RSS Feed for GermaniaGermania

Piove Tequila a Berlino

Gli uffici del turismo non smettono mai di cercare di sorprendere i viaggiatori!

L’ultima sorpresa la dobbiamo all’Ufficio del Turismo Messicano che per far considerare ai Tedeschi l’idea di una vacanza al caldo ha fatto piovere Tequila a Berlino.

Con una serie di umidificatori ad ultrasuoni hanno nebulizzato la tequila all’interno di una teca di vetro creando una vera e stabile nuvola che, condensando, fa piovere gocce del famoso distillato di agave. Ancora più soprendente è che la nuvola di tequila è stata sincronozzata con il tempo atmosferico di Berlino quindi, quando nella città tedesca piove, anche le gocce di tequila cominciano a scendere.

Per chi non ha tempo o voglia di aspettare la pioggia alcoolica è stato previsto, sotto la teca, un rubinetto dal quale poter gustare un piccolo assaggio di questo famoso liquore messicano.

L’opera creata in collaborazione con l’agenzia pubblicitaria Lapiz è stata esposta alla galleria d’arte Urban Spree di Berlino. L’idea dell’ufficio del turismo è che i berlinesi, che pare siano tra i cittadini più scontenti del loro clima, decidano di abbandonare, temporaneamente, il loro brutto tempo invernale con un bel viaggio al sole del Messico.

L’opera è stata creata in Germania perchè questo paese è, dopo gli USA, il più grande importatore di Tequila, ma non è detto che la nuvola con il suo slogan “Forget the winter, have a taste of Mexico” non arrivi presto anche negli altri paesi europei.

Le offerte speciali Lufthansa per volare in Europa

Chi quest’estate ha deciso di passare una vacanza in una delle città europee non dovrebbe farsi sfuggire la nuova offerta di Lufthansa: volare in Germania a partire da 99€ e in tutta Europa a partire da 179€, naturalmente andate e ritorno e tutto incluso.

I voli della compagnia tedesca partono da Roma, Milano, Bologna, Torino, Venezia e da altre dieci città italiane e, tramite gli hub di Francoforte e Monaco, si può volare nelle oltre 200 destinazioni nel mondo, sempre con la qualità eccellente del servizio Lufthansa che comprende bevande e snack a bordo, franchigia bagaglio e preziose miglia per i frequent flyer. L’offerta scade domenica prossima ed è soggetta a specifiche condizioni.

Tra le tante possibili mete in Germania, una visita a Berlino è un must.
Di cose da vedere nella capitale tedesca ce ne sono molte, dalla mitica Porta di Brandeburgo, sempre al centro della storia della città, alla Potsdamer Platz, che è tornata all’antico splendore dopo gli oscuri anni del muro. La città, inoltre, offre anche la possibilità di fare belle gite in barca sui fiumi e canali che l’attraversano, di dedicarsi allo shopping e persino alla buona cucina.

I voli diretti per Berlino partono da Milano Linate, Roma, Bologna e Catania con una tariffa a partire da 99€, mentre per l’alloggio vale la pena dare un’occhiata a due alberghi premiati con il Traveller Choice 2013: The Circus Hotel, perfetto per chi è più attento al budget e il Regent Berlin per chi cerca il confort delle 5 stelle.

Una vacanza … tra i libri, con Hotels.com

Hotels.com, sito leader nella prenotazione di hotel online, suggerisce un tour delle biblioteche più originali del mondo. Un modo alternativo per conoscere le città, assaporando il fascino di strutture storiche o ultra moderne che custodiscono il sapere di secoli.

Kansas City Public Library – Kansas City
Kansas City Public Library © Noesis / Hotels.comSe vi capita di passare da Kansas City, rimarrete senz’altro colpiti da una fila di libri giganti che compaiono nel cuore della città. Si tratta del perimetro esterno della Kansas City Public Library, che rappresenta il “Community Bookshelf”: una sorta di scaffale di venti libri i cui nomi sono stati scelti direttamente dai cittadini. Tra i titoli di questi volumi di marmo e granito, compaiono opere di Platone, Shakespeare e Dickens, con l’obiettivo di incoraggiare l’utilizzo della struttura.
Per un soggiorno nel cuore di Kansas City, Hotels.com consiglia di soggiornare presso The Q Hotel & Spa – 3 stelle (a partire da 97 € per camera a notte). La struttura ospita una Spa presso la quale è possibile prenotare massaggi e trattamenti dopo il tour della città.

