RSS Feed for IrlandaIrlanda

Culture Wall: mettici la faccia!

Per celebrare l’elezione di Derry-Londonderry a Citta della Cultura 2013, l’ufficio del Turismo Irlandese ha deciso di realizzare un’opera fuori dal comune.

Un muro della città sarà ricoperto da un incredibile mosaico formato dalle foto dei residenti della città e dei fan di tutto il mondo. Chiunque  può inviare la foto del proprio profilo Facebook per partecipare a questa spettacolare opera d’arte muraria.

Il Culture Wall, questo il nome dell’opera progettata dall’artista locale Domnall Starkie, sarà visibile anche on line prima di essere definitivamente eretta lungo la centrale Market St.

Tra tutti coloro che invieranno la loro foto sarà estratto  un magnifico viaggio per 2 persone  a Derry~Londonderry. Il premio include voli andata e ritorno, il soggiorno in Hotel (4 stelle) e una cena in un famoso ristorante della città. Il viaggio sarà completato con una visita guidata attorno alle mura della città e alla spettacolare Giant’s Causeway.

Per maggiori informazioni: Turismo Irlandese

Low cost in Irlanda con Air Lingus

Vuoi andare in vacanza in Irlanda quest’estate? Allora preparati a rimarere incantato dai magnifici panorami di questa isola verde e dalla calda accoglienza del popolo irlandese! Dublino, Titanic Belfast, la Giant’s Causeway, la Rock of Cashel sono solo alcune delle attrazioni che ti stanno aspettando e poi, il 2013 è l’anno del Gathering Ireland e tutti i giorni ci saranno feste, concerti e manifestazioni per celebrare il paese ed i suoi abitanti.

Se ancora non siete convinti di partire, l’offerta di Air Lingus, la compagia di bandiera irlandese, cancellerà i vostri dubbi. Per i viaggi effettuati tra il 1 Aprile e il 23 ottobre 2013, tutti i giorni e su tutte le classi, sconti fino al 25%! Air lingus collega Dublino con Bologna, Venezia, Verona, Catania, Milano, Napoli e Roma ma attenzione i voli devono essere acquistati entro il 21 marzo 2013.

Maggiori dettagli sull’offerta e per prenotare il volo potete andare sul sito in italiano di Air Lingus.

Per organizzare il viaggio vi consigliamo di consultare la guida Irlanda della Lonely Planet

Una vacanza … tra i libri, con Hotels.com

Hotels.com, sito leader nella prenotazione di hotel online, suggerisce un tour delle biblioteche più originali del mondo. Un modo alternativo per conoscere le città, assaporando il fascino di strutture storiche o ultra moderne che custodiscono il sapere di secoli.

Kansas City Public Library – Kansas City
Kansas City Public Library © Noesis / Hotels.comSe vi capita di passare da Kansas City, rimarrete senz’altro colpiti da una fila di libri giganti che compaiono nel cuore della città. Si tratta del perimetro esterno della Kansas City Public Library, che rappresenta il “Community Bookshelf”: una sorta di scaffale di venti libri i cui nomi sono stati scelti direttamente dai cittadini. Tra i titoli di questi volumi di marmo e granito, compaiono opere di Platone, Shakespeare e Dickens, con l’obiettivo di incoraggiare l’utilizzo della struttura.
Per un soggiorno nel cuore di Kansas City, Hotels.com consiglia di soggiornare presso The Q Hotel & Spa – 3 stelle (a partire da 97 € per camera a notte). La struttura ospita una Spa presso la quale è possibile prenotare massaggi e trattamenti dopo il tour della città.

Real Gabinete Portugues De Leitura – Rio de Janeiro

Real Gabinete Portugues De Leitura di Rio de Janeiro © Noesis / Hotels.comLa Biblioteca Real Gabinete Portugues De Leitura di Rio de Janeiro è il luogo ideale per chi si vuole tuffare nella letteratura brasiliana, e non solo. Questo luogo, costruito nel 1837, custodisce 350.000 volumi. Un’ottima occasione per visitare uno dei luoghi storici di Rio de Janeiro ed immergersi nella lettura circondati da un’atmosfera colorata e suggestiva.
Per conoscere il cuore della vita brasiliana, Hotels.com consiglia di pernottare al Novotel Rio de Janeiro Dumont – 4 stelle (a partire da 124 € per camera a notte). L’hotel sorge a pochi passi dalla biblioteca più famosa della città, e dista pochi minuti dall’Aeroporto di Santos Dumont.

