RSS Feed for ItaliaItalia

Finito il monopolio Alitalia su Linate: ora si vola Easy Jet

Dal prossimo 25 marzo finirà il monopolio che assegnava in esclusiva all’Alitalia i collegamenti tra Roma Fiumicino e Milano Linate.
Easy Jet, il famoso vettore low cost, ha acquisito alcuni slot nell’aeroporto milanese precedentemente assegnati ad Alitalia ed effettuera fino a 5 collegamenti giornalieri tra Linate e l’aeroporto della Capitale.
La fine del monopolio era stato stabilito già da diverso tempo dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che, con una successiva indagine, ha individuato Easy jet come la compagnia più idonea ad effetuare una efficace concorrenza sulla tratta.
I voli Easy jet sono già prenotabili ed il costo per singola tratta parte da 29.75€.
Il primo volo della mattina è attorno 7:00, l’ultimo della sera tra le 21:00 e le 21:30.
Continuano, naturalmnte, i collegamenti di Easy Jet tra Fiumicino e Milano Malpensa.
Tempi duri per l’Alitalia che aveva nella rotta Roma-Milano uno dei suoi migliori business; prima la concorrenza di Trenitalia, che con la Freccia Rossa garantisce collegamenti comodi e veloci, ed ora quella di Easy Jet. Ma per i viaggiatori dovrebbero essere solo vantaggi: una scelta più ampia di orari e tariffe più basse.

Con Volotea, voli a 9,99€

Volotea, la compagnia aerea low cost che collega numerose città in Europa e che ha come scalo principale in Italia l’aeroporto di Venezia, lancia una nuova incredibile promozione. Fino al 10 gennaio 2013, infatti, sono disponibili biglietti all’eccezionale prezzo di 9,99 Euro a tratta, tasse aeroportuali incluse. VoloteaCon questa offerta, valida per i voli in partenza da gennaio a giugno 2013, Volotea si rivolge a  coloro che vogliono festeggiare bene il nuovo anno,  partendo alla scoperta di  nuove destinazioni italiane e non solo ad un prezzo estremamente vantaggioso. La promozione è valida per le seguenti tratte:

da Venezia verso Bari, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Palermo, Olbia, Catania, Cagliari, Brindisi, Corfù, Mykonos e Lampedusa;

da Palermo verso Venezia, Genova, Verona, Firenze e Napoli;

da Lamezia Terme verso Venezia;

da Bari verso Venezia e Verona;

da Verona verso Bari;

da Reggio Calabria verso Venezia;

da Catania verso Venezia, Genova e Firenze;

da Cagliari verso Venezia;

da Firenze verso Palermo;

da Napoli verso Palermo;

da Genova verso Catania e Palermo.

I biglietti promozionali a 9,99 Euro a tratta, incluse le tasse, sono in vendita fino al 10 gennaio 2013 sul sito Volotea, nelle agenzie di viaggio e al call-center al numero 199 208 717.

GIF Spagna 468x60

Prima i bambini all’aeroporto di Malpensa, lo dice Geronimo

Finalmente! Questo Natale le famiglie che viaggiano con bambini piccoli – fino a 12 anni compiuti – troveranno a Malpensa una corsia dedicata che eviterà loro noiose code ai filtri di sicurezza. Si chiama Family Lane e per il momento è stata allestita al terminal 1 dello scalo aeroportuale milanese. Ma la cosa carina è che per intrattenere piacevolmente i nostri figli durante le immancabili attese la SEA ha pensato a un personaggio di tutto rispetto.

Stiamo parlando nientedimeno che dell’egregio direttore del’Eco del Roditore, l’ineffabile Geronimo Stilton.
Sarà lui a guidare le famiglie lungo i tortuosi percorsi aeroportuali,  con il suo grosso naso che spunta qua e là dalla cartellonistica creata  in collaborazione con Edizioni Piemme, la fortunata casa editrice che pubblica i libri del nostro eroe. 