Real Gabinete Portugues De Leitura – Rio de Janeiro

Real Gabinete Portugues De Leitura di Rio de Janeiro © Noesis / Hotels.comLa Biblioteca Real Gabinete Portugues De Leitura di Rio de Janeiro è il luogo ideale per chi si vuole tuffare nella letteratura brasiliana, e non solo. Questo luogo, costruito nel 1837, custodisce 350.000 volumi. Un’ottima occasione per visitare uno dei luoghi storici di Rio de Janeiro ed immergersi nella lettura circondati da un’atmosfera colorata e suggestiva.
Per conoscere il cuore della vita brasiliana, Hotels.com consiglia di pernottare al Novotel Rio de Janeiro Dumont – 4 stelle (a partire da 124 € per camera a notte). L’hotel sorge a pochi passi dalla biblioteca più famosa della città, e dista pochi minuti dall’Aeroporto di Santos Dumont.

Biblioteca del Trinity College – Dublino
Biblioteca del Trinity College © Noesis / Hotels.comChiunque visiti Dublino, non dovrebbe perdersi una visita alla Biblioteca del Trinity College, l’università frequentata da Oscar Wilde e Samuel Beckett. La struttura custodisce opere uniche e prime edizioni di alcuni dei libri più noti al mondo. Tra le opere di grande valore segnaliamo una delle prime edizioni della Divina Commedia, ma anche documenti originali, come quello della proclamazione della Repubblica Irlandese. La visita alla biblioteca è preceduta da una mostra permanente dedicata al Book of Kells: un Vangelo miniato realizzato nel IX secolo dai monaci della Contea di Meath. In questa sede viene esposto a rotazione uno dei quattro libri che compongono l’opera, mentre filmati e testimonianze mostrano le modalità di realizzazione e rilegatura dei manoscritti in epoca Medioevale.
L’O’Callaghan Davenport Hotel – 4 stelle (a partire da 89 € per camera a notte), è la struttura ideale per un soggiorno poco distante dal Trinity College e dalle principali attrazioni turistiche della capitale irlandese.

Nuova Biblioteca di Stoccarda – Stoccarda
Nuova Biblioteca di Stoccarda © Noesis / Hotels.comLa Nuova Biblioteca di Stoccarda, costruita dall’architetto sudcoreano Eun Young Yi e inaugurata nel 2011, rappresenta una delle strutture più innovative. Situata in Mailander Platz, vicino alla stazione, presenta 11 piani suddivisi in 44 metri di altezza. E’ caratterizzata da un interno molto luminoso grazie al tetto in vetro e all’ampia profusione di bianco, che offrono quasi l’impressione di leggere all’aperto. All’esterno il nome “biblioteca” è scritto in 4 lingue: sulla facciata nord in tedesco (la lingua locale), su quella a ovest in inglese (la lingua globale), a sud, invece, in Arabo (lingua della conoscenza nell’antichità e del Cairo, città gemellata con Stoccarda) ed infine ad est in Coreano (la lingua dell’architetto); un segnale di unione culturale e sociale che la struttura simboleggia.
Per visitare le bellezze di Stoccarda, il Pullman Stuttgart Fontana – 4 stelle (a partire da 99 € per camera a notte) rappresenta la soluzione ideale. Situato nel centro della città, permette di raggiungere facilmente tutte le zone più note della città tedesca.

Comunicato stampa – Noesis Comunicazione

L’ostello si fa bello

Chi l’ha detto che l’ostello è adatto solo ai viaggiatori giovani con lo zaino in spalla? E chi l’ha detto che l’ostello è un posto squallido e sporco in cui si deve per forza di cose fare a meno del bagno privato?