Biblioteca del Trinity College – Dublino
Biblioteca del Trinity College © Noesis / Hotels.comChiunque visiti Dublino, non dovrebbe perdersi una visita alla Biblioteca del Trinity College, l’università frequentata da Oscar Wilde e Samuel Beckett. La struttura custodisce opere uniche e prime edizioni di alcuni dei libri più noti al mondo. Tra le opere di grande valore segnaliamo una delle prime edizioni della Divina Commedia, ma anche documenti originali, come quello della proclamazione della Repubblica Irlandese. La visita alla biblioteca è preceduta da una mostra permanente dedicata al Book of Kells: un Vangelo miniato realizzato nel IX secolo dai monaci della Contea di Meath. In questa sede viene esposto a rotazione uno dei quattro libri che compongono l’opera, mentre filmati e testimonianze mostrano le modalità di realizzazione e rilegatura dei manoscritti in epoca Medioevale.
L’O’Callaghan Davenport Hotel – 4 stelle (a partire da 89 € per camera a notte), è la struttura ideale per un soggiorno poco distante dal Trinity College e dalle principali attrazioni turistiche della capitale irlandese.

Nuova Biblioteca di Stoccarda – Stoccarda
Nuova Biblioteca di Stoccarda © Noesis / Hotels.comLa Nuova Biblioteca di Stoccarda, costruita dall’architetto sudcoreano Eun Young Yi e inaugurata nel 2011, rappresenta una delle strutture più innovative. Situata in Mailander Platz, vicino alla stazione, presenta 11 piani suddivisi in 44 metri di altezza. E’ caratterizzata da un interno molto luminoso grazie al tetto in vetro e all’ampia profusione di bianco, che offrono quasi l’impressione di leggere all’aperto. All’esterno il nome “biblioteca” è scritto in 4 lingue: sulla facciata nord in tedesco (la lingua locale), su quella a ovest in inglese (la lingua globale), a sud, invece, in Arabo (lingua della conoscenza nell’antichità e del Cairo, città gemellata con Stoccarda) ed infine ad est in Coreano (la lingua dell’architetto); un segnale di unione culturale e sociale che la struttura simboleggia.
Per visitare le bellezze di Stoccarda, il Pullman Stuttgart Fontana – 4 stelle (a partire da 99 € per camera a notte) rappresenta la soluzione ideale. Situato nel centro della città, permette di raggiungere facilmente tutte le zone più note della città tedesca.

Comunicato stampa – Noesis Comunicazione

Il momento giusto per visitare l’Irlanda

Se stai cercando una meta per le tue vacanze 2013 ti invitiamo a scoprire le bellezze dell’Irlanda.

Quest’anno ci sono ottime ragioni per programmare un viaggio attraverso il territorio irlandese.
Gathering Ireland 2013 è uno straordinario insieme di eventi. Uunico nel suo genere, porterà in Irlanda decine di migliaia di persone, turisti ma soprattutto persone di origine irlandese, per festeggiare e celebrare, lungo l’intero anno, tutto ciò che è Irlandese. Si tratta di un’avvenimento in continua evoluzione con tanti eventi già programmati e tanti altri che ogni giorno si aggiungono alla lista. Tra incontri culturali, educativi e scientifici, spettacoli artistici, avvenimenti sportivi e le immancabili rassegne gastronomiche, si potrà scoprire la vera Irlanda così come la vivono gli irlandesi.
Inoltre saranno organizzati una lunga serie di festival musicali, a volte bizzarri a volte emozionanti ma sicuramente sempre molto coinvolgenti, a cui non si può mancare.

Un altro motivo di interesse è Derry/Londonderry, la UK City of Culture 2013. Si tratta di una splendida città medioevale che celebrerà, durante l’anno, tutta la sua storia e cultura ospitando eventi di musica, danza, arte e sport di levatura internazionale tra cui il Turner Prize considerato da molti uno dei premi per le arti visive più prestigioso, ma anche il più controverso, del mondo.

