RSS Feed for ItaliaItalia

Un fiume di musica: Negro Festival 2017

Da giovedì 25 agosto nell’incantevole scenario delle Grotte di Pertosa (SA), ai piedi del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, prendera il via la 22 edizione di Negro FestivalNegro come l’omonimo fiume che scorre nelle viscere delle grotte e che offre il titolo a questo festival che ormai da molti anni è un importante momento di festa e di scambio multirazziale.negro festival

Ideato nel 1996, con la direzione artistica di Enzo Piccolo, accoglie ogni anno diverse migliaia di persone che si immergono nell’incontaminata natura delle grotte . Il festival non offre solo concerti non-stop, ma anche  laboratori, escursioni speleo-trekking e climbing, mostre d’arte contemporanea, artigianato, ristorazione con le degustazioni di specialità locali,  e molto altro. Dice il sindaco di Pertosa, Michele Caggiano, “anche quest’anno, nonostante mille difficoltà, siamo riusciti a mettere in piedi Negro, che non è solo un eccellente contenitore culturale, ma prima di tutto un veicolo di promozione dei nostri tesori ambientali, le Grotte, e del nostro territorio”.

 

La manifestazione si concluderà il 27 agosto e per chi vorrà partecipare per tutte le giornate sono disponibili anche aree attrezzate free camping. Il biglietto d’ingresso è veramente economico: si paga 5 euro per ogni serata. La programmazione dei concerti si terrà all’interno delle grotte: nell’Antro Extra e nel Palco Principale. Il programma dell’edizione 2017 è stato dedicato al tema “Anime“, per offrire, ha spiegato il direttore artistico della rassegna Dario Zigiotto, “visioni e universi di diverse sensibilità stilistiche: da quello rock indipendente, a quello rock-folk contaminato, di ricerca e di tradizione; da quello musicale classico europeo a quello africano, nello stesso organico, per passare a innovative ricerche di modo sudamericane e poi riscoprire la profondità spirituale delle poesie popolari“.

Si comincia venerdì 25 agosto alle 21:30 con Cafe Loti  nell’Antro Extra e sul Palco Principale, alle 22:30, Caracas  a seguire il concerto di Levante.
Sabato 26 troveremo nell’Antro Extra Alfio Antico con Amedeo Ronga al contrabbasso e sul Palco Principale Enzo Avitabile & I Bottari di Portico e la Classicca Orchestra Afrobeat.
Domenica 27 agosto nell’Antro Extra si esibiranno I Pupi di Surfari mentre sul Palco Principale troveremo  il Banco del Mutuo SoccorsoLucilla Galeazzi e Osanna

 

COME ARRIVARE:

le Grotte di Pertosa si raggiungono da:
Autostrada A/3 SA-RC uscita Petina (da nord)oppure Polla (da sud) e seguire l’apposita segnaletica “Grotte di Pertosa/Grotte dell’Angelo”;
Basentana uscita Buccino, direzione Pertosa e seguire l’apposita segnaletica “Grotte di Pertosa/Grotte dell’Angelo”;
S.S. delle Calabrie, direzione Auletta/Pertosa.

Per avere maggiori informazioni sul Negro Festival, date, programmi, dove alloggiare potete contattare direttamente il comune di Pertosa al numero 0975-397028 dalle 10:30 alle 13:00

Ischia La Mortella – Il Giardino con vista di lady Walton

Quando si incontrano a Buenos Aires è da poco finita la seconda guerra mondiale. Lei, Susana Gil Passo, una bella ragazza argentina di buona famiglia, ha 22 anni ed è appassionata di musica. Lui, William Walton, di anni ne ha 46 anni ed è un affascinante compositore britannico, che gira per il mondo a tenere concerti e conferenze. Si piacciono, si innamorano e non passano due mesi che sono già sposati.

La coppia torna in Inghilterra, ma il compositore ama la luce del golfo di Napoli e sogna di trasferirsi in Italia. La sua compagna lo aiuterà a mettere in pratica il progetto.