All’estero l’ostello fa tendenza, da noi ancora no. Ma ci stiamo a poco a poco arrivando, soprattutto da quando sono nati gli ostelli di lusso. Un controsenso? No, perché per soddisfare le esigenze del turista attento al budget, di chi viaggia in famiglia o con gli amici era necessario inventarsi una formula di alloggio che fosse allo stesso tempo economica e confortevole.
Perciò ecco che nelle grandi capitali e lungo i principali itinerari turistici spuntano come funghi alloggi decisamente low cost ma pari, quanto a efficienza e qualità dei servizi, alle migliori strutture alberghiere. Qualche esempio?

A Stoccolma in pieno centro l’ostello di lusso si chiama Old Town Hostel; comodissimo, in quanto situato a soli 5 minuti a piedi dalla stazione centrale, elegante perché ricavato da un edificio del 17imo secolo, modernissimo visti gli interni di design e i servizi hi tech, tra cui la connessione wi-fi gratuita. Prezzi a partire da 23,6€ a persona.

Spostiamoci a Berlino. One80 Hostel Alexanderplatz non ha quasi bisogno di presentazioni: una bella struttura, in un bel quartiere, con bella gente. Dormitori e stanze private, prezzi a partire da 12€ a persona.

Barcellona. Avete presente il Paseo de Gracia, l’avenida con gli edifici firmati Gaudì e i negozi più chic? Ebbene è qui che si trova Casa Gracia Barcelona Central Hostel: piacevole e curatissimo nei dettagli, con una cucina ben equipaggiata, connessione wi-fi gratuita e postazione internet e ampi spazi in comune. Dispone di camere sia con bagno condiviso, sia con bagno privato; prezzi a partire da 26€ a persona.

Dormitori e accoglienti camere private anche al Palmers Lodge Swiss Cottage, che si trova in centro a Londra, Camden, Regents Park e West Hampstead, in un elegante edificio vittoriano recentemente ristrutturato. La colazione è compresa nel prezzo, cosa abbastanza rara per Londra. Prezzi da 18,73€ a persona.

Torniamo in Italia. A Roma va segnalato il Blue Hostel, che si trova alle spalle della basilica di Santa Maria Maggiore, quindi ad un solo isolato dalla Stazione Termini. E’ perfetto: stanze doppie con bagno privato, LCD TV, aria condizionata, connessione wifi, persino l’asciugacapelli. I prezzi partono da 45€ a persona. E’ vero che per un alloggio a Roma sono molto bassi, ma per un ostello, seppure all’avanguardia, ci voleva forse maggiore attenzione alle tariffe.

Agosto: cultura e divertimento a Berlino

Non avete ancora una destinazione per le vacanze d’agosto? Allora è il momento giusto per visitare Berlino.
Oltre ad una architettura di grande fascino e ad uno stile di vita all’avanguardia, la capitale tedesca propone ai suoi visitatori un’offerta culturale a 360 gradi. Vediamo cosa c’è in programma per il prossimo agosto.

Si comincia dal 25 luglio al 19 agosto con la festa della cultura islamica “Le notti del Ramadan”.
Per il quarto anno Berlino festeggia il mese sacro per i musulmani, la cui comunità è una delle più numerose in città. Con una nutrita serie di eventi culturali, film, concerti e dibattiti, si andrà alla scoperta delle culture e tradizioni del mondo musulmano di oggi e di ieri.

Quasi in contemporanea, dal 27 luglio al 12 agosto, presso l’Auditorium del Gendarmenmarkt è grande festa per gli appassionati di musica classica con la nuova edizione di Young Euro Classics. Sono ormai 12 anni che Berlino ospita questo festival dedicato alle orchestre formate da giovani musicisti provenienti dall’Europa e dal resto del mondo. L’avvenimento attira ogni anno oltre 20.000 visitatori.

Le giornate della cultura ebraica, invece, si svolgono dal 16 al 26 agosto. In calendario diversi spettacoli, concerti e incontri organizzati dalla attiva comunità ebraica berlinese, che vedranno al centro delle attività le Sinagoghe, il Museo Ebraico e il Centrum Judaicum.

Il 25 agosto, infine, doppio appuntamento no stop per tutta la notte con le migliori coreografie di danza contemporanea nella Tanznacht Berlin e con la 31° notte bianca dei Musei.

