RSS Feed for BrasileBrasile

Nel 2015, siamo tutti indigeni

Con il successo della Coppa del Mondo, il Brasile si è affermato come sede di importanti eventi sportivi. La prossima sfida saranno i Giochi Mondiali Indigeni che si terranno nel settembre 2015 a Palmas, nello Stato del Tocantins, con la presenza di oltre duemila atleti provenienti da 30 Paesi. Per incrementare la conoscenza dei giochi, Embratur (Ufficio Brasiliano del Turismo) sosterrà questo evento in tutte le proprie attività anche all’estero.

Portare i Giochi Mondiali Indigeni in Brasile è l’occasione per mostrare al mondo tutta la sua diversità, valorizzare la ricchezza culturale dei popoli indigeni e promuovere altri segmenti del turismo come l’Ecoturismo e il Turismo d’Avventura“, ha detto Vicente Neto, Presidente di Embratur.

Embratur ha iniziato la promozione dei Giochi Mondiali Indigeni già al WTM di Londra. Inoltre, promuoverà l’evento in altre fiere e azioni fino al settembre 2015.

Lo Stato di Tocantins è famoso per la regione di Jalapão un luogo dove la natura è ancora incontaminata. La regione è chiamata “Jalapão Desert”, ma in realtà si presenta come una grande oasi, ricca di incantevoli cascate e sorgenti, oltre ad un’ampia varietà di flora e fauna tipiche della Savana Brasiliana (Cerrado). Inoltre gli Indios della regione hanno sviluppato l’arte di lavorare l’erba dorata, una specie di paglia brillante tipica del deserto della regione di Jalapão. Questa tecnica è stata tramandata di generazione in generazione e oggi la produzione artigianale di gioielli con l’erba dorada è una fonte di reddito per molte famiglie di artigiani sparsi in tutta la regione.

Con il motto “Nel 2015, siamo tutti indigeni” la capitale del Tocantins si prepara ad accogliere atleti appartenenti a decine di gruppi etnici provenienti da tutto il mondo.

Oltre agli indigeni delle Americhe, parteciperanno anche i rappresentanti delle popolazioni indigene di Australia, Giappone, Norvegia, Russia, Cina e Filippine. Per il Brasile parteciperanno alla competizione circa 22 gruppi etnici. Solo nello Stato di Tocantins ci sono sette gruppi etnici con una popolazione di circa 10.000 persone. Tiro con l’arco e frecce, lancio del giavellotto, tiro alla fune, corsa (100m), canoa tradizionale, lotta, calcio, xikunahati (calcio con la testa), nuoto e atletica sono tra gli sport che si giocheranno a Palmas.

I Giochi dei Popoli indigeni iniziarono in Brasile nel 1996 a Goiania, organizzati dal Comitato Intertribale e Scienza Indigena, con il sostegno del Governo Federale. Da allora si sono tenute 13 edizioni nazionali. Nel 2015 sarà la prima volta che i Giochi saranno un evento globale. La decisione di organizzare a Palmas i Giochi Mondiali Indigeni è avvenuta durante una riunione del Comitato Intertribale presso le Nazioni Unite, che ha approvato la scelta.

Comunicato stampa Embratur / Aida Partners Ogilvy PR – (Noemi Rivalta)

Whale watching in Brasile

La presenza della balena franca australe (Eubalaena Australis) e della megattera (Megaptera Novaeangliae) attira un numero crescente di turisti lungo il litorale brasiliano.

Praia do Rosa, nello stato di Santa Catarina, Morro do Sao Paulo, Caravelas e Prado, nello stato di Bahia, sono le basi di partenza per un incontro ravvicinato con le balene, ma anche località turistiche dove trascorrere una vacanza indimenticabile tra natura, divertimento e il calore dell’ospitalità brasiliana.

Praia do Rosa: balene, natura e divertimento

Praia do Rosa, con le sue spiagge di sabbia fine, si trova nella regione di Garopaba, 90 km a sud di Florianópolis, capitale dello stato brasiliano di Santa Caterina.

Negli ultimi anni, la destinazione è diventata una meta turistica di fama internazionale con alberghi, resort turistici, ristoranti e numerosi locali per la vita notturna.

La spiaggia è divisa in tre aree. La parte meridionale ospita alberghi, pousadas e chioschi. Al centro si trova un laghetto, luogo ideale per le famiglie per le sue acque tranquille. La parte settentrionale, esposta ai venti e alle correnti oceaniche più forti, è il paradiso dei surfisti, tanto da essere tappa del campionato mondiale di surf WTC.

