euro l’una e si acquistano direttamente su internet, nel webshop di Palomar,  l’azienda produttrice impegnata nello sviluppo di idee innovative e di design.

Nell’era dei navigatori una nuova mappa urbana non digitale può sembrare un nonsense: eppure c’è ancora spazio per una buona cartina da tenere in mano che faccia ritrovare un rapporto fisico e, forse, più umano, con i luoghi da visitare. Non a caso le Crumpled City contengono un elenco dei dieci SoulSights più affascinanti della città: i luoghi dell’anima, dove ci si sente artisti, poeti, fotografici, o semplicemente sognatori.

Questo post è stato letto 555 volte

Aggiungi un commento

I commenti devono essere approvati da un amministratore prima di essere pubblicati.

Blue Captcha Image
Aggiornare

*