Berlino si raggiunge facilmente da molte città italiane con i voli Lufthansa
a partire da 99€.
Per dormire Hotels.com offre molte possibilità di alloggio con tariffe a partire da 35€ per una camera doppia.

Per il vostro volo a Berlino con Lufthansa potete utilizzare un codice sconto personalizzato che vi permetterà di risparmiare 20€. La promozione è valida solo per biglietti acquistati entro il 31/12/2012 ed utilizzati entro il 31/3/2013.

Con airberlin, tariffe su misura

Con la nuova iniziativa di airberlin, quest’estate ognuno di noi potrà volare scegliendo la tariffa che meglio corrisponde alle proprie esigenze.

Dal primo luglio chi ha una particolare attenzione  al risparmio potrà scegliere JustFly, una tariffa molto conveniente con la quale si viaggia con il solo bagaglio a mano, il posto a sedere non è assegnato e non sono possibili rimborsi o cambiamenti di prenotazione.
Chi vuole risparmiare, ma ha maggiori esigenze di servizi, può utilizzare la tariffa FlyClassic nella quale sono compresi la spedizione di un bagaglio di stiva e la possibilità di effettuare il check in anche  in aeroporto;  la prenotazione del posto a sedere e il cambio di prenotazione sono possibili ma ad un costo aggiuntivo.
Chi, invece,  preferisce viaggiare senza problemi può optare per la tariffa FlyFlex: avrà  posto a sedere prenotato, l’imbarco prioritario, due bagagli da stiva e due a mano, la cancellazione e il cambio prenotazione compresi nel costo del biglietto. E  in più,  per i Frequent Flyer, un bonus di miglia.

La FlyClassic può arrivare a costare meno della metà della FlyFlex. Con la JustFly, che però può essere acquistata solo nei 7 giorni precedenti alla partenza, il risparmio è ancora maggiore.

Airberlin, membro della allenza OneWorld, è la seconda compagnia tedesca per numero di passeggeri trasportati. In Italia opera dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Venezia, Verona, Rimini, Firenze, Napoli, Bari, Brindisi, Cagliari, Olbia, Catania, Palermo, Lamezia Terme, con voli diretti per la Germania, la Svizzera e l’Austria.
La sua sede principale è l’aeroporto di  Berlino-Tegel  da cui si parte, direttamente con airberlin o con in suoi partner, verso 23 paesi del mondo.

Maggiori dettagli sulle destinazioni e sulle tariffe sono disponibili sul sito di airberlin.

I mercatini natalizi di Monaco

I mercatini di Natale di Monaco risalgono ad una tradizione bavarese secolare. La capitale della Baviera è una città vivibile, la più interessante della Germania dopo Berlino, che merita di essere visitata in qualsiasi periodo dell’anno. Ma per godersi la città, abbinando una vacanza di qualche giorno allo shopping prenatalizio, il mese di dicembre è l’ideale: Monaco celebra il Natale con una miriade di mercatini e la profusione di luci e di addobbi per le strade e nelle piazze rende fiabesca l’atmosfera che si respira in questo periodo.

Glockenspiel a Marienplatz - Monaco di Baviera | © WaypointIl Münchner Christkindlmarkt, il mercatino di Natale più antico della città, si svolge ogni anno in Marienplatz all’ombra del Neues Rathaus. Dal Municipio, dominato dalla torre su cui si muovono i burattini del Glockenspiel (l’orologio mobile) si diffonde musica natalizia nella piazza, piena zeppa di stand raccolti intorno a un grande albero di Natale alto trenta metri.
Sulle bancarelle si trovano decorazioni per tutti i gusti e tanti oggetti da regalo: boccali per la birra, porcellane di Bavaria, tessuti ricamati, vari articoli in legno e ferro battuto e, naturalmente, tante delizie culinarie.
Venditore ai mercatini - Monaco di Baviera | © WaypointE’ difficile resistere alla tentazione di gustare sul momento i diversi tipi di bratwurst bavaresi, zuppe calde, frittate di patate e il tradizionale Rahmfleckerl, un pane sottile e croccante farcito con bacon, cipolle e una sorta di panna acida (schmand). Tanti anche i prodotti dolci: focaccine al miele, dolcetti fritti e soprattutto, il marzapane, lavorato in panetti, pasticcini o forme più elaborate, da portarsi a casa per il dopocena delle feste o per farne un raffinato regalo. Dopo aver fatto un giro per le bancarelle, si può andare a fare acquisti gastronomici anche da Dallmayr, tempio dei prodotti alimentari d’alta gamma: è l’equivalente tedesco del Fauchon parigino e si trova in Dienerstrasse, a pochi passi dal Municipio e dalla piazza del mercatino.