Giardini La Mortella - Ischia © P.L. Paolini

1949. A Ischia chi ci pensava al turismo? Comunque era un bel posto per viverci e scrivere musica. I Walton passano i primi anni in affitto a Forio, poi Susana individua un terreno pietroso e scosceso ai piedi del Monte Zaro, sulla costa ovest dell’isola. La vista è splendida, davanti il mare e alle spalle i crinali dell’Epomeo. Lì sarà costruita la loro casa, ma prima ancora della casa, Susana ha già in mente il suo giardino. Viene chiamato l’architetto e grande paesaggista Russel Page che si occuperà di progettare il giardino; invece la realizzazione, inclusa la scelta delle piante, quella è tutta opera di Susana.

La Valle

L’esemplare più anziano di tutti è un maestoso Ginko biloba. Lady Walton nutriva una particolare predilezione per quest’albero dalla grande chioma, comparso sul pianeta prima dei dinosauri.“E’ giunto fino ai giorni nostri attraversando immutato diverse ere geologiche, toglietevi il cappello in segno di rispetto”. Era il suo vezzo, Susana lo ripeteva ogni volta che arrivava davanti al Ginko, accompagnando un gruppo in visita al giardino. Qualcuno restava interdetto, qualcun altro sembrava divertito, ma alla fine tutti acconsentivano a rendere omaggio al più vetusto degli alberi da seme.

Giardini La Mortella - Ischia © P.L. PaoliniLa Valle è la parte bassa dei giardini La Mortella. Il versante a nord è protetto da un’alta parete di roccia, ai piedi della quale cresce rigogliosa una perfetta miniatura di foresta tropicale. O almeno così sembra, se lo sguardo si ferma sulle grandi palme, le felci arboree e le piante ad alto fusto native delle aree calde, come l’albero dei tulipani, l’Erythrina caffa e persino la Choriza speciosa, con il suo largo tronco a imbuto irto di grosse spine. Le tante epifite in fiore e un ricco sottobosco di bromeliacee rendono ancora più spiccata la sensazione di trovarsi in un ambiente tropicale. Ma la vera natura della Mortella è sfuggevole: qui le grandi specie esotiche convivono in perfetta armonia con agrumi e piante squisitamente mediterranee, primo fra tutte il mirto, da cui non a caso deriva il nome dei giardini.

Giardini La Mortella - Ischia © P.L. PaoliniE’ solo una cava di roccia, non ne ricaverai niente da qui” aveva sentenziato Laurence Olivier, grande amico dei Walton. Ma Susana non si lascia scoraggiare; mentre il marito è in casa a comporre lei passa fuori l’intera giornata, la schiena curva a terra a piantare e smuovere pietre. A poco a poco il giardino cresce: si aprono nuovi spazi, si realizzano terrazzamenti e fontane e vengono creati angoli dedicati al riposo e alla meditazione.

Anni dopo da quell’arida pietraia era nato un giardino, incastonato tra i boschi e il blu del mare ischitano, che oggi può vantare un migliaio almeno di varietà di alberi e piante da fiore provenienti da ogni angolo del mondo. La sfida era vinta.

Dopo la morte del marito Susana Walton decide di aprire al pubblico i cancelli della Mortella. Gli amici cercano di dissuaderla: a chi verrebbe mai in mente di visitare il tuo giardino? Invece, ancora una volta la signora fa la scelta giusta: La Mortella richiama anno dopo anno un numero sempre crescente di visitatori, i giardini ischitani si fanno conoscere anche all’estero e vincono persino un premio prestigioso. Oggi questo luogo incantato è una tappa obbligata inserita in qualsiasi tour dell’isola, un must per chiunque venga a passare qualche giorno a Ischia.

La ninfea che viene dall’Amazzonia

Giardini La Mortella - Ischia © P.L. PaoliniDentro la serra della Victoria non è tanto il caldo quanto l’umidità che ti incolla addosso i vestiti. E’ il microclima che si addice alla regina delle ninfee tropicali: la Victoria amazonica. Anche chi ha potuto ammirarla in altre collezioni ortobotaniche, tra gli altri i famosi giardini di Pamplemousses a Mauritius, non può fare a meno di provare un’emozione davanti alla ninfea gigante. Le foglie con i bordi rialzati provvisti di spine– in natura possono raggiungere i tre metri di diametro – fluttuano placidamente nella vasca; il fiore, effimero ed ermafrodita, ha dimensioni altrettanto esagerate, fa la sua rara apparizione di notte, si trasforma nel sesso e nel colore e poi si chiude.