Praia do Rosa è situata all’interno di un’area protetta, istituita nel 2000 per contribuire alla salvaguardia della balena franca australe. Il momento migliore per il whale watching è dalla seconda metà di agosto ai primi di ottobre, quando si raggiunge il picco di avvistamenti. Tuttavia, è possibile vedere questi giganteshi animali da giugno a novembre.

Morro de Sao Paulo: 100% natura

Morro de Sao Paulo è situata sull’isolotto di Tinharé (Stato Bahia) e circondata da una barriera corallina. La natura è la protagonista indiscussa, con alcune spiagge accessibili solo a piedi, il mare cristallino e la lussureggiante foresta tropicale. Il tutto con eccellenti strutture per i turisti.

Dal Morro de Sao Paulo è possibile arrivare in barca al santuario delle balene che si trova tra la costa di Bahia e l’arcipelago delle Abrolhos.

Si può raggiungere Tinharé da Salvador tramite un servizio aerotaxi o a bordo di catamarani, barche tipiche della regione, alimentati a vela o a motore.

Prado, Caravelas e le isole Abrolhos: angoli di paradiso

Le città di Prado e Caravelas, sulla costa meridionale dello Stato di Bahia, nota anche come la Costa della Balena, sono la porta di accesso al santuario dei cetacei e della biodiversità, il Parco Nazionale Marino delle isole Abrolhos.

Da giugno a novembre è possibile usufruire dei tour di osservazione in barca per ammirare il gruppo di megattere che ha scelto l’Atlantico meridionale, di fronte al nordest brasiliano, per riprodursi e come nursery per i loro piccoli. L’incontro emozionante con questi giganti marini non è, tuttavia, l’unica attrazione turistica della zona.

La barriera corallina intorno alle isolette disabitate, formando il minuscolo arcipelago delle Abrolhos, è un paradiso per il diving e lo snorkeling, grazie alla favorevole combinazione tra acque limpidissime e vita sottomarina, favorita dalle rigide regole di conservazione del Parco Marino.

Oltre al centro storico e alla cucina a base di frutti di mare, la città di Prado può contare sulla bellezza della costa che dal centro della città si estende per oltre 40 km, alternando lunghe spiagge semideserte protette dalla barriera corallina, lagune ombreggiate dalla Mata Atlantica e calette.

Caravelas ha meritato il titolo di “Principessa delle Abrolhos” per il suo charme discreto, la tranquillità delle sue strade e la cordialità dei suoi abitanti. A differenza di Prato, Caravelas non dispone di spiagge urbane, ma nelle vicinanze si trovano le spiagge di Kitongo, Grauçá e Iemanjá.

Per maggiori informazioni sul Brasile si prega di visitare il sito www.visitbrasil.com

Milano 8 luglio 2013 – Comunicato stampa Embratur / Aida Partners Ogilvy PR – (Noemi Rivalta)

Confederation Cup 2013: un’occasione per visitare il Brasile

Dal 15 al 30 giugno 2013 si svolgerà in Brasile la nona edizione della FIFA Confederations Cup 2013 che come tutti gli appassionati di calcio sanno, si svolge un anno prima dei mondiali.
Quest’anno parteciperanno oltre al Brasile, nazione ospitante, la Spagna, il Giappone, il Messico, l’Uruguay, la Polinesia Francese, la Nigeria e l’Italia. Quale occasione migliore per sostenere gli Azzurri e visitare uno dei più bei paesi dell’America meridionale?
Il presidente di Embratur (l’ufficio turistico del Brasile), Flavio Dino, in un recente comunicato ha affermato che: “L’evento sarà una grande opportunità per mostrare la diversità naturale e culturale del Paese, promuovendo le attrazioni delle città che ospiteranno le partite e per far conoscere il Brasile, il Paese più conosciuto e ammirato da tutto il mondo“, e non possiamo certo dargli torto.