Ma l’Irlanda non finisce qui! Spiagge, grotte, parchi ed infiniti paesaggi verdi per chi ama la natura; chiese ed antichi castelli per chi ama la storia; specialità culinarie ed ottima birra per chi ama la buona tavola. Chiunque può trovare la sua vacanza ideale.

L’Irlanda si raggiunge facilmente con i voli Air Lingus e RyanAir. Per girarla meglio può essere conveniente noleggiare un auto (attenzione alla guida a sinistra!) ed è facile trovare in tutto il paese ostelli confortevoli a prezzi accettabili.

Una pinta per brindare ad Arthur Guinness

Tutti al pub il prossimo 27 settembre. Con gli amici di sempre e una ricca pinta di Guinness.
Certo, il posto ideale per festeggiare la quarta edizione dell’Arthur Guiness Day è l’Irlanda, ma se proprio non è possibile regalarsi un lungo weekend a Dublino e dintorni ci sono centinaia di locali in tutto il mondo, anche in Italia, che propongono brindisi e tanta buona musica nel giorno dedicato alla mitica birra scura.

L’Arthur Guinness Day è un grande appuntamento musicale, nato per celebrare chi si distingue per la propria audacia, proprio come fece ai primi dell’ottocento il noto mastro birrario di Dublino. Grazie al fondo creato da Guinness, una quarantina almeno di imprenditori sociali, sparsi in tutto il mondo, hanno avuto una opportunità in più. Ed è sempre grazie a questo fondo che si organizzano una serie di concerti dal vivo, che quest’anno coinvolgeranno 55 diversi paesi del mondo.

Il clou della festa non può essere però che a Dublino. Una miriade di artisti e centinaia di concerti gratuiti in tutta l’Irlanda attendono chi avrà l’occasione di visitare la magica isola nelle prossime settimane. L’elenco degli eventi è disponibile sul sito Guinness.com
Se però volete trovar posto al Gravity Bar, il pub panoramico situato all’ultimo piano di casa Guinness (Guinness Storehouse) prenotate da subito la visita, perché l’ Arthur Guinness Day richiama moltissimi turisti. In alto i calici, o meglio le pinte, ma con moderazione.

Alla scoperta dei festival più originali del mondo con Hotels.com

Chiunque pensi di essere un grande conoscitore dei festival “ufficiali” celebrati in tutto il mondo, dovrà ricredersi! Hotels.com, leader nella prenotazione di hotel online, è andato alla scoperta delle feste più bizzarre che si celebreranno nei prossimi mesi nelle località più disparate del globo. Per passare un’estate fuori dagli schemi, è possibile trascorrere una giornata ad onorare un caprone in Irlanda, assaggiare qualche piatto tipico a base d’insetti, scatenarsi al ritmo di una chitarra immaginaria, oppure cimentarsi in una divertente smorfia davanti ad un intero pubblico!

Puck Fair – Killorglin (Irlanda)
Uno dei festival più attesi dell’estate in Irlanda è il Puck Fair, celebrato a Killorglin! Anche quest’anno, dal 10 al 12 agosto si festeggia questa tradizione popolare dedicata al caprone (da cui prende il nome la festa) e la cui origine sembra risalire al tempi dell’invasione dell’armata di Cromwell in territorio irlandese. La leggenda, infatti, narra che fu proprio un caprone ad allertare le popolazioni locali che si prepararono a respingere l’attacco. Da allora, ogni anno, viene incoronato re un caprone che “governa” per tre giorni la cittadina. Nei tre giorni dell’evento, oltre a celebrare l’animale prescelto con una sfilata in suo onore, si mangia, si canta e si danza giorno e notte e i pub non chiudono mai!
Per un soggiorno semplice, immersi nel cuore di Killorglin, Hotels.com consiglia di soggiornare al The Grove Lodge – 4 stelle (a partire da 56 euro per camera a notte): una piccola struttura con 15 camere dotate di ogni comfort.