La Victoria House ospita anche una variopinta collezione di orchidee, di bromelie e di rampicanti dai fiori brillanti, compreso un magnifico esemplare di Strongylodon macrobotrys, arbusto originario delle Filippine, oggi purtroppo minacciato dalla perdita del proprio habitat.

Naturalmente la ninfea gigante non è la sola pianta palustre che cresce nei giardini dei Walton. Il loto e diverse altre specie di ninfee rustiche e tropicali compongono un suggestivo tappeto di foglie e fiori sui laghetti della Mortella e negli angoli delle fontane; a completare la magia, ci pensano papiri egiziani, calle e colocasie.

La Collina

All’ingresso della sala recite c’è una locandina del Riccardo III e nel piccolo museo le cose appartenute al Maestro. Qui si tengono regolarmente concerti e rassegne, ma oggi c’è un gruppetto di giovani musicisti che prova; sono i talenti in erba, quelli coltivati con cura in seno alla Fondazione William Walton. La Fondazione che Susana ha creato per mantenere vive le due anime della Mortella: la musica e il giardino.

Giardini La Mortella - Ischia © P.L. PaoliniDalla sala recite in poi, è tutta salita. La parte alta del giardino, che si sviluppa a terrazze sui fianchi della collina, perde forse di esuberanza tropicale ma guadagna respiro, luce, orizzonti. La vista abbraccia la baia di Forio, con il centro abitato, la Chiesa del Soccorso che spicca tutta bianca sul promontorio, e più dietro ancora Punta Imperatore. Alle spalle i boschi si arrampicano fino ai rilievi più alti dell’isola, l’Epomeo e Capo dell’Uomo, che insieme disegnano il profilo di Tifeo, il focoso gigante imprigionato da Giove sotto l’isola d’Ischia.

Il sentiero conduce ancora in alto, sfiora una superba collezione di aloe provenienti da Sudafrica, Kenya, Oman e Yemen, cui è stato dedicato un angolo soleggiato in mezzo alla macchia mediterranea, e porta alla roccia di William.

Giardini La Mortella - Ischia © P.L. PaoliniQuassù, in uno dei punti più panoramici dell’intera tenuta, una grande pietra vulcanica di forma piramidale custodisce solennemente le ceneri del compositore. E’ l’apoteosi?

Se La Mortella fosse solamente un monumento al genio di William Walton, la sua tomba sarebbe sul culmine della collina. Invece no, si sale ancora e si scoprono nuovi spazi, questa volta più ampi, che traboccano di fiori, di piante, di elementi simbolici.

E’ la parte più alta del giardino, quella che Susana realizza quando il marito è ormai scomparso. Ed è la prova tangibile che niente, nemmeno la morte di William, può spegnere l’entusiasmo di questa donna. Per Lady Walton comincia una seconda vita: pubblica un libro di memorie, tiene conferenze, sostiene la formazione professionale di giovani musicisti attraverso la Fondazione, viene insignita di onorificenze e intanto continua ad occuparsi in prima persona del suo giardino. Un giardino che continua a crescere tra i boschi di lecci del monte Zaro e al cui interno trova posto persino un grande teatro greco per i concerti nelle sere d’estate.

Rispetto alla Valle, questo è però un altro giardino. C‘è una regia diversa, c’è una mano che non si concede al rimpianto e che si lascia guidare solo dalla grande passione per le piante, per quest’isola e per la vita.

I Giardini La Mortella sono aperti al pubblico da marzo a novembre.

Costa Crociere firma un accordo con Vueling e rinnova quello con Iberia

Costa Crociere ha annunciato di aver sottoscritto un accordo strategico internazionale con Vueling, che garantirà un ulteriore miglioramento dei servizi offerti ai suoi ospiti, grazie all’ampia offerta di voli di cui la compagnia aerea dispone da Barcellona, in quanto principale operatore dell’aeroporto El Prat. Di Jean Housen - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=33137578