A proposito di libri: tutti i piccoli viaggiatori riceveranno in dono un libretto che spiega cosa si deve e cosa non si deve fare in aeroporto, come funzionano i  controlli di sicurezza,  dove si trovano i bar e i ristoranti e che tipo di menù propongono e via dicendo. Noioso? Nient’affatto,  perchè oltre alle informazioni utili nel libretto ci sono tanti giochi  “stratopici”  da fare insieme a Geronimo Stilton.

Questo è solo l’inizio.  Per ora la corsia dedicata a chi viaggia con i bambini resta attiva dal 21 dicembre al 3 gennaio 2013, ma l’iniziativa Family Friendly Airport dovrebbe proseguire.  Ormai è definitivo: il piccolo grande topo con gli occhialini tondi è  la mascotte di Malpensa.

Feste da fine del mondo, appuntamento il 21 dicembre

Non c’è niente di vero ma in questi giorni non si parla d’altro: la fine del mondo, “prevista” dai maya per il prossimo 21 dicembre, si avvicina.
Chi spera in una fuga last minute sui Pirenei è meglio che ripensi in fretta a un piano B. La Francia ha chiuso oggi gli accessi al monte Bugarach, l’unico posto al mondo che secondo gli occultisti estremi avrebbe qualche speranza di salvarsi dall’apocalisse. L’alternativa è fare grandi scorte di cibarie e beveraggi, come pare stia già accadendo in Russia e in altre parti del mondo, e chiudersi in casa o meglio ancora in un rifugio sotterraneo.
Noi però siamo tra quelli che preferiscono uscire a festeggiare. Tra l’altro il 21 dicembre è un venerdì quindi cade proprio a pennello, chissà se i maya avevano previsto pure questo.

Meno male che i party da fine del mondo non mancano, ci sono appuntamenti praticamente in ogni città d’Italia e forse ancor di più in provincia. Eccone qualcuno, in ordine sparso.

Aperitivi e feste a Milano. Ai Navigli il Ristorante Maya propone “The Apocalypse Party” con burritos, nachos di pollo, fajitas e sangria bagnati da fiumi di sangria. A Brescia invece gli organizzatori di “Mai dire Maya, l’ultimo party sulla terra” promettono alluvioni e terremoti al padiglione della fiera Brixia Expo.
Sempre in tema apocalittico Livorno festeggia al PalaAlgida, con un party laser non stop che comincia alle 19:00 del 20 dicembre e dura fino alle 00:55 del 22 dicembre, a pericolo scongiurato.
Party da fine del mondo anche a Napoli dove però segnaliamo un evento diverso, senza dj e drink card: al Dark Club Arcadia di via Mezzocannone cena a buffet e spettacolo dal vivo sulle note di cornamusa, piffero e arpa celtica.
A Roma il posto giusto per festeggiare la sera del 21 dicembre è il quartiere San Lorenzo: al Rebirth Party Morgana vs Maya happy hour dalle 19.30 alle 21:30 e poi musica dal vivo fino a notte inoltrata.
Una lunga notte di brindisi e tanta musica a Genova che si scatena al CSOA Zapata di Sampierdarena (Via Sampierdarena 36).
Insomma l’elenco è lunghissimo. E non parliamo poi delle feste organizzate nel resto del mondo. Una fra tutte “The last party on Earth”, per ritrovarsi insieme nel punto di osservazione privilegiato in attesa di vedere il sole che si spegne e i cieli in fiamme. A Stonehenge, e dove se no?

Alle terme per le feste: Ischia

Mai come quest’anno c’è voglia di terme, anche a Capodanno. Il dolce abbraccio dell’acqua calda invece delle discese sulla neve. Le opportunità per fortuna non mancano, il Belpaese di terme ne ha tante.
Cominciamo da Ischia. D’inverno chiudono i grandi parchi termali, o giardini termali come li chiamano qua (non a caso visto che sono proprio favolosi e coloratissimi giardini), ma sono aperti i centri termali degli alberghi. L’isola d’Ischia è ricchissima di sorgenti termali e gli hotel provvisti di centro benessere e piscine di acqua minerale sono quasi di più di quelli che ne sono privi.