Seguendo gli avvenimentii sportivi si potranno visitare ad ammirare sei delle più interessanti città del Brasile.
Belo Horizonte, città tra tradizione e modernità; da vedere la Chiesa di San Francesco d’Assisi, Piazza Papa, il Parco Mangabeiras, il Mercato Centrale ed i dintorni che mescolano barocco, case coloniali e natura rigogliosa.
Salvador, con il suo centro storico dichiarato Patrimonio Mondiale Culturale e le magnifiche spiagge della Coconut Coast.
Recife, quasi una Venezia sudamericana con i numerosi ponti che attraversano i fiumi della città. Un grande centro culturale che strizza l’occhio alla gastronomia, e con Boa Viagem, una delle più belle spiagge urbane del Brasile.
Fortaleza, conosciuta dai visitatori per le spiagge di Canoa Quebrada e di Jericoacoara, ma con un fiorente artigianato ed un notevole patrimonio architettonico di cui la Fortezza di Nossa Senhora da Assunção, il Teatro José de Alencar e il Ponte dei dos Ingleses sono solo degli esempi.
Brasilia, la capitale del paese; citta moderna, fondata nel XX secolo, dichiarata Patrimonio Culturale Mondiale per la ricchezza di bellezze architettoniche. Nei dintorni, le attrazioni naturali dalla Chapada dos Veadeiros.
Rio de Janeiro, c’ è poco da dire per una delle città più conosciute del mondo. Copacabana, Ipanema, il Pan di Zucchero, Morro Cristo Redentore sono solo le attrazioni più famose della città che con i suoi cinema, teatri, parchi, musei, sale da concerto, gallerie d’arte e biblioteche è una dei principali centri culturali del Brasile.

Per organizzare al meglio il tuo viaggio ti consigliamo di consultare la guida Brasile della Routard.

Una vacanza … tra i libri, con Hotels.com

Hotels.com, sito leader nella prenotazione di hotel online, suggerisce un tour delle biblioteche più originali del mondo. Un modo alternativo per conoscere le città, assaporando il fascino di strutture storiche o ultra moderne che custodiscono il sapere di secoli.

Kansas City Public Library – Kansas City
Kansas City Public Library © Noesis / Hotels.comSe vi capita di passare da Kansas City, rimarrete senz’altro colpiti da una fila di libri giganti che compaiono nel cuore della città. Si tratta del perimetro esterno della Kansas City Public Library, che rappresenta il “Community Bookshelf”: una sorta di scaffale di venti libri i cui nomi sono stati scelti direttamente dai cittadini. Tra i titoli di questi volumi di marmo e granito, compaiono opere di Platone, Shakespeare e Dickens, con l’obiettivo di incoraggiare l’utilizzo della struttura.
Per un soggiorno nel cuore di Kansas City, Hotels.com consiglia di soggiornare presso The Q Hotel & Spa – 3 stelle (a partire da 97 € per camera a notte). La struttura ospita una Spa presso la quale è possibile prenotare massaggi e trattamenti dopo il tour della città.

Real Gabinete Portugues De Leitura – Rio de Janeiro

Real Gabinete Portugues De Leitura di Rio de Janeiro © Noesis / Hotels.comLa Biblioteca Real Gabinete Portugues De Leitura di Rio de Janeiro è il luogo ideale per chi si vuole tuffare nella letteratura brasiliana, e non solo. Questo luogo, costruito nel 1837, custodisce 350.000 volumi. Un’ottima occasione per visitare uno dei luoghi storici di Rio de Janeiro ed immergersi nella lettura circondati da un’atmosfera colorata e suggestiva.
Per conoscere il cuore della vita brasiliana, Hotels.com consiglia di pernottare al Novotel Rio de Janeiro Dumont – 4 stelle (a partire da 124 € per camera a notte). L’hotel sorge a pochi passi dalla biblioteca più famosa della città, e dista pochi minuti dall’Aeroporto di Santos Dumont.

Biblioteca del Trinity College – Dublino
Biblioteca del Trinity College © Noesis / Hotels.comChiunque visiti Dublino, non dovrebbe perdersi una visita alla Biblioteca del Trinity College, l’università frequentata da Oscar Wilde e Samuel Beckett. La struttura custodisce opere uniche e prime edizioni di alcuni dei libri più noti al mondo. Tra le opere di grande valore segnaliamo una delle prime edizioni della Divina Commedia, ma anche documenti originali, come quello della proclamazione della Repubblica Irlandese. La visita alla biblioteca è preceduta da una mostra permanente dedicata al Book of Kells: un Vangelo miniato realizzato nel IX secolo dai monaci della Contea di Meath. In questa sede viene esposto a rotazione uno dei quattro libri che compongono l’opera, mentre filmati e testimonianze mostrano le modalità di realizzazione e rilegatura dei manoscritti in epoca Medioevale.
L’O’Callaghan Davenport Hotel – 4 stelle (a partire da 89 € per camera a notte), è la struttura ideale per un soggiorno poco distante dal Trinity College e dalle principali attrazioni turistiche della capitale irlandese.