Contestualmente Costa Crociere ha confermato il rinnovo del suo accordo triennale con Iberia. La collaborazione con Vueling consentirà ai passeggeri Costa provenienti dalla Spagna di raggiungere, passando per l’aeroporto di Barcelona-El Prat, i principali porti di imbarco delle navi Costa in Europa. Vueling metterà infatti a loro disposizione tutti i voli via Barcelona diretti  a Copenaghen, Bari, Amsterdam, Amburgo e Stoccolma. In aggiunta proporrà anche la rotta Parigi-Copenaghen. Inoltre, la collaborazione consentirà agli ospiti Costa provenienti dagli altri paesi europei di raggiungere Barcellona, uno dei principali porti di imbarco della compagnia italiana, per iniziare la loro crociera, grazie ai collegamenti aerei da Roma, Napoli, Palermo, Amsterdam, Monaco e Bruxelles. Per la stagione invernale 2016-2017, Vueling propone già collegamenti dalla penisola iberica e  isole Canarie, con servizio navetta da El Prat al terminal crociere di Barcellona.

Secondo David García Blancas, Direttore Commerciale di Vueling: “Questo nuovo importante accordo con Costa si propone di offrire alle agenzie di viaggio e a Costa Crociere una vasta gamma di opportunità, che si traducono in un servizio al cliente ancora più efficente, agevole e comodo”.

By FlightReal (Flickr: Airbus A320 Vueling) [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons

Con questa partnership, che avrà durata triennale – dal 2017 al 2019 – Vueling metterà a disposizione dei passeggeri Costa 20.000 posti volo all’anno, per un totale di 60.000 posti nell’intero periodo. Per assicurare una migliore esperienza di viaggio, entrambi gli operatori offriranno ai clienti un’area check-in dedicata presso l’aeroporto di Barcellona-El Prat.

 

Accordo tra Costa Crociere e Iberia

Iberia e Costa Crociere hanno prolungato di un anno, sino al 2019, il loro attuale accordo di collaborazione triennale (2016-2018), con un’aggiunta di 45.000 posti su voli charter per il 2019, che porterà a 175.000 l’offerta complessiva di posti disponibili.

Victor Moneo, Direttore Vendite Spagna di Iberia, ha commentato: “Siamo lieti di rinnovare la nostra partnership strategica con Costa Crociere, una compagnia con la quale collaboriamo dal 2014, con ottimi risultati. Questa collaborazione permette ai clienti di raggiungere i porti di imbarco delle crociere da tutte le destinazioni comprese nel network di Iberia, 125 in tutto il mondo. Inoltre, grazie al lavoro congiunto con Iberia Airport Services, i clienti hanno la possibilità di effettuare il check-in dei propri bagagli in aeroporto e di ritrovarli direttamente nella cabina della nave. Il nostro obiettivo è quello di offrire la migliore esperienza di viaggio possibile. “

By Bene Riobó (Own work) [CC BY-SA 4.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)], via Wikimedia Commons

Questa partnership permetterà di incrementare i collegamenti tra la Spagna, l’Europa e i vari porti di imbarco delle crociere Costa nel continente. In particolare, durante l’estate i passeggeri Costa potranno usufruire di collegamenti da Madrid per Trieste, Rostock, Stoccolma, Bari, Venezia, Copenhagen e Amsterdam.

Inoltre nell’accordo sono comprese diverse rotte da e per il Sud America, i Caraibi e gli Stati Uniti. Nell’estate del 2017 i passeggeri di Costa Crociere provenienti da Argentina, Cile, Brasile e Uruguay potranno raggiungere, passando per Madrid, i porti di imbarco europei delle crociere Costa. Allo stesso modo, durante l’inverno, gli Ospiti europei che prenoteranno una crociera in Sud America potranno volare con Iberia partendo comodamente dal proprio paese di origine per arrivare in tutti i principali aeroporti del Sud America, come quelli di Buenos Aires, San Paolo, Rio de Janeiro.

 

Gli accordi stretti con Vueling e Iberia nascono dalla volontà di Costa Crociere di offrire la migliore esperienza di crociera possibile, creando la rete di collegamenti aerei più efficiente del settore,  al fine di facilitare l’arrivo degli ospiti presso i porti di imbarco, in modo comodo e semplice.

