USA: Capodanno a rischio maltempo

Il maltempo che ha rovinato le feste di Natale in gran parte degli stati del Sud e Sud-Est degli USA non dà cenni di tregua. Finora sono almeno 7 i morti e oltre 200.000 le persone  senza corrente elettrica in Arkansas, Mississippi e Texas. La città di Mobile, in Alabama, è rimasta per molte ore completamente isolata a causa dei venti e delle piogge torrenziali. E diversi altri stati hanno dichiarato l’emergenza.

Dopo le forti nevicate in Michigan, Ohio e Indiana le previsioni per i prossimi giorni segnalano la possibilità di quasi mezzo metro di neve lungo l’area orientale del paese tra lo stato del Maine e quello di New York e nell’area dei grandi laghi, mentre più a Sud sono previsti forti temporali e tornado.

Questa situazione meteorologica ha naturalmente creato moltissimi problemi tra coloro che si stavano spostando in occasione delle festività e i disagi non sono ancora finiti. Chi si sta spostando in auto ha trovato molte strade ingombre di neve oppure ghiacciate, mentre i treni sono stati presi d’assalto dai passeggeri degli oltre 2000 voli cancellati. Numerosi aeroporti, inoltre, sono nel caos più totale e, per chi riesce a partire, il rispetto degli orari è solo una chimera. Gravi disagi sono segnalati in particolare negli scali aerei di Dallas e di Chicago ma, con lo spostarsi della perturbazione, anche quelli di New York e Washington sono ritenuti ad alto rischio. Per il momento, comunque, sia dall’aeroporto di Roma Fiumicino che da quello di Milano Malpensa non vengono segnalate cancellazioni dei voli per gli USA. L’evoluzione della situazione è ancora incerta ma non è difficile immaginare che non ci saranno grossi miglioramenti nei prossimi giorni. Dopo il Natale, anche il Capodanno potrebbe essere a rischio.

Questo post è stato letto 426 volte

Aggiungi un commento

I commenti devono essere approvati da un amministratore prima di essere pubblicati.

Blue Captcha Image
Aggiornare

*