Le benefiche proprietà dei fanghi e delle acque termali ischitane sono riconosciute da sempre: terapie per combattere specifiche patologie muscolo-scheletriche, respiratorie e dermatologiche, oppure trattamenti estetici per restituire splendore alla pelle o ancora massaggi e bagni defatiganti, per una lunga pausa dallo stress.

Lo Strand Hotel Delfini di Ischia Ponte, un favoloso 4 stelle affacciato sulla magica baia di Cartaromana, oltre alle due piscine panoramiche esterne, ha una piscina coperta alimentata da acqua termale a 36°C, con doccia cervicale e idromassaggio. Vastissima l’offerta trattamenti per una remise en forme totale. Ma non solo.
Con un servizio navetta comodo e gratuito si raggiunge in pochi minuti un centro termale convenzionato con diverse piscine termali scoperte e coperte da 36°C e 38°C, idromassaggio, docce cervicali in grotta, percorso Kneipp e molto altro.
Alla sera tante proposte, una più frizzante dell’altra. E la notte di Capodanno è da sempre qualcosa di speciale. Il veglione qui lo fanno in grande, con prelibatezze partenopee a tavola, musica dal vivo, balli e fuochi d’artificio.

Non dimentichiamoci che a Ischia chi vuole concedersi una giornata di relax alle terme può farlo anche se alloggia in una pensioncina; in molti strutture infatti è consentito l’accesso alle piscine e al centro benessere anche a chi non è ospite dell’albergo. E poi ci sono sempre le terme comunali, aperte tutto l’anno. Insomma, Ischia è bella anche d’inverno e soprattutto quando è festa.

Le novità di British Airways

Da ieri è entrato in vigore il nuovo orario invernale di British Airways. Ci sono numerose  novità  per il mercato italiano e internazionale.
A Bologna, i due collegamenti operati su Londra Gatwick sono stati spostati su Londra Heathrow e si aggiungono a quello già operativo dallo scorso aprile portando così a 21 il totale dei voli settimanali.
Per rispondere alla domanda crescente di turismo invernale verso le Alpi sono stati potenziati anche i collegamenti verso Torino Caselle, con un ulteriore volo settimanale in aggiunta ai 6 già operativi dallo scalo piemontese.
Infine, ma ne abbiamo già parlato in dettaglio nei giorni scorsi, buone notizie per uno degli scali italiani più importante per il vettore britannico, quello di Venezia, che da settembre, unico aeroporto italiano, è collegato con tutti e tre i principali aeroporti di Londra per un totale di ben 38 voli a settimana.
Rimangono invece invariati i collegamenti per Catania, Lamezia Terme, Napoli, Pisa, Roma Fiumicino, Milano Malpensa e Linate, Verona, Brindisi, Genova e quelli estivi per Olbia e Bari.

Numerose anche le novità che riguardano  i collegamenti internazionali, tra cui il nuovo collegamento tra Londra Heathrow e Seoul e quello tra Londra Gatwick e Las Vegas.  E altri nuovi voli sono operativi per Alicante, Zagabria, Rotterdam e Barcellona.

Nel presentare il nuovo orario Mark Moscardini, Regional Commercial Manager per il Sud-Est Europa di British Airways, ha dichiarato: “L’Italia si conferma un mercato cruciale per British Airways: le novità di Bologna e Torino lo dimostrano ampiamente. Inoltre, anche a seguito dell’integrazione di bmi, British Airways è in grado di offrire un network di destinazioni sempre più esteso e sempre più apprezzato anche dai viaggiatori in partenza dall’Italia”.

Il milionesimo passeggero vince!