Raffaele D’Ambrosio, Direttore Generale Spagna e Portogallo di Costa Crociere, ha commentato: “Siamo molto orgogliosi di presentare la nostra partnership con due aziende del settore turistico leader a livello internazionale. Con Vueling abbiamo firmato un primo accordo di tre anni, mentre con Iberia abbiamo rinnovato una collaborazione già di successo. Grazie a queste due iniziative, metteremo a disposizione dei nostri passeggeri più di 235.000 posti aerei fino al 2019, a conferma del nostro impegno per migliorare continuamente l’esperienza di viaggio e rendere ancora più accessibile il prodotto crociera ai nostri ospiti. Questo nuovo accordo rappresenta uno degli elementi principali della strategia di crescita a breve termine di Costa Crociere in Spagna e Portogallo “.

 

Comunicato stampa Costa Crociere / MSL Group – (Giovanni Fabbri)

 

 

Alto Adige: estate in maso

Avete mai pensato ad una bella vacanza in un maso dell’Alto Adige? L’estate è la stagione migliore per provare. Ci sono centinaia di sentieri che vi aspettano per favolose camminate nella natura, oppure potrebbe essere il momento buono per iniziare ad andare a cavallo o per scalare montagne pedalando sulla vostra mountain bike. Per i più pigri non mancano alberi sotto i quali leggere un buon libro, oppure antiche locande dove passare il tempo seguendo un corso di cucina contadina.
Per i più piccoli, poi, la festa è continua giocando con tutti gli animali, grandi e piccoli, della fattoria.
E se non potete proprio fare a meno di una vacanza balneare, i masi attrezzati con piscina naturale fanno al caso vostro, senza contare, naturalmente, che avete a disposizione numerosi laghetti di montagna e fiumi. Insomma una vacanza per tutti a prezzi contenuti. Se siete incuriositi da questa proposta in questo sito avete ben 1600 masi tra cui scegliere il vostro.

Vacanza in montagna: bici o wellness?

In tempo di giro d’Italia sono molti i tifosi delle due ruote che seguono con attenzione le tappe. Se sei un appassionato di ciclismo perché non approfittare dell’estate per ripercorrere le salite più famose del Giro come Stelvio, Gavia e Mortirolo?
L’Alpen Hotel di Bormio ha preparato un pacchetto dedicato proprio a voi.
Il pacchetto denominato “Estate in bici sulle vette alpine” è attivo dal 1 giugno al 30 settembre e comprende 4 pernottamenti in mezza pensione (con ricca colazione a buffet e cena a la carte), il libero accesso all’area benessere (sauna, bagno turco, idromassaggio, cascata di ghiaccio, doccia emozionale ed area relax) e tante altre piccole attenzioni per rendere il soggiorno il più piacevole possibile.
I percorsi in bici saranno effettuati con una guida in bicicletta e con un servizio “ammiraglia” (trasporto zaino, attrezzi e ricambi, rifornimento lungo la salita, recupero, assistenza). I prezzi partono da 275,00 € a persona.
E se i vostri accompagnatori non amano la bicicletta, potranno, comunque, divertirsi effettuando piacevoli e tranquille passeggiate oppure più impegnative escursioni nei dintorni dell’albergo, alla scoperta della Valtellina.

Se invece siete patiti del Wellness, il Natur Idyll Hochgall nella Valle Aurina (Alto Adige) vi propone 4 notti in ¾ pensione (prima colazione a buffet, spuntini pomeridiani inclusi le bibite del buffet, cena con menu a cinque portate con buffet d’insalata ed antipasti) con libero accesso in una attrezzata area wellness di ben 1300m2 con saune, bagni turchi, piscine interne/esterne, aree relax, prato e terrazza per prendere il sole. Naturalmente si può anche partecipare ad attività sportive e ad escursioni guidate. Prezzi a partire da 308€ a persona. L’offerta è valida da domenica a giovedi e dal 30 giugno al 18 luglio.

Ponti di aprile: Ascoli e il salone del fritto misto

Piazza Arringo è la piazza più antica di Ascoli Piceno. E’ il cuore della città e il suo principale punto di ritrovo. E quando c’è qualche evento è pronta lì a fare da cornice con i suoi palazzi e le belle fontane.
In questo salotto medievale marchigiano dal 24 aprile al 1° maggio 2013 si raduna il meglio della frittura mondiale. Proprio così, volgarissimo ma irrinunciabile e succulento fritto misto. Abbinato alle migliori etichette di vino e birra artigianale. Una kermesse che è giunta (non unta!) alla sua nona edizione.

