RSS Feed for featuredfeatured

Nuovo collegamento TAP da Milano Malpensa a Porto

Continua l’espansione del network di TAP in Italia. A pochi giorni di distanza dall’annuncio della nuova rotta Firenze-Lisbona operativa dal prossimo 10 giugno, TAP ora dà il via alla vendita dei biglietti anche per il nuovo collegamento Milano Malpensa-Porto. I due voli giornalieri su Porto, attivi dal prossimo 25 marzo, rafforzeranno la leadership del vettore portoghese, membro di Star Alliance, nei collegamenti fra Italia e Portogallo.

 

Rotta

 

Frequenza Orario (local time)
 

Malpensa – Porto

 

 

Porto – Malpensa

 

 

bigiornaliero

 

 

bigiornaliero

 

 

10:50 – 12:35

22:20 – 00:05 (+1)

 

06:30 – 10:05

17:55 – 21:30

 

Il nuovo collegamento bidiario Malpensa-Porto si aggiungerà ai voli diretti su Lisbona già operati da TAP in partenza da Roma, Milano, Bologna e Venezia, e dal 10 giugno anche da Firenze. Sarà così ancora più facile visitare il Portogallo e le sue isole – l’arcipelago delle Azzorre e Madeira – e anche proseguire via Lisbona o Porto verso le tante mete TAP in Brasile, Venezuela, Africa e Nord America. Volare con TAP è anche conveniente: le nuove Branded Fares sono pensate per andare incontro alle esigenze dei passeggeri dando la possibilità di scegliere solo i servizi di cui si ha bisogno a prezzi davvero competitivi. I nuovi voli Malpensa-Porto sono in vendita a partire da € 55 sola andata e da € 98 andata e ritorno.

“TAP crede fortemente nel mercato italiano e tornare a operare il Milano-Porto è una sfida vinta e la conferma che l’Italia è un Paese chiave su cui investire”, ha dichiarato Araci Coimbra, Director Global Leisure Sales and South&West European Markets e General Manager Italia e Grecia di TAP Air Portugal.

“In generale TAP sta continuando a investire non solo in termini di network ma anche di flotta e di servizi offerti e i continui successi ottenuti nel 2017 dimostrano come la nostra visione strategica sia vincente. TAP ha chiuso il 2017 con il numero record di oltre 14 milioni di passeggeri trasportati su base annua, dato mai raggiunto prima in 72 anni di storia, per un incremento del 21,7% e un load factor dell’82,9%, 4,3 punti percentuali in più rispetto all’anno precedente. Inoltre, TAP oggi vola verso 83 destinazioni, otto in più rispetto al 2016, e in 34 paesi, quattro in più versus 2016. E questa strategia di espansione continuerà nel 2018”, ha continuato Araci Coimbra.

Comunicato stampa  Heritage House – Ufficio Stampa TAP Portugal – (Stefania Bambini / Diana Guarnieri)

Suns Europe: la bellezza della diversità va in scena a Udine

Suns Europe quest’anno sarà elettro pop, rock&roll, ma anche rap, indie rock, percussioni elettroniche e molto, molto di più, perchè Suns non è solo musica. Il cast della tre giorni (dal 30 novembre al 2 dicembre) si sta delineando giorno dopo giorno: insieme ai ‘padroni di casa’ del Friuli, ci saranno band, registi, scrittori e attori provenienti da Paese Basco, Galles, Cantone dei Grigioni, Bretagna, Galizia, Bassa Sassonia, Occitania e ancora dal Sápmi (regione più comunemente conosciuta come Lapponia), Irlanda, Sardegna, Buriazia (che si trova vicino alla Mongolia).

Suns_Europe_2017Come ormai avviene da tre anni, Suns Europe sarà un confronto fra lingue con una storia antica e forme di comunicazione moderne e contemporanee. Un Festival fatto di arte, contaminazione, talento, pluralismo linguistico, creatività. L’appuntamento è sempre al Teatro Nuovo Giovanni da Udine (ma non solo, quest’anno), quando a essere protagonisti saranno la musiche (musica), il cine (cinema), il teatri e la leterature (letteratura) declinati nelle lenghis minoritariis (lingue minoritarie) del Vecchio Continente.

Anche nel 2017 Suns Europe si conferma nuovamente come il principale Festival europeo che racconta, e fa conoscere, a tutti, le lingue minorizzate, tanto da godere, pure per la terza edizione, del Patrocinio del Consiglio d`Europa. L’obiettivo? Promuovere produzioni artistiche ricercate e originali, mostrando come la diversità linguistica in Europa, oltre a essere una ricchezza culturale e un diritto fondamentale, sia anche un’inestimabile risorsa creativa. Per questo sono attesi un centinaio di artisti, per dare vita a una vera e propria ‘Babele’ di lingue, di suoni, di contaminazioni da non perdere, che punta a coinvolgere i cittadini del Friuli nei tanti eventi inseriti nel programma. Una tre giorni ricca che culminerà nella serata-evento in programma al Teatro di Udine, sabato 2 dicembre, alle 21.