E’ un classico, specie nelle aziende americane: il milionesimo cliente che viene festeggiato e vince premi di valore.
La NTV – Nuovo Trasporto Viaggiatori, meglio conosciuta per il suo treno ad alta velocità Italo, non ha voluto essere da meno e ha organizzato il concorso a premi “Il MILIONESIMO! Vinci con Italo a ottobre”.
Tra tutti coloro che nel mese di ottobre avranno acquistato ed utilizzato un biglietto per una delle tratte servite da Italo, verrà individuato il milionesimo passeggero che vincerà una Smart ForTwo Electric Drive modello Coupè del valore di oltre 20.000€.
Ma non basta. Nel corso del mese saranno estratti i nominativi di 23 passeggeri che potranno usufruire di un Pacchetto Italotour consistente di 2 biglietti A/R, in ambiente Prima con destinazione a scelta tra le città in cui NTV effettua il servizio, e di un pernottamento weekend di 2 notti per 2 persone in camera doppia.
Per poter ritirare i premi è importante che, al momento della prenotazione, abbiate lasciato la vostra e-mail e/o il vostro telefono. Maggiori dettagli e il regolamento completo si trovano sul sito di Italotreno.

La NTV – Nuovo Trasporto Viaggiatori è attualmente l’unica compagnia ferroviaria privata in concorrenza con Trenitalia. L’avventura di Italo è iniziata il 28 aprile scorso, quando il primo treno rosso fiammante è p

Trieste: la Barcolana, edizione n. 44

E’ la regata più affollata del mondo, è un grande evento per i velisti professionisti come lo è per gli appassionati diportisti ed è una grande festa per chiunque ami il mare: è la Barcolana, a Trieste ogni anno la seconda domenica di ottobre.
Chi non ha mai assistito a questa straordinaria kermesse marinaresca potrebbe cogliere l’occasione e fare un salto a Trieste il prossimo 14 ottobre: non capita tutti i giorni vedere quasi duemila barche a vela navigare tutte insieme, gomito a gomito, per il gusto di competere ma anche per il solo piacere di partecipare.
barcolana

Per assicurarsi un posto in prima fila e godersi la partenza da terra è meglio muoversi presto. I punti strategici sono di solito occupati già molto prima che la gara cominci. I posti migliori dipendono dalle condizioni meteo, ma in generale è il Carso ad offrire una vista grandiosa di tutto il golfo. Buoni gli slarghi della strada napoleonica, dall’Obelisco di Opicina fino a Prosecco, ma un ottimo punto di osservazione è anche il faro della Vittoria.
Chi invece vuole buttarsi nella mischia non deve fare altro che sfogliare la lista imbarchi pubblicata sul sito ufficiale di Barcolana 44 ; sono tante le barche che cercano persone di equipaggio, più o meno capaci. Le proposte sono le più varie, per la sola giornata di domenica o per tutto il weekend. E di sera tutti sulle Rive tra musica, brindisi e bevute.

Quest’anno c’è una novità: tutti gli iscritti alla regata avranno la possibilità di vincere un nuovissimo Elan 210, una bella imbarcazione carrelabile, adatta sia alla regata sia alla crociera breve. Per vincere la barca a vela non serve arrivare primi, basta solo partecipare. Il vincitore sarà estratto il 25 novembre, giorno della premiazione.

Per chi ama il mare uno dei posti migliori per alloggiare a Trieste e il Riviera & Maximilian’s un hotel 4 stelle che si trova sulla strada costiera.  La posizione dell’hotel è magnifica, le stanze hanno una bella vista sul golfo di Trieste e la terrazza fronte mare dove vengono serviti la colazione la mattina e gli aperitivi la sera merita una menzione particolare. Parcheggio e wifi gratuito.

Per chi è più attento al budget Alla Valle di Banne, un hotel 2 stelle sulle colline alle spalle di Trieste, potrebbe essere la scelta ideale. Completamente ristrutturato da un paio d’anni, pulito, tranquillo ed accogliente offre il parcheggio e accesso ad internet gratuito.  Il centro di trieste è facilmente raggiugibile anche con i mezzi publici.

Nautica in fiera a Genova

Maggiore spazio alla vela, il ritorno della subacquea e la community del diportista. Queste le principali novità del 52° Salone Nautico Internazionale, che si tiene a Genova dal 6 al 14 ottobre 2012. Invece tra le gradite conferme c’è GenovaInblu, il fuori salone con mostre, musica e shopping by night.