Fritto Misto - Ascoli PicenoSotto il grande tendone del Palafritto le padelle sono bollenti. E chi più ne ha più ne frigga: si comincia con la specialità del posto, le olive e i cremini all’ascolana, allargando poi l’orizzonte allo gnocco fritto emiliano, agli arancini, cannoli e panelle siciliane, che importa dolci o salati che siano, ai panzerotti del Salento, ai fiori di zucchina e i filetti di baccala laziali.
Quest’anno poi una gradita new entry: il panino col lampredotto, un’eccellenza gastronomica da intenditori. E chi non mangia le frattaglie peggio per lui.
Che c’entra il lampredotto con la frittura? C’entra, perchè fritto vuol dire anche cibo e cucine di strada. E per non farsi mancare nulla, la manifestazione ascolana vede anche una nutrita presenza di artisti dello street food internazionale che propongono assaggi di tempura giapponese, stuzzicanti ali di pollo piccanti, fish & chips e picarones, solo per citarne alcuni.
Moltissime le iniziative collaterali, con i laboratori, i corsi, le degustazioni, il mercatino e via friggendo.
Orari, programma e altre informazioni su: frittomistoall’italiana.it

Per gustare la manifestazione e indulgere ai piaceri del palato con la dovuta calma sarebbe opportuno fermarsi almeno una notte. E d’altra parte Ascoli è una cittadina di grande fascino, con un centro perfettamente conservato e piacevoli paesaggi nei dintorni, quindi vale senz’altro la visita.
Ampia la scelta di hotel, più o meno distanti dal centro. Tra tutti, come non segnalare Palazzo dei Mercanti, un albergo di charme a pochi passi da piazza Arringo, che dispone anche di una piccola spa interna.

Voli Roma Milano, guerra dei prezzi

Evviva la concorrenza quando è dalla parte dei consumatori. In questo caso dei viaggiatori.
Qualche giorno fa la compagnia britannica EasyJet ha debuttato sulla Roma-Milano, la tratta più redditizia d’Italia, da sempre monopolio Alitalia. Parliamo di Milano città e cioè aeroporto di Linate, non di Malpensa o di Orio al Serio, dove le compagnie low cost – Ryanair e la stessa EasyJet – si erano già aggiudicati gli slot disponibili. Chi viaggia tra Roma e Milano, soprattutto se si sposta per lavoro, non vuole atterrare in un aeroporto che dista un’ora e più di autobus dal centro.
Airbus 319 Alitalia - Common Creative CCL  3.0, author: Universe876
Per Alitalia è stato un duro colpo. Le tariffe EasyJet, che partono da 29,75 euro a tratta tasse incluse, potrebbero far perdere all’ex compagnia di bandiera una larga fetta di clientela.
Per tutta risposta Alitalia rilancia la sua offerta speciale: “Con la tariffa Easy Basic di 89 euro andata e ritorno – sottolineano dalla compagnia – sono inclusi banchi check-in, biglietterie e gate di imbarco riservati, fast track per i controlli di sicurezza, un bagaglio in stiva, il servizio di catering e distribuzione di quotidiani a bordo e fino a 1.000 miglia del programma MilleMiglia Alitalia”.
E poi c’è la frequenza: nelle ore di punta, al mattino presto e alla sera, Alitalia garantisce un volo ogni 15 minuti, per un totale di circa 60 collegamenti giornalieri nei giorni feriali.

Basteranno queste soluzioni di viaggio a battere la concorrenza? Intanto godiamoci gli effetti positivi della guerra dei prezzi.
I voli EasyJet sono operativi dal 25 marzo ma si va a regime dall’8 aprile, con cinque voli gionalieri durante la settimana lavorativa, qualcuno di meno durante il weekend. E poi ci sono sempre Italo e Freccia Rossa, che in tre ore ti portano da una città all’altra. Chissà, magari ci attende qualche bella sorpresa anche sul prezzo dei treni.

In autostrada la sosta è Wi-Fi

Durate i lunghi viaggi in autostrada le aree di sosta sono essenziali per il comfort e,  soprattutto,  per la sicurezza degli automobilisti. I nuovi punti informativi realizzati da Autostrade per l’Italia nelle aree di servizio della propria rete sono pensati proprio per rendere le soste più piacevoli ed il viaggio più sicuro. Negli Hi-Point, questo il nome del punto informativo, infatti si ha per 24 ore al giorno una postazione multimediale al proprio servizio.