Suns Europe è un progetto realizzato dalle cooperative Informazione Friulana (editrice di Radio Onde Furlane) e Puntozero con il sostegno dell’ARLeF (Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane – Agenzia regionale per la lingua friulana), della Regione Friuli Venezia Giulia e dalla Fondazione Friuli, in collaborazione con Comune di Udine, Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine, Babel Film Festival e che gode del Patrocinio del Consiglio d`Europa.

Comunicato stampa Suns Europe/ e-mail

Un fiume di musica: Negro Festival 2017

Da giovedì 25 agosto nell’incantevole scenario delle Grotte di Pertosa (SA), ai piedi del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, prendera il via la 22 edizione di Negro FestivalNegro come l’omonimo fiume che scorre nelle viscere delle grotte e che offre il titolo a questo festival che ormai da molti anni è un importante momento di festa e di scambio multirazziale.negro festival

Ideato nel 1996, con la direzione artistica di Enzo Piccolo, accoglie ogni anno diverse migliaia di persone che si immergono nell’incontaminata natura delle grotte . Il festival non offre solo concerti non-stop, ma anche  laboratori, escursioni speleo-trekking e climbing, mostre d’arte contemporanea, artigianato, ristorazione con le degustazioni di specialità locali,  e molto altro. Dice il sindaco di Pertosa, Michele Caggiano, “anche quest’anno, nonostante mille difficoltà, siamo riusciti a mettere in piedi Negro, che non è solo un eccellente contenitore culturale, ma prima di tutto un veicolo di promozione dei nostri tesori ambientali, le Grotte, e del nostro territorio”.

 

La manifestazione si concluderà il 27 agosto e per chi vorrà partecipare per tutte le giornate sono disponibili anche aree attrezzate free camping. Il biglietto d’ingresso è veramente economico: si paga 5 euro per ogni serata. La programmazione dei concerti si terrà all’interno delle grotte: nell’Antro Extra e nel Palco Principale. Il programma dell’edizione 2017 è stato dedicato al tema “Anime“, per offrire, ha spiegato il direttore artistico della rassegna Dario Zigiotto, “visioni e universi di diverse sensibilità stilistiche: da quello rock indipendente, a quello rock-folk contaminato, di ricerca e di tradizione; da quello musicale classico europeo a quello africano, nello stesso organico, per passare a innovative ricerche di modo sudamericane e poi riscoprire la profondità spirituale delle poesie popolari“.

Si comincia venerdì 25 agosto alle 21:30 con Cafe Loti  nell’Antro Extra e sul Palco Principale, alle 22:30, Caracas  a seguire il concerto di Levante.
Sabato 26 troveremo nell’Antro Extra Alfio Antico con Amedeo Ronga al contrabbasso e sul Palco Principale Enzo Avitabile & I Bottari di Portico e la Classicca Orchestra Afrobeat.
Domenica 27 agosto nell’Antro Extra si esibiranno I Pupi di Surfari mentre sul Palco Principale troveremo  il Banco del Mutuo SoccorsoLucilla Galeazzi e Osanna

 

COME ARRIVARE:

le Grotte di Pertosa si raggiungono da:
Autostrada A/3 SA-RC uscita Petina (da nord)oppure Polla (da sud) e seguire l’apposita segnaletica “Grotte di Pertosa/Grotte dell’Angelo”;
Basentana uscita Buccino, direzione Pertosa e seguire l’apposita segnaletica “Grotte di Pertosa/Grotte dell’Angelo”;
S.S. delle Calabrie, direzione Auletta/Pertosa.

Per avere maggiori informazioni sul Negro Festival, date, programmi, dove alloggiare potete contattare direttamente il comune di Pertosa al numero 0975-397028 dalle 10:30 alle 13:00

Trump e le vacanze americane

Da pochi giorni, dopo il via libera della Corte Suprema è in vigore il Travel Ban voluto da Donald Trump.

I cittadini di alcuni paesi avranno difficoltà ad entrare negli Stati Uniti e non saranno molto contenti di ciò ma, secondo una indagine del Monitor Allianz Global Assistance e dell’istituto di ricerca Nextplora, anche per molti cittadini italiani, oltre il 70%, l’elezione di Trump ha avuto un impatto negativo sull’immagine degli USA.