Salone della Nautica - GenovaIl mondo della nautica in 200mila metri quadrati di esposizione articolata in quattro padiglioni, due marina e altri spazi esterni, in cui faranno bella mostra di sé le imbarcazioni di circa 900 aziende e marchi del settore. Un numero solo di poco inferiore a quello degli anni scorsi, indice di un settore che sente la crisi ma scommette sulla ripresa.

Il percorso espositivo si snoda tra esterno e interno e conduce agevolmente al settore scelto dal visitatore: l’azzurro porta alle barche a motore, seguendo il blu si arriva ai superyacht, il percorso rosso è per gli appassionati della vela e il grigio, infine, è il colore collegato agli accessori, all’abbigliamento tecnico e alla possibilità di fare shopping e assistere a sfilate tra gli stand dei principali marchi della nautica.
Ricco come sempre il calendario delle attività e delle iniziative. Da segnalare il villaggio olimpico e paralimpico di Weymouth, allestito nel salone con la collaborazione della Federazione Italiana Vela. Ci saranno le derive utilizzate durante i Giochi di Londra e, in anteprima, le classi olimpiche che parteciperanno a Rio 2016.

Il Salone di Genova apre dalle 10 alle 18.30 tutti i giorni da sabato 6 a domenica 14 ottobre. Il 6 ottobre, giorno dell’inaugurazione, apertura serale prolungata fino alle 22.30 con uno speciale programma di intrattenimento per il pubblico.
Il biglietto d’ingresso costa 15€, (ridotto 13€). I ragazzi di età inferiore ai 14 anni entrano gratis se accompagnati da un adulto pagante.
Tutte le altre informazioni su Genoa Boat Show.
Questi sono gli hotel di Genova consigliati da Hotels.com, mentre se cercate alloggi economici ed ostelli provate le offerte di Hostelbookers Italia

Una pacifica “re-evolution” per Meridiana Fly

Con un aereo stilizzato all’interno di un cerchio rosso, che ricorda il famoso simbolo dei movimenti pacifisti degli anni 60, Meridiana fly  lancia la propria “Re-evolution”.

reevolution - Meridiana Fly

Si tratta di una semplificazione tariffaria che permette agli utenti di avere maggiore chiarezza su cosa acquistano e maggiore convenienza sugli eventuali servizi aggiuntivi necessari.

Su tutti i collegamenti nazionali  (escluse le rotte e le tariffe di continuità continentale) ci saranno solo due tariffe: la Basic e la Premium.

La Basic parte da 39 euro, tasse e spese incluse, e comprende il solo volo.
La Premium a partire da 49€ offre una serie di vantaggi compresi nel prezzo:
• il rimborso del biglietto
• il trasporto di 2 bagagli in stiva
• l’accumulo accelerato delle miglia
• la prenotazione gratuita dei posti a bordo
•  l’utilizzo del Fast Track  (se disponibile)

Durante il processo di acquisto viene sempre mostrata la possibilità di passare da una tariffa all’altra e viene chiaramente indicata la differenza tariffaria (in media tra i 10€ e i 30€).  Maggiori dettagli sulle tariffe e sulle condizioni si trovano sul sito di Meridiana fly.

Per il lancio delle nuove tariffe la compagnia ha ideato un concorso intitolato “In ogni storia c’è una Re-evolution”. Per partecipare bisogna diventare fan su facebook di Meridiana fly, accedere alla pagina del concorso e inserire una foto o un video che rappresentino il proprio concetto di rivoluzione/evoluzione,  ispirandosi al claim “Con Meridiana fly e Air Italy non smetterai mai di volare.”. In palio numerosi premi, tra cui biglietti per il Brasile, Cuba e Mauritius. Tra chi, invece, voterà le foto o i video verranno sorteggiati ogni settimana dei buoni sconto del valore di 50 euro per volare con gli aerei del gruppo Meridiana Fly.