Oltre al Christkindlmarkt ci sono diversi altri mercatini sparsi per tutta la città. Merita senz’altro una visita il Kripperlmarkt, ovvero il più grande mercatino del presepe della Germania: qui si trova tutto ciò che occorre per allestire un presepe di grande effetto; attenzione però a scegliere, perché qui come altrove, insieme alle miniature bavaresi fatte a mano, è esposta anche tanta mercanzia di scarso pregio e dubbio gusto.
Kripperlmarkz - Monaco di Baviera | © Waypoint
E’ tutto dedicato ai bambini, invece, il Laboratorio Celeste, allestito in una sala del Municipio: qui ogni pomeriggio i più piccoli possono giocare o divertirsi a preparare dolci, vestiti da angioletti. Le attività si svolgono sotto la guida di assistenti specializzati e la partecipazione è gratuita.

Monaco ha tanti luoghi d’interesse ma chi vuole approfittare del viaggio per godersi un momento di totale relax può uscire dalla città e raggiungere Baden Baden: è una cittadina romantica, che vanta salutari terme romane per farsi viziare tra gli stucchi, marmi e affreschi dell’elegante stabilimento ottocentesco Friedrichsbad. Beninteso, gli insaziabili dei mercatini di Natale ne troveranno un paio anche qui, piccoli, raccolti e ricchi di magia.

A tutta birra

O’zapft is! Che inizino le feste, è spillato! E’ il sindaco di Monaco, che pronunciando questa frase in dialetto bavarese, apre il primo barile di birra con un colpo di martello e dà il via al più noto spettacolo turistico di tutta la Germania; l’Oktober fest, la festa della birra. Se non ci siete mai andati, avete tempo fino al 4 ottobre.

L’edizione di quest’anno celebra il bicentenario del grande evento, nato il 12 ottobre 1810 in occasione del matrimonio tra il principe Ludwig di Baviera e la principessa Teresa di Sassonia; i festeggiamenti per le nozze si tennero in un grande prato, all’epoca fuori città, e che da allora è chiamato Theresienwiese, prato di Teresa.
Ed è qui che si svolge ancora oggi, sotto i grandi tendoni allestiti dai sei produttori storici di birra di Monaco di Baviera in un terreno di 60 ettari, a sud-ovest del centro, poco lontano dalle stazione U Bahn Theresienwiese.

L’appuntamento, che attira ogni anno più di sette milioni di visitatori, italiani al secondo posto, è da non mancare per chi ama le baraonde: birra a volontà ma anche montagne di carne e di salsicce e molti spettacoli folcloristici e musicali.
Il boccale standard, chiamato mass (die Maß) è da un litro, ed è facile quindi passare la soglia e unirsi ai canti a squarciagola e allo spirito della festa; d’altra parte chi partecipa non si preoccupa certo di qualche chilo di troppo e nemmeno si scandalizza davanti ad una sbornia collettiva, che coinvolge i bavaresi ma anche persone di tutte le nazionalità.
Attenzione, da quest’anno entra in vigore il divieto di fumo nei tendoni: quindi sì al mangiare e bere fino all’ingordigia, ma no al tabacco.

Dopo Berlino, Monaco è senza dubbio la città più interessante e vivace della Germania ma, attenzione, trovare alloggio durante l’Oktoberfest non è impresa facile.

La casa del clima

A un paio d’ore di macchina da Amburgo c’è Bremerhaven, una cittadina portuale tedesca costruita nella prima metà del novecento, che di sicuro non ha il fascino delle città anseatiche affacciate sul Mare del Nord. Ma possiede qualcosa di unico e di assolutamente originale: la “casa del clima”.