Attraverso un monitor touch screen si possono richiedere ed ottenere molte informazioni utili per chi viaggia: l’info traffico aggiornato in tempo reale; le telecamere con le immagini del circuito autostradale; una comoda applicazione per calcolare i percorsi; i prezzi di benzina e gasolio nelle aree di servizio; le informazioni meteo; la situazione del sistema Tutor per il monitoraggio della velocità. In più, su uno schermo a parte, si possono leggere le ultime notizie di cronaca nazionale e locale e su un personal computer dedicato si può navigare, a piacimento, nei siti web di Autostrade per l’Italia e di Telepass.

Chi ha un PC, uno smartphone o altro dispositivo che possa utilizzare la rete Wi-Fi può, invece, purché si trovi nei pressi di un Hi-Point, collegarsi gratis ad internet. Basta selezionare la rete “ASPI-HiPoint” ed effettuare una semplice registrazione online e si riceverà immediatamente, via SMS, la UserID e la password per navigare gratuitamente per 30 minuti al giorno. Le credenziali di accesso ricevute naturalmente possono essere riutilizzate in futuro ed anche in altri Hi-Point.

Finito il monopolio Alitalia su Linate: ora si vola Easy Jet

Dal prossimo 25 marzo finirà il monopolio che assegnava in esclusiva all’Alitalia i collegamenti tra Roma Fiumicino e Milano Linate.
Easy Jet, il famoso vettore low cost, ha acquisito alcuni slot nell’aeroporto milanese precedentemente assegnati ad Alitalia ed effettuera fino a 5 collegamenti giornalieri tra Linate e l’aeroporto della Capitale.
La fine del monopolio era stato stabilito già da diverso tempo dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che, con una successiva indagine, ha individuato Easy jet come la compagnia più idonea ad effetuare una efficace concorrenza sulla tratta.
I voli Easy jet sono già prenotabili ed il costo per singola tratta parte da 29.75€.
Il primo volo della mattina è attorno 7:00, l’ultimo della sera tra le 21:00 e le 21:30.
Continuano, naturalmnte, i collegamenti di Easy Jet tra Fiumicino e Milano Malpensa.
Tempi duri per l’Alitalia che aveva nella rotta Roma-Milano uno dei suoi migliori business; prima la concorrenza di Trenitalia, che con la Freccia Rossa garantisce collegamenti comodi e veloci, ed ora quella di Easy Jet. Ma per i viaggiatori dovrebbero essere solo vantaggi: una scelta più ampia di orari e tariffe più basse.

Con Volotea, voli a 9,99€

Volotea, la compagnia aerea low cost che collega numerose città in Europa e che ha come scalo principale in Italia l’aeroporto di Venezia, lancia una nuova incredibile promozione. Fino al 10 gennaio 2013, infatti, sono disponibili biglietti all’eccezionale prezzo di 9,99 Euro a tratta, tasse aeroportuali incluse. VoloteaCon questa offerta, valida per i voli in partenza da gennaio a giugno 2013, Volotea si rivolge a  coloro che vogliono festeggiare bene il nuovo anno,  partendo alla scoperta di  nuove destinazioni italiane e non solo ad un prezzo estremamente vantaggioso. La promozione è valida per le seguenti tratte:

da Venezia verso Bari, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Palermo, Olbia, Catania, Cagliari, Brindisi, Corfù, Mykonos e Lampedusa;

da Palermo verso Venezia, Genova, Verona, Firenze e Napoli;

da Lamezia Terme verso Venezia;

da Bari verso Venezia e Verona;

da Verona verso Bari;

da Reggio Calabria verso Venezia;

da Catania verso Venezia, Genova e Firenze;

da Cagliari verso Venezia;

da Firenze verso Palermo;

da Napoli verso Palermo;

da Genova verso Catania e Palermo.

I biglietti promozionali a 9,99 Euro a tratta, incluse le tasse, sono in vendita fino al 10 gennaio 2013 sul sito Volotea, nelle agenzie di viaggio e al call-center al numero 199 208 717.

GIF Spagna 468x60