Nuova Biblioteca di Stoccarda – Stoccarda
Nuova Biblioteca di Stoccarda © Noesis / Hotels.comLa Nuova Biblioteca di Stoccarda, costruita dall’architetto sudcoreano Eun Young Yi e inaugurata nel 2011, rappresenta una delle strutture più innovative. Situata in Mailander Platz, vicino alla stazione, presenta 11 piani suddivisi in 44 metri di altezza. E’ caratterizzata da un interno molto luminoso grazie al tetto in vetro e all’ampia profusione di bianco, che offrono quasi l’impressione di leggere all’aperto. All’esterno il nome “biblioteca” è scritto in 4 lingue: sulla facciata nord in tedesco (la lingua locale), su quella a ovest in inglese (la lingua globale), a sud, invece, in Arabo (lingua della conoscenza nell’antichità e del Cairo, città gemellata con Stoccarda) ed infine ad est in Coreano (la lingua dell’architetto); un segnale di unione culturale e sociale che la struttura simboleggia.
Per visitare le bellezze di Stoccarda, il Pullman Stuttgart Fontana – 4 stelle (a partire da 99 € per camera a notte) rappresenta la soluzione ideale. Situato nel centro della città, permette di raggiungere facilmente tutte le zone più note della città tedesca.

Comunicato stampa – Noesis Comunicazione

Vacanze d’inverno in Brasile

Una meta per sfuggire al freddo inverno? Recife gode di sole e di un clima praticamente perfetto durante quasi tutto l’anno, con una temperatura media di 25 gradi centigradi, che rende questa città costiera la scelta giusta per trascorrere una vacanza e scappare dal nostro inverno.
Recife ©  EmbraturConosciuta come la ‘Venezia del Brasile’ Recife è una città di mare con ampie spiagge sabbiose e corsi d’acqua che percorrono la città. Uno dei migliori modi per visitarla è attraverso una gita in barca lungo il fiume Capibaribe, per scoprire la bellezza della sua architettura e ascoltare il ritmo della musica tradizionale immersi in un’atmosfera vivace.

Location
Recife è la quinta città più grande del Brasile ed è la capitale dello Stato di Pernambuco. Immersa nel cuore del Nord-Est del Paese, è una meta perfetta per trascorrere vacanze all’insegna del sole e del mare. In questo periodo è particolarmente in fermento poiché sarà una delle città ospitanti della prossima Coppa del Mondo nel 2014, ma è in grado di offrire ai suoi visitatori moltissime attrazioni.

Calcio
Recife ha già ospitato la Coppa del Mondo nel 1950. Nel 2014 le partite si terranno presso la nuovissima Pernambuco Arena, costruita a seguito di un investimento di oltre 188 milioni di Euro e che rappresenta un punto di riferimento per lo sviluppo sostenibile del Brasile. Chi non avesse abbastanza pazienza per attendere il grande evento nel 2014, potrà approfittare della forte tradizione calcistica che contraddistingue Recife e andare a tifare Santa Cruz o Nautico direttamente nei loro stadi locali per assaporare il vero spirito calcistico brasiliano.

Culture
Olinda © EmbraturLa splendida città coloniale di Olinda, ormai considerata un quartiere di Recife, offre una valida alternativa più rilassante rispetto al trambusto del centro di Recife. Con il suo labirinto di stradine acciottolate, chiese bianche, palazzi color pastello e piazze piene di verde, Olinda è perfetta per trascorrere piacevoli momenti di relax. Nel 1982 Olinda è stata nominata dall’UNESCO Patrimonio Mondiale Culturale e ha saputo conservare nel tempo la sua atmosfera coloniale, così come il suo lato bohemien, diventando sede di un’ampia scena artistica e culturale.