Bug Fest – Raleigh (North Carolina)
Il 15 settembre, a Raleigh, nel North Carolina, si festeggia il Bug Fest, un festival degli insetti che ogni anno richiama più di 25.000 visitatori. Durante la giornata, patrocinata dal Museo di Scienze Naturali del North Carolina, oltre a conoscere gli “animaletti” più strani che popolano il nostro pianeta, è possibile anche testarli in prima persona. Infatti, è proprio la gastronomia a caratterizzare questo festival: piatti tipici farciti e conditi con formiche, vermi e tanto altro! Un’occasione davvero particolare per degustare ricette “insolite”!
Se il pranzo a base di insetti non vi ha conquistato, Hotels.com suggerisce il Marriott Raleigh Crabtree Valley – 4 stelle (a partire da 110 euro per camera a notte) a Raleigh, che offre un servizio ristorante in cui gustare una cena…decisamente più tradizionale.

Il campionato di “Air Guitar” – Oulu (Finlandia)
Se avete un’anima rock e avete sempre sognato di tirarla fuori, l’evento di “Air Guitar” a Oulu in Finlandia è quello che fa per voi! Dal 22 al 24 agosto è possibile assistere al Campionato Mondiale di Chitarra Immaginaria che fa emergere il Jimi Hendrix nascosto in ognuno di noi. Dopo le qualificazioni locali che si svolgono in tutto il mondo, i migliori air guitar player si riuniscono in Finlandia per eleggere il vero campione. Le regole sono semplici: bisogna munirsi di una chitarra, rigorosamente invisibile, acustica o elettrica, ed è vietato presentarsi con gruppi di supporto, reali o di fantasia. Il modo migliore per divertirsi e scatenarsi senza vergogna sulle note musicali preferite!
Per rilassarsi con una sauna dopo aver ballato per un’intera serata su note di musica rock, Hotels.com consiglia di trascorrere qualche giorno presso l’Hotel Lasaretti – 3 stelle (a partire da 73 euro per camera a notte) situato nel cuore di Oulu.

I campionati di smorfie – Egremont (Inghilterra)
Chi da bambino si è sempre divertito a fare smorfie davanti allo specchio, dovrebbe cogliere al volo la possibilità di “esibirsi” davanti ad un vero e proprio pubblico e vincere addirittura un premio! A Egremont, in Inghilterra, nel mese di settembre è possibile assistere non soltanto ai campionati mondiali di albero della cuccagna, ma soprattutto ai campionati mondiali di smorfie. L’evento risale al 1927 e trae le sue origini dalle mele che crescevano in quella zona, che avevano un sapore talmente aspro da far contorcere il volto di chi le assaggiava. Durante la gara i concorrenti infilano la testa in un collare da cavallo e fanno la peggior faccia possibile. Iniziate ad esercitarvi perché sarà una lotta… all’ultimo muscolo!
Per una vacanza alla scoperta del Distretto dei Laghi che circonda Egremont, Hotels.com suggerisce di soggiornare a Cleator, presso l’Ennerdale Country House Hotel – 3 stelle (a partire da 236 euro per camera a notte).

Comunicato stampa – Noesis Comunicazione

Dublino a tutta birra. Bavaria porta la Formula 1 in centro città

Domenica 3 giugno, Dublino sarà la sede del famoso Bavaria City Racing, la gara automobilistica promossa da Bavaria – birrificio olandese indipendente tra i leader nel mercato internazionale della birra – nella quale piloti professionisti si sfidano tra le vie delle principali città del mondo trasformate per l’occasione in grandi circuiti automobilistici. Nata nel 2006, dopo Rotterdam e Mosca, questa corsa incredibile approderà quest’anno per la prima volta nella capitale Irlandese.
Bavaria
L’evento prevede il coinvolgimento di alcuni tra i brand automobilistici più rinomati, da Lotus Renault a Ferrari e la partecipazione dei migliori team a livello internazionale: a Dublino gareggerà tra gli altri il team Vodafone McLaren-Mercedes. I due famosi piloti della scuderia, Jenson Button e Lewis Hamilton, si sfideranno per le vie della città irlandese assicurando una corsa mozzafiato che partirà dal Convention Center Dublin per raggiungere il traguardo al Conference Centre. Il percorso toccherà alcune delle principali strade della capitale irlandese, tra cui D’Olier Street e Dame Street, costeggiando il rinomato Trinity College e attraversando lo storico O’Connell Bridge.

