RSS Feed for MessicoMessico

Piove Tequila a Berlino

Gli uffici del turismo non smettono mai di cercare di sorprendere i viaggiatori!

L’ultima sorpresa la dobbiamo all’Ufficio del Turismo Messicano che per far considerare ai Tedeschi l’idea di una vacanza al caldo ha fatto piovere Tequila a Berlino.

Con una serie di umidificatori ad ultrasuoni hanno nebulizzato la tequila all’interno di una teca di vetro creando una vera e stabile nuvola che, condensando, fa piovere gocce del famoso distillato di agave. Ancora più soprendente è che la nuvola di tequila è stata sincronozzata con il tempo atmosferico di Berlino quindi, quando nella città tedesca piove, anche le gocce di tequila cominciano a scendere.

Per chi non ha tempo o voglia di aspettare la pioggia alcoolica è stato previsto, sotto la teca, un rubinetto dal quale poter gustare un piccolo assaggio di questo famoso liquore messicano.

L’opera creata in collaborazione con l’agenzia pubblicitaria Lapiz è stata esposta alla galleria d’arte Urban Spree di Berlino. L’idea dell’ufficio del turismo è che i berlinesi, che pare siano tra i cittadini più scontenti del loro clima, decidano di abbandonare, temporaneamente, il loro brutto tempo invernale con un bel viaggio al sole del Messico.

L’opera è stata creata in Germania perchè questo paese è, dopo gli USA, il più grande importatore di Tequila, ma non è detto che la nuvola con il suo slogan “Forget the winter, have a taste of Mexico” non arrivi presto anche negli altri paesi europei.

Il 2016 anno record per il turismo in Messico: 35 milioni di turisti

L’Ente per il Turismo Messicano ha annunciato oggi la cifra record di 35 milioni di visitatori da tutto il mondo che si sono recati in Messico nel 2016, che rappresentano una crescita del 9% rispetto al 2015. Questa crescita è più del doppio della media globale del settore, che di recente ha fatto registrare il 3,9% da parte del World Tourism Organization (UNWTO) a gennaio 2017.  Inoltre, la spesa per il turismo da parte dei visitatori internazionale è cresciuta anche più rapidamente, al 10,4%, evidenziando la forza del richiamo esercitato dal Messico sui viaggiatori di lusso, l’interesse nei confronti di visite con più destinazioni, e la domanda di gastronomia messicana, e di prodotti artigianali insieme all’offerta di prodotti per lo shopping.

La rapida e sostenuta crescita del Messico mette in luce l’incredibile qualità e la diversità dell’offerta turistica e il duro lavoro per il settore del turismo, sia a livello internazionale e nazionale. Gli oltre 9 milioni di messicani che operano nel settore del turismo e dell’ospitalità hanno come missione quella di garantire che i visitatori abbiano esperienze incredibili,” ha commentato Lourdes Berho, Amministratore Delegato dell’Ente del Turismo messicano. “Sono già in preparazione i programmi che dovranno garantire che il 2017 si sviluppi a partire da questi successi e che il Messico continui a dare il benvenuto a tutti i visitatori e a costruire motivazioni per farli tornare di nuovo.”

turismo in Messico

 La famosa ospitalità messicana fa sentire tutti i visitatori a casa

Fedele al famoso adagio messicano ‘mi casa es tu casa’ (la mia casa è la tua casa), i viaggiatori da tutto il mondo hanno riconosciuto che il Messico è uno dei luoghi più accogliente e cordiale da visitare nel 2016. Infatti gli studi per tracciare i consumatori interni dell’Ente per il Turismo messicano hanno mostrato che più del 94% dei visitatori ha segnalato un’esperienza che “ha superato le loro aspettative” e l’86% ha detto che vorrebbero “tornare di nuovo” nei sei mesi successivi, e che rappresenta uno dei punteggi più alti del settore.