Altre mete ideali per la stagione invernale
Fernando de Noronha –Altra località nominata dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità è Fernando de Noronha, un arcipelago situato 545 chilometri al largo della costa di Recife, composto da 21 isole disseminate in un’area di 26 km

Trancoso – Questo villaggio di pescatori, che si trova nello stato di Bahia, è diventato rapidamente una tra le destinazioni turistiche più chic del Brasile. Le bellissime spiagge sono solo una delle attrazioni di Trancoso, tra le mete preferite del jet-set internazionale, che ospita alcuni dei migliori ristoranti al di fuori di Rio e San Paolo, negozi di lusso e pousadas. Trancoso è stata in grado di mantenere un’atmosfera caratteristica, in cui la gente locale e i turisti vivono in armonia e amano la reciproca compagnia.

Porto de Galinhas – Lo Stato di Pernambuco è caratterizzato da bellissime coste circondate da scogliere, acque cristalline e palme, facilmente raggiungibili via mare o con i fuoristrada. Una delle principali località è Porto de Galinhas, un sofisticato resort con alberghi di lusso e conosciuto per ospitare una fiera del libro di fama internazionale, Fliporto.

Paraty – Paraty è una delle città coloniali più belle del Brasile e si trova nello stato di Rio de Janeiro. Caratterizzata da piccole boutique e gallerie d’arte, Paraty ha una atmosfera bohémien, oltre ad essere un
tradizionale villaggio di pescatori. Paraty conserva un’atmosfera intima e si compone di piccole strade acciottolate ed edifici splendidamente conservati. Le strade si animano soprattutto di notte grazie alla presenza di numerosi bar e ristoranti che ospitano gente del luogo e turisti in un clima festoso.

Milano 25 ottobre 2012 – Comunicato stampa Embratur – (Noemi Rivalta)

Rio de Janeiro più verde

Nel corso del Summit dei Sindaci – evento collaterale alla Conferenza Rio+20 – la città di Rio de Janeiro ha lanciato un programma innovativo volto a ridurre le emissioni di carbonio. Il Programma di Sviluppo per la Riduzione di Carbonio dalla città di Rio de Janeiro, finanziato dalla Banca Mondiale, contribuirà ad attenuare i cambiamenti climatici e prevede obiettivi di riduzione dei gas a effetto serra dell’ 8% entro il 2012, del 16% entro il 2016 e del 20% entro il 2020.

Per ottenere questi risultati la città ha chiuso la discarica di Gramacho a Duque de Caxias nello stato di Rio de Janeiro, sta investendo in nuove piste ciclabili e Bus Rapid Transit (BRT), e sta implementando nuovi sistemi di raccolta e trattamento delle acque reflue. Il programma servirà a supportare il controllo economico delle risorse della città, investite nelle basse emissioni di carbonio, per favorirne la crescita in modo sostenibile in un periodo di grandi investimenti parallelamente alla Coppa del Mondo FIFA 2014 e ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Rio 2016.

Inizialmente il programma procederà su due fronti, il rimboschimento e la promozione del trasporto pubblico ecologico. L’obiettivo è quello di ottenere un rimboschimento di 1.300 ettari di aree degradate entro il 2016, ampliare le piste ciclabili e continuare ad attuare un sistema di bike sharing pubblico, già disponibile in alcuni luoghi della città di Rio de Janeiro come la Laguna Rodrigo de Freitas a Copacabana. Ci sono 60 stazioni e 600 biciclette in affitto dislocate in 260 km di piste ciclabili. Rio de Janeiro è leader in Brasile per numero di chilometri dedicati alle piste ciclabili ed è al secondo posto in Sud America.
In futuro il progetto dovrebbe includere anche le linee dirette degli autobus, l’efficienza energetica negli edifici pubblici e le politiche di riciclaggio.

Nel 1989 la città di Rio de Janeiro contava 12 aree protette mentre attualmente le Unità di Conservazione (UCs) sono 49. Della superficie totale della città, circa 36.000 m² sono tutelati come aree di conservazione, per un totale pari al 30% della superficie totale. La città è un esempio di sviluppo e conservazione della biodiversità, e offre ai turisti uno scenario mozzafiato anche all’interno del centro urbano.

Il Parco nazionale di Tijuca è un’oasi nel cuore della città, una splendida foresta urbana parzialmente ripiantata e sviluppata nel corso degli anni dai processi naturali di evoluzione ecologica. La foresta di Tijuca occupa un’area di circa 3.200 ettari e raccoglie centinaia di specie di flora e fauna che è possibile ammirare solo nella Mata Atlantica. Il Parco Nazionale di Tijuca vanta numerose attrazioni storiche e siti turistici, tra cui la Cascatinha, la Capela Mayrink, il Mirante Excelsior, il Barracão, la Gruta Paulo e Virgínia, il Lago das Fadas, la Vista Chinesa e l’Açude da Solidão, luoghi frequentati da circa 2 milioni di visitatori ogni anno.