Il “sogno americano” sembra vacillare. Il 45% dei giovani tra i 25 e i 34 anni non considera più gli Stati Uniti come una meta ambita per lo studio per il lavoro e per una vita futura.

Ma anche il turismo pare uscire piuttosto malconcio dai primi mesi di presidenza Trump: il 29% degli italiani dichiara che preferisce evitare di recarsi negli USA, almeno per il momento.

I risultati dell’indagine sono confermati anche dal famoso portale di prenotazione turistica Expedia che ha osservato un calo delle prenotazione verso gli States nei primi tre mesi dell’anno ed dal World Travel and Tourism Council prevede per il 2017 un calo dello 0,5% nel settore turistico americano.

Oltre Trump il minore interesse verso i viaggi in USA è influenzato dal meno favorevole cambio euro/dollaro e dalla preoccupazione per i costi della sanità americana. Infatti oltre l’80% degli intervistati ritiene opportuno stipulare una polizza assicurativa prima di partire.

Vacanza in Croazia con il cane ( o il gatto)

Portare in vacanza in Croazia il vostro animale da compagnia non è una operazione molto complicata. Basta seguire con attenzione gli adempimenti richiesti dalle autorità Croate.

Per prima cosa precisiamo che parleremo, in particolare, delle norme che si applicano ai cani, ai gatti, ai furetti domestici anche se, nella legislazione europea vengono indicati come animali da compagnia (o d’affezione) anche altre specie meno comuni (per esempio anfibi, rettili, roditori).

Un altra cosa importante da tenere presente e che non è possibile l’importazione di oltre 5 animali, altrimenti l’operazione sarà considerata commerciale e quindi sottoposta a norme diverse e più restrittive.

Per i cani, gatti e furetti provenienti da paesi dell’Unione Europea le norme prevedono che:

Viaggiare in Croazia con il cane Viaggiare in Croazie con il Gatto1) gli animali devono essere identificabili per mezzo di microchip. Il codice del microchip deve essere riportato sul passaporto veterinario o sul certificato veterinario che accompagna l’animale al passaggio della frontiera. Inoltre deve essere possibile accertare sia le generalità, sia l’indirizzo del proprietario.
2) l’animale deve essere munito di passaporto o di certificato rilasciato da un veterinario abilitato  dalle autorità preposte (in Italia dai Servizi Veterinari della Azienda Sanitaria Locale);
3) l’animale deve essere stato sottoposto a vaccinazione antirabbica.

Gli animali, provenienti dai paesi membri, di età inferiore ai tre mesi, e, quindi, non sottoposti a vaccinazione antirabbica, potranno essere introdotti in Croazia se il proprietario sia munito di passaporto o di certificato in corso di validità, se i cuccioli vivono nello stesso luogo in cui è avvenuta la figliata, se non sono entrati in contatto con animali selvatici o se viaggiano con la loro madre da cui ancora dipendono.

Fate attenzione! Se il vostro animale non soddisfa i requisiti richiesti, potrebbe esservi negato l’ingresso in Croazia e il vostro animale potrebbe essere respinto e rinviato al Paese d’origine o, in alternativa, messo in quarantena. Il tutto, naturalmente, a spese del proprietario.

Se avete bisogno di maggiori informazioni potete rivolgervi al Ministero dell’Agricoltura della Repubblica di Croazia – Direzione veterinaria. Tel.: +385 1 6443 540. Sito internet: www.mps.hr

Altre informazioni su come viaggiare in compagnia dei propri animali nel mondo si trovano sul sito del Ministero della Salute.

Muoversi in Croazia: arriva Uberboat

Dalla fine di giugno sarà possibile richiedere un passaggio o un tour in motoscafo nelle isole croate direttamente dal proprio cellulare con l’app di UBER.
I servizi di UberBoat che saranno attivati sono infatti due.
Il primo permetterà di spostarsi da Spalato all’isola di Lesina o viceversa alla tariffa di 352€ ( oppure 440€ con un motoscafo da 12 passeggeri) mentre il secondo servizio, attivo da Spalato, Lesina e Dubrovnik, consentirà il noleggio di un motoscafo per effettuare una escursione a propria scelta per tutta la giornata. Il costo dipenderà dalla durata e dalla distanza percorsa ma, mediamente, una giornata intera costera dai 980€.
I prezzi possono sembrare non molto abbordabili ma gli utenti potranno usufruire della funzionalità Dividi la tariffa con un amico che permette di dividere le spese con altri compagni di viaggio con un semplice click.
uberboat croazia
Davor Tremac, General Manager di Uber per la Croazia e il Sudest Europa ha commentato:
La missione di Uber è dare a tutti la possibilità di spostarsi con un semplice tocco e siamo orgogliosi di aver portato il servizio ad un livello successivo. UberBOAT offrirà ai turisti e agli abitanti nuovi modi di viaggiare ed esplorare la costa croata, consentendo di vivere un’avventura unica, e al tempo stesso semplice e sicura, tra le isole vicino a Spalato, Lesina e Dubrovnik. Siamo sicuri che il servizio contribuirà ad incrementare gli spostamenti on-demand verso le isole, contribuendo così alla crescita del turismo locale”.