Tra gli esempi ci sono:

  • Il Messico è stato riconosciuto come nazione al primo posto nel mondo per i Viaggi Familiari e Puerto Vallarta come la seconda destinazione al mondo per i viaggi LGBTQ da parte del Travvy Awards globale
  • Per il terzo anno di seguito, il Messico è stato riconosciuto come la nazione più cordiale e accogliente al mondo da parte del sondaggio John Mason degli espatriati in 191 nazioni.
  • “Close to China” (Vicini alla Cina) è un programma speciale creato congiuntamente da Cina e Messico che condivide e riconosce le migliori prassi nei servizi offerti ai viaggiatori cinesi da parte di hotel, ristoranti, agenzie di viaggio e guide
  • “Halal Mexico” è un programma speciale per aiutare le linee aeree, gli hotel, i ristoranti e il settore messicano del turismo in generale a soddisfare i viaggiatori da tutto il mondo che seguono una dieta nel rispetto dei precetti della cultura islamica

I visitatori che raggiungono il Messico con l’aereo e i collegamenti continuano a crescere

Il numero di turisti in arrivo con l’aereo è cresciuto a una velocità ancora maggiore, con un tasso del 10,7%, una crescita sostenuta dalla continua espansione dei collegamenti. Questo dato comprende servizi dai nuovi mercati internazionali verso diverse destinazioni messicane, una maggiore frequenza sulle rotte esistenti, e aeromobili più recenti con più sedili e una migliore esperienza per i viaggiatori.

Le principali destinazioni messicane vengono presentate e riconosciute nel mondo

Dai premi del settore ai mezzi di comunicazione dei consumatori, sondaggi e marchi di alto profilo, ancora una volta il Messico ha dimostrato di essere una delle destinazioni più amate al mondo nel 2016. Tra gli esempi ci sono:

  •  Il New York Times ha nominato Tijuana (n. 8) e Puerto Escondido (n. 32) tra i 52 luoghi dove andare nel 2017. Città del Messico era al primo posto tra quelli da visitare nell’elenco del 2016.
  • Il sondaggio “World’s Best Awards” tra i lettori di Travel & Leisure ha indicato cinque città messicane nella classifica delle dieci migliori città dell’America Latrina, tra cui San Miguel de Allende (n. 1), Oaxaca (n. 3), Città del Messico (n. 4), Merida (n. 5), Guadalajara (n. 8)
  • Il Messico e i partner e le destinazioni locali nella nazione si sono aggiudicati 35 International Travvy Awards collettivi agli inizi del 2017, tra cui: Messico quale Migliore destinazione per le famiglie nel mondo; la regione di Riviera Maya quale Migliore destinazione per la luna di miele in America Latina, e Puerto Vallarta quale Migliore destinazione Best LGBTQ a livello mondiale. In Messico, Los Cabos ha ricevuto il miglior riconoscimento per le sue offerte culinarie e di lusso.
  • Rough Guides ha nominato Città del Messico come seconda città da visitare
  • National Geographic ha nominato la Baja California come uno dei migliori posti da visitare nel 2017
  • Sports Illustrated Swimsuit 2017 ha selezionato diverse località nella Riviera Maya e nello Yucatan, tra cui Tulum per uno dei maggiori servizi speciali del 2017

L’Ente per il Turismo messicano ha annunciato di recente la strategia per lo sviluppo del turismo per il 2017, con attenzione allo sviluppo di prodotti ampliati e di campagne di marketing personalizzate con attenzione a elementi quali il lusso, i matrimoni e le vacanze romantiche, le immersioni, la biodiversità e la natura, la cultura e la gastronomia, eventi di alto profilo, oltre a programmi per segmenti di pubblico quali i millennial, LGBTQ e i pensionati.

In ognuna di queste aree, le collaborazioni con destinazioni chiavi oltre che con gli operatori di viaggio globali metteranno a disposizione dei viaggiatori di ogni tipo un portafogli di opzioni sempre più amplio Queste collaborazioni di settore rivestono una grande importanza per il raggiungimento dell’obiettivo che si prefigge il Messico: raggiungere un pubblico sempre più ampio nei nuovi mercati a livello mondiale. Tutto ciò aiuterà a raggiungere il nuovo ambizioso obiettivo di raggiungere 50 milioni di visitatori da tutto il mondo entro il 2021.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito web www.visitmexico.com.