Bavaria City Racing è un evento pubblico gratuito e offre l’opportunità unica di vedere da vicino le macchine di Formula 1 guidate da alcuni dei piloti più noti al mondo: basti pensare che le precedenti edizioni hanno visto la partecipazione di personalità del calibro di Fernando Alonso, David Coulthard Jarno Trulli e Giancarlo Fisichella.

Peer Swinkles, membro del consiglio direttivo di Bavaria, afferma “Dopo 10 edizioni di successo a Rotterdam e Mosca, siamo orgogliosi di annunciare l’imminente arrivo della Formula 1 a Dublino. Bavaria City Racing è un evento unico nel suo genere e negli anni è diventato un must per gli appassionati di tutto il mondo. La Formula 1 diventa così accessibile al pubblico che, in linea con il perfetto stile Bavaria, potrà godersi gratuitamente lo spettacolo”.

Chicane e sorpassi al cardiopalma animeranno per una giornata il centro della capitale irlandese che, per l’occasione, si preparerà ad accogliere circa 150.000 spettatori, tra curiosi e appassionati.

Comunicato stampa – Noesis Comunicazione

Aurora boreale, quest’anno anche in Irlanda

L’aurora boreale è uno degli spettacoli naturali più suggestivi. La novità è che quest’anno, complice un picco dell’attività solare, il fenomeno si renderà visibile anche a latitudini più basse.
Perciò se avete sempre sognato di assistere ad un’aurora boreale ma la Lapponia o, in generale il circolo polare artico era fuori dal vostro raggio di azione, organizzatevi subito: nelle prossime settimane la Northern light illuminerà anche i cieli d’Irlanda.

Una simile opportunità non capitava da almeno dieci anni, dicono gli astronomi di Donegal, la contea nord occidentale dell’isola. Più ci si allontana dalle città, maggiori sono le opportunità di osservare il fenomeno; è meglio adattare gli occhi al buio per una ventina di minuti poi guardare a nord, verso l’orizzonte, e aspettare fiduciosi che appaiano i lampi di luce verde e viola.

Durante i periodi di elevata attività del sole, gli ovali aurorali si allargano in direzione dell’equatore; ed ecco perché quest’anno proiettano lo spettacolo di luci alle latitudini dell’Irlanda, della Scozia, dell’Inghilterra settentrionale e del nord del Galles.
La NASA ha previsto che il 2012 sarà l’anno delle aurore boreali, le più brillanti degli ultimi 50 anni.

Per arrivare a Donegal è possibile utilizzare i voli Air Lingus  fino a Dublino e poi proseguire con FlyBe/Loganair,  mentre per alloggiare vi consigliamo gli alberghi selezionati da Hotels.com con tariffe a partire da 35€ a notte

 

Irlanda del Nord: sulle tracce di San Patrizio

Irlanda, terra di Santi e Scolari, recita un vecchio detto. E tra i Santi il più famoso è senza dubbio San Patrizio. Ogni anno il 17 marzo in tutte le città del mondo dove sono presenti comunità irlandesi si assiste a grandi parate in onore di San Patrizio. Ma nessuna celebrazione è paragonabile a quel che si fa nella terra dove tutto è cominciato: l’Irlanda appunto.

Il festival di San Patrizio attrae ogni anno più di un milione di visitatori. Quest’anno poi, che i festeggiamenti coincidono con il ponte pre-primaverile per la festa nazionale dedicata ai 150 anni dell’unità d’Italia, cresce la voglia di fare un viaggio in Irlanda proprio in questo periodo.
Nella settimana che va dal 13 al 20 marzo l’isola propone un ricco calendario di eventi e spettacoli per celebrare al meglio la musica, la cultura e le tradizioni irlandesi. Il clou del divertimento è nelle strade di Dublino dove si svolge, tra l’altro, la grande parata del 17 marzo, un festoso corteo verde lungo 3 km, animato da bande musicali provenienti dall’Irlanda e da tutto il mondo. Il pomeriggio del 16 marzo migliaia di persone si buttano nella mischia a St. Stephen’s Green, celebre parco della capitale eletto location del Céilí, il festival di musica e danze popolari irlandesi.
Tappe immancabili a Dublino il Temple Bar, animato e colorato quartiere sul Liffley, e la Guinness Shorehouse, tempio della famosa birra simboleggiata dall’arpa celtica.