In un edificio avveniristico di acciaio e cristallo, che ricorda la forma di una nuvola o di una nave spaziale, è racchiusa una superficie espositiva di dodicimila metri quadrati, concepita per rispondere ad un’affascinate domanda: perché il clima del nostro pianeta è quello che è?

Chi ha la fortuna di visitare il Klimahaus Bremerhaven viene proiettato in un viaggio avventuroso lungo il meridiano 8° Est, Il mondo lungo i meridiani 8E e 172W. | © Waypointla linea di longitudine passante proprio per la città di Bremerhaven; da qui si parte e qui si torna, percorrendo un lungo itinerario intorno alla terra, attraverso il mosaico dei climi del mondo.

Ciascuna delle 8 tappe del tour regala ai visitatori la sensazione di trovarsi in quel preciso luogo della terra, di sentire attraverso i sensi le differenze del clima e capire come esse influenzano le caratteristiche del paesaggio e le sue componenti fisiche e umane.

Andando da nord a sud, si passa dal clima continentale della Germania settentrionale, al freddo alpino delle montagne ricoperte di ghiacciai della Svizzera, per giungere poi nella calda e ventilata Sardegna

Nella tappa successiva la temperatura sale a 35°: l’ambiente rappresentato è quello del Sahel, siamo nella fascia predesertica del Niger, arida e pietrosa. Nella sala accanto è stata ricostruita la vita quotidiana di un campo Tuareg, il popolo nomade che ha saputo adattarsi a questo ambiente estremo.

Proseguendo verso sud si entra nella foreste pluviali del Camerun e dalla luce accecante del deserto si passa alla penombra; il sentiero costeggia un fiume dove nuotano pesci tropicali, l’aria è calda e densa di umidità e i suoni della foresta riecheggiano lontani.

Dall’Africa equatoriale, con un salto climatico di un emisfero, si arriva nel punto più a sud della terra: l’Antartide. E’ il regno del gelo e delle temperature estreme; i visitatori si trovano catapultati a –6 gradi, in una sala dai riflessi blu con muri e pareti ricoperte di vero ghiaccio. Si sfugge al freddo andando a visitare una stazione meteorologica, dove gli scienziati studiano il clima del pianeta. Ed è da qui che si parte per il viaggio a ritroso, a bordo di un pallone aerostatico virtuale che, volando sopra le nuvole, porta il visitatore di nuovo verso nord, ma questa volta lungo il meridiano opposto.

Prossima tappa, le  isole Samoa,  nel caldo tropicale del Pacifico: il paesaggio è dolce, fatto di spiagge di sabbia fina, mare turchese e i fale, le tradizionali capanne samoane.
Dalle isole dell’eden per ritornare alle alte latitudini, il percorso diventa sottomarino: scendendo una scalinata si entra in un corridoio circondato da grandi acquari, che illustrano la vita del reef e delle creature marine che popolano la zona di transizione tra la laguna e l’oceano aperto.
Il rientro sulla terraferma è l’isola di Gambell, nello stretto di Bering; in questo luogo artico inospitale, a metà strada tra America e Siberia, vivono gli indigeni Yupik, una comunità ormai a rischio di scomparsa, per la progressiva mancanza di risorse innescata dal cambiamento climatico globale.
Dopo una tappa a Hallig Langeneß, un’isola tedesca nel Mare del Nord periodicamente inondata dalle maree, si ritorna al punto di partenza, Bremerhaven.

Il viaggio attraverso i climi del mondo è finito, ma rimangono ancora da visitare le sale espositive del percorso Elementi (Terra, Aria, Acqua, Fuoco) che illustrano le caratteristiche fisiche del clima e propongono 100 stazioni interattive per fare semplici e divertenti esperimenti sui meccanismi alla base di fenomeni naturali, come le eruzioni vulcaniche, gli uragani e molto altro.
Non poteva mancare una sezione dedicata alla storia del clima della terra, che parte dalle origini e si conclude nella sala Perspectives, dove guardando nel 2050 si riflette su cosa ci attende nel prossimo futuro.

Per orari d’apertura e tariffe vedi: Klimahaus Bremerhaven