Comunicato stampa CPTM / MSL Group – (Clara Musardo)

 

Riviera Nayarit: l’inaspettato Messico Pacifico

Situata sull’imponente Sierra Madre Occidentale e bagnata dalle acque dell’oceano Pacifico, la Riviera Nayarit si presenta come una delle destinazioni di maggior richiamo di tutto il Messico. Con un’estensione di circa 300 chilometri lungo la costa che si affaccia sull’oceano Pacifico, questa destinazione è caratterizzata da verdi montagne e da splendide isole. Per chiunque desideri conoscere gli aspetti più rurali e rustici del Messico, la Rivera Nayarit è il luogo ideale.
Lungo la costa del Nayarit si trovano spiagge incantevoli in grado di soddisfare tutti i gusti. Chi cerca il lusso troverà una vasta scelta di esclusivi complessi alberghieri, mentre chi cerca relax troverà baie tranquille e silenziose; non mancano infine spiagge ventose e selvagge, perfette per praticare surf. Al fascino di questa regione contribuiscono poi fitte mangrovie, pittoreschi borghi e naturalmente il sole, che splende 12 mesi all’anno.
La Baia de Banderas, nella parte sud della Riviera, è famosa per essere, anno dopo anno, il luogo di ritrovo  di megattere che offrono uno spettacolo senza uguali. Qui si trovano anche svariati siti di interesse turistico, come Nuevo Vallarta e Punta Mita; quest’ultima ospita lussuosi campi da golf, porticcioli, centri commerciali e hotel, mentre Puerto Vallarta è famosa per il suo ampio lungomare e la sua frenetica vita notturna.
L’offerta gastronomica della riviera è molto varia: nei suoi hotel e nei suoi ristoranti di lusso si servono piatti preparati con frutti di mare freschi, sempre caratterizzati dal tipico tocco preispanico. Nelle spiagge e nei villaggi è possibile assaggiare squisite pietanze come le polpette di gambero, il tradizionale pesce zarandeado (cotto alla griglia e insaporito secondo la tradizione), l’aguachile (una zuppa tradizionale tipica), il chicharrón (una particolare frittura di pesci), tamales di gamberi (una specie di panzerotto ripieno a base di pasta di tortilla) e molto altro.

Punta Mita di lusso
Anticamente un luogo sacro dove si riunivano le varie etnie, oggi l’esclusiva Punta Mita è destinata a essere l’enclave di lusso del Messico. Superando La Cruz de Huanacaxtle (un piccolo villaggio di pescatori con un molo e molte belle spiagge) e Destiladeras Beach, si raggiunge Punta Mita, capitale della crescita e dello sviluppo messicano. Questa località si estende lungo l’oceano Pacifico e Baia de Banderas con bellissime spiagge e calette. Attualmente Punta Mita è interessata da una fase di forte sviluppo e ospita condomini, complessi abitativi e campi da golf che stanno sorgendo numerosi lungo una delle regioni costiere più belle del Messico.
In questa destinazione tutti gli amanti del golf hanno la possibilità di sfidarsi su uno dei due campi progettati da Jack Nicklaus per gli ospiti del Four Seasons Punta Mita. Il complesso Four Seasons e il Campo da Golf Punta Mita sono stati recentemente insigniti dal governo messicano del premio Calidad Ambiental Turística, attribuito alle imprese che, nel più stretto rispetto delle leggi messicane a tutela dell’ambiente, operano per promuovere uno sviluppo ecologicamente sostenibile.
Per un soggiorno di lusso, il St. Regis Punta Mita è il luogo ideale. Inaugurato nel 2008 e dotato di 120 fra stanze e suite, decorate con uno stile squisito ed elegante, con bellissime viste sul mare o sul giardino, il St. Regis Punta Mita offre uno stile rustico che ben si combina all’arte messicana e ai suoi interni progettati ad hoc. Grazie alla sua posizione molto isolata e ai suoi nove ettari disposti su un tranquillo istmo con vista mozzafiato sull’oceano Pacifico, il St. Regis Punta Mita Resort offre tutti i lussi di un ambiente intimo e riservato. Questo hotel è stato eletto Best Resort in Mexico (Pacific) nel Readers’ Choice Awards 2014
Appena entrati a Punta Mita si raggiunge l’omonimo pueblo, che basa la propria economia su una flotta di pangas per la pesca che ogni giorno conducono i turisti fino alla baia de Banderas. Dai condomini di recente costruzione, ubicati in cima a una collina, si gode di una bella vista sul porto e sulle magnifiche baie che si estendono verso sud. La caletta principale è occupata da vari ristoranti a ridosso della spiaggia e coperti da foglie di palma che, durante i fine settimana, si riempiono di turisti messicani.