L’atmosfera di festa è coinvolgente tanto a Dublino quanto nel resto d’Irlanda: Cork, Limerick, Sligo, Wexford, ognuna di queste città organizza sfilate, concerti rock, fuochi artificiali, spettacoli di strada e di puro divertimento, conditi da fiumi di birra. E non è da meno l’Irlanda del Nord: anche Belfast ha la sua tradizionale parata del 17 marzo, un vivace Carnevale di strada che si chiude con un grande concerto gratuito di musica pop e tradizionale.

Ma sono le contee di ArmaghDown ad avere i più forti legami con San Patrizio. Queste terre, dove il santo giunse da schiavo verso il 400 d.C. per poi dedicarsi alla missione di convertire i Celti al cristianesimo, offrono paesaggi naturali aspri ma dal fascino straordinario, graziosi porti di pesca, cittadine eleganti e maestose cattedrali.
Per ripercorrere le tracce lasciate dal santo si può seguire l’itinerario classico, il Saint Patrick’s Trail, che si snoda per circa 150 km da Bangor alla città di Armagh, passando per DownPatrick, dove si trova l’unica esposizione permanente al mondo dedicata alla vita del Patrono d’Irlanda, il Saint Patrick Centre. Oppure si può vagabondare nelle campagne più verdi d’Europa a caccia di antichi monasteri, chiesette in pietra, croci celtiche. La festa di San Patrizio preannuncia l’inizio della primavera, la stagione più affascinante per visitare una terra accogliente, ricca di storia e contaminata da mille leggende.
Fino al 31 maggio 2011 la compagnia di bandiera Aer Lingus offre voli diretti dall’Italia a tariffe scontatissime.
Info su:

Alla scoperta dell’Irlanda con un carro a cavallo

Ecologico lo è di sicuro, ma è anche un mezzo che permette di apprezzare la natura e i paesaggi irlandesi, come solo un viandante potrebbe fare. L’uso del carro a cavallo per trascorrere giornate rilassanti all’aria aperta è un’idea vacanza proposta da qualche anno da alcune agenzie irlandesi. E’ il tipo di vacanza perfetta per chi ama la natura e gli animali; per i bambini poi, è come vivere una fiaba.

I vecchi carri a cavallo irlandesi, riadattati a questa forma di turismo, non sono privi di confort. Dentro il colorato carrozzone è come essere in una roulotte, di cinque metri per due, fornita di tutto il necessario: ci sono 4-5 posti letto, un angolo cottura attrezzato e quel po’ di mobilio per riporre le cose.

Quando fa buio, non avendo luci, ci si ferma: chi ha uno spirito nomade può sostare in un aperta campagna, ma di solito il percorso viene stabilito prima della partenza insieme all’operatore turistico.
Drumbeg stone circle  Cork, Munster, Ireland - panoramic view | © Boguslaw Kupisinski | Dreamstime.com
Il maneggio segnala l’elenco di fattorie, pensioni e pub situate lungo la strada che garantiscono il parcheggio per il carro, l’erba per il cavallo, i servizi igienici e lo smaltimento dei rifiuti. Spesso, però, offrono molto di più: piatti cucinati, prodotti agricoli, servizi d’intrattenimento per bambini, docce calde, e talvolta si prestano a farvi da guida per visitare le attrazioni turistiche locali.

Quanto alla pratica, niente paura, prima della partenza il maneggio provvede ad mini corso di guida, durante il quale l’istruttore vi insegnerà come controllare il cavallo lungo la strada; naturalmente gli animali sono addestrati al traino e quindi mansueti, anche se ognuno con il proprio carattere. La pratica include anche le istruzioni su come dar da mangiare, strigliare e imbrigliare il cavallo, che di regola non dovrebbe percorrere più di 20 km in un giorno.

L’Irlanda rurale ha un’antica reputazione verde, offre paesaggi ancora incontaminati e l’occasione di conoscere gente aperta e cordiale. Sta a voi salire in cassetta e decidere il passo, naturalmente dopo aver consultato il vostro cavallo.
Per ulteriori dettagli: Irish Horse Drawn Caravan