Comunicato stampa Aida Partners Ogilvy PR per Embratur – Noemi Rivalta
GIF Italia 300x250

Le spiagge del Brasile premiate da TripAdvisor

Sono stati annunciati questa settimana i risultati del “Travelers Choice Awards 2012” di TripAdvisor, la classifica che premia le migliori località balneari in tutto il mondo.
Il Brasile è tra i vincitori, nella categoria Sud America, con ben sei destinazioni.
Rio de Janeiro è al primo posto, seguita da Natal, Buzios e Florianópolis (SC). Parati è al sesto posto e Salvador compare al nono.

Rio de Janeiro ha inoltre ricevuto un altro premio, questa volta nella categoria Mondiale, che la pone nella classifica delle 25 spiagge più belle del mondo.
“La continua promozione delle destinazioni turistiche, che fanno parte dei prodotti che divulghiamo all’estero, comincia a produrre risultati efficaci,” commenta Marcelo Pedroso, direttore dei Mercati Internazionali di Embratur (Istituto Brasiliano per il Turismo).
Per Pedroso, la presenza delle destinazioni brasiliane nella lista delle più belle spiagge è un’indicazione del potenziale del Brasile in questo settore. “Tra le opzioni per il tempo libero, sole e spiaggia motivano il 60,2% dei turisti stranieri che vengono in Brasile. Ciò mostra come le nostre attrazioni siano realmente apprezzate dai visitatori internazionali”.

Il premio “Travellers ‘Choice Awards” è il risultato delle valutazioni e delle opinioni di milioni di viaggiatori abituali, che interagiscono quotidianamente nella comunità di viaggio di TripAdvisor. È il maggior portale di viaggi nel mondo, che consente ai viaggiatori di pianificare il proprio viaggio, valutando i suggerimenti di altri viaggiatori. L’utente trova anche gli strumenti per pianificare il viaggio, oltre a utili link per la prenotazione alberghiera.

Comunicato stampa – Aida Partners Ogilvy PR (Valentina Pantano)

GIF Italia 300x250

Riapre al pubblico il Cristo Redentore di Rio

La statua del Cristo Redentore, che con le braccia spalancate domina la città di Rio de Janeiro dalla cima del Corcovado, è rinata in tutto il suo splendore.
Gli interventi di restauro, durati quattro mesi e costati tre milioni di euro, hanno sanato le crepe e i danni causati dalle intemperie, che avevano intaccato anche il prezioso rivestimento in steatite che dona al monumento il suo famoso candore.
“La parte più difficile del progetto è stata trovare il giusto colore della pietra”, ha detto l’architetto Marzia Braga, responsabile dell’opera di restauro. Si è deciso perciò di utilizzare pezzi di pietra prelevati dalla stessa cava usata 80 anni fa quando la gigantesca statua, alta 38 metri, fu realizzata dall’architetto franco-polacco Paul Landowski.

Durante i lavori, il Cristo Redentore è rimasto nascosto per mesi dietro alle impalcature; oggi l’inconfondibile simbolo di Rio in Brasile e all’estero torna a risplendere per la gioia di turisti e dei carioca. Per tutta la durata dei mondiali sarà illuminato da fari di colore verde e giallo, in onore della nazionale di calcio brasiliana.
La statua è visitata ogni anno da due milioni di turisti. Dalla piattaforma panoramica, ai piedi del monumento, la vista abbraccia interamente la Cidade Maravilhosa in un miscuglio improbabile di metropoli, picchi di granito, foreste pluviali e l’incantevole baia con le isole e le spiagge di Copacabana e Ipanema.

Come arrivare: nell’ultimo tratto della salita al Corcovado l’accesso è vietato alle auto private; anche i taxi possono arrivare fino ad un certo punto, da dove si prende poi un bus che arriva in cima. In alternativa ci si va in teleferica, ma attenzione alle code per l’acquisto dei biglietti, se non si parte in tempo possono durare ore.
La seconda fase del progetto di ristrutturazione prevede la realizzazione di tre ascensori panoramici, ciascuno con una capacità di 14 persone, e di quattro scale mobili che conducono alla terrazza panoramica. Il termine dei lavori è previsto per la fine di quest’anno.