Islas Marietas, una sorprendente avventura ecologica

Islas Marietas è sicuramente una delle mete perfette per tutti gli amanti delle immersioni e dello snorkeling: in questo luogo paradisiaco è possibile vivere una delle più belle e sorprendenti avventure eco turistiche del Messico. Durante i 45 minuti di tragitto in barca  si può godere di un paesaggio dominato dalla tranquillità del mare in cui si ha l’occasione di ammirare tartarughe marine distese al sole, delfini e persino qualche balena.
Verso la fine del tragitto, il blu del cielo smetterà di dominare l’orizzonte per lasciare spazio a tre isole: si tratta del Parque Nacional Islas Marietas, o Parco Nazionale Islas Marietas, situato a pochi chilometri a ovest da Punta Mita, nello stato del Nayarit. Aguzzando la vista si può avere la fortuna di vedere diverse specie di uccelli ospitate dal parco, tra cui spicca il piediazzurri.
Circondate da una fauna marina spettacolare, le Islas Marietas, sono il luogo ideale per dedicarsi allo snorkeling e ammirare tartarughe marine, razze, delfini, polipi e megattere. Seguendo poi le istruzioni delle guide turistiche si giunge ad uno spazio molto ridotto tra gli scogli dell’isola principale, da attraversare a nuoto e al di là del quale si trova Playa Escondida, una piccola spiaggia semicoperta da una parete rocciosa nel cuore delle Marietas ed eletta Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Comunicato stampa Mexico / MSL Group – (Clara Musardo)

Voli della Mexicana cancellati a partire da oggi

La più grande compagnia aerea del Messico, la Mexicana de Aviación, è in bancarotta.
Il vettore ha sospeso 13 voli, compresi quelli da e per Londra e Madrid, e tra domani e dopodomani saranno cancellate altre rotte.

La vendita dei biglietti era stata interrotta la settimana scorsa, ma la compagnia aveva assicurato che avrebbe continuato a volare, per consentire ai passeggeri già in viaggio di rientrare a casa.
Poi l’annuncio, che a causa della pressione da parte dei creditori, anche gli ultimi voli previsti sarebbero stati cancellati.
Mexicana non ha comunicato come intende onorare i suoi impegni nei confronti di chi ha già acquistato un biglietto.

La compagnia, nata 89 anni fa, aveva 220 voli giornalieri verso 65 destinazioni nazionali e internazionali, tra cui USA, Canada, Sud America ed Europa. Poi però ha subito pesanti perdite, dovute in parte alla recessione che ha colpito l’economia messicana e, soprattutto, al calo del turismo seguito al focolaio di influenza suina del 2009.
Con un debito accumulato di 900 milioni di dollari, Mexicana ha presentato istanza di fallimento il 3 agosto, dopo che è fallito l’ultimo tentativo di accordarsi con i sindacati sul taglio dei costi e della forza lavoro.

Altri dettagli sui voli cancellati su:  Mexicana de Aviación