Volo Neos Cuba Milano, paura ad alta quota

Dopo aver passato una settimana di vacanza sulle spiagge di  Cuba non ti aspetti  al rientro una così brutta esperienza. Ma in volo ne possono succedere tante.

Sono  una trentina almeno i passeggeri del jet Neos arrivati feriti a Malpensa, una dozzina dei quali è finita dritta  in ospedale.  Per fortuna si tratta di contusioni varie ma nessuno è in pericolo di vita.

L’aereo partito ieri sera da L’Avana ha incontrato una zona di fortissime turbolenze. Le masse d’aria in movimento hanno creato una corrente discensionale che ha trascinato  il velivolo in una sorta di picchiata, una caduta improvvisa e a gran velocità come quella delle montagne russe. In parole povere, un vuoto d’aria.

Ci sono stati momenti di grande panico a bordo. I passeggeri  che si trovavano  nei corridoi o che erano seduti al proprio posto ma senza la cintura allacciata sono stati sballottati violentemente. Arrivati finalmente a Malpensa la maggior parte dei turisti contusi  è stata curata nello scalo milanese, ma per altri invece è stato necessario il trasporto al pronto soccorso.

Questo post è stato letto 477 volte

Aggiungi un commento

I commenti devono essere approvati da un amministratore prima di essere pubblicati.

Blue Captcha Image
Aggiornare

*