I motoscafi partner di UberBOAT sono da 8 e da 12 passeggeri. Ed è importante sapere che tutti gli skipper sono in possesso di regolare licenza valida e certificata da compagnie charter del posto.

Piove Tequila a Berlino

Gli uffici del turismo non smettono mai di cercare di sorprendere i viaggiatori!

L’ultima sorpresa la dobbiamo all’Ufficio del Turismo Messicano che per far considerare ai Tedeschi l’idea di una vacanza al caldo ha fatto piovere Tequila a Berlino.

Con una serie di umidificatori ad ultrasuoni hanno nebulizzato la tequila all’interno di una teca di vetro creando una vera e stabile nuvola che, condensando, fa piovere gocce del famoso distillato di agave. Ancora più soprendente è che la nuvola di tequila è stata sincronozzata con il tempo atmosferico di Berlino quindi, quando nella città tedesca piove, anche le gocce di tequila cominciano a scendere.

Per chi non ha tempo o voglia di aspettare la pioggia alcoolica è stato previsto, sotto la teca, un rubinetto dal quale poter gustare un piccolo assaggio di questo famoso liquore messicano.

L’opera creata in collaborazione con l’agenzia pubblicitaria Lapiz è stata esposta alla galleria d’arte Urban Spree di Berlino. L’idea dell’ufficio del turismo è che i berlinesi, che pare siano tra i cittadini più scontenti del loro clima, decidano di abbandonare, temporaneamente, il loro brutto tempo invernale con un bel viaggio al sole del Messico.

L’opera è stata creata in Germania perchè questo paese è, dopo gli USA, il più grande importatore di Tequila, ma non è detto che la nuvola con il suo slogan “Forget the winter, have a taste of Mexico” non arrivi presto anche negli altri paesi europei.

I nuovi voli per il Togo di TAP Portugal

TAP Portugal si avvia, anche quest’anno, ad essere insignita del premio come Compagnia Aerea Leader Europea per l’Africa.

Infatti oltre ai già annunciati voli per la capitale economica della Costa d’Avorio, Abidjan, dal prossimo 17 luglio l’offerta TAP per l’Africa si amplia con 4 voli settimanali per Lomè, in Togo.
I voli saranno effettuati il lunedì’, mercoledì, venerdì e domenica con partenza da Lisbona nel pomeriggio e ritorno da Lomè nella tarda serata e saranno operati con un Airbus A320 da 165 passeggeri

TAP Portugal voli per Togo

L’aggiunta di Lomé rafforza la posizione strategica di TAP in Africa. Con l’operativo estivo 2017 la capacità di trasporto passeggeri di TAP verso il continente aumenterà di circa il 20%, mentre il numero di voli del 22%, rispetto allo stesso periodo del 2016”, ha dichiarato Araci Coimbra, Global Leisure Manager e Area Manager South and West Europe, nonché General Manager TAP Portugal in Italia e Grecia.

E’ già possibile prenotare i voli con tariffe promozionali anche con partenze da Roma, Milano Bologna e Venezia città che la TAP collega con Lisbona più volte a settimana.

La TAP Portugal è una storica compagnia aerea europea, fondata nel 1945, leader in particolare per i collegameni dall’Europa con l’Africa e il Sud America. Ha una flotta di 77 aereomobili con la quale collega 88 destinazioni in 38 Nazioni. Recentemente i lettori della prestigiosa rivista di viaggi americana Global Traveller hanno assegnato alla TAP portugal il titolo di “Best Airline in Europe”.

Alitalia in crisi? Colpa dei salatini.

Come ormai si ripete da molti anni la nostra ex compagnia di bandiera è in crisi. I soldi, salvo nuovi finanziamenti dell’ultima ora, bastano solo per andare avanti fino alla metà di aprile. E poi?

E poi, come al solito, con qualche lampo di finanza (più o meno) creativa si supererà l’emergenza e tra un anno staremo di nuovo a parlare  di crisi.

A sentire radio e giornali nessuno ha la soluzione definitiva per i problemi della compagnia anche se tutti sono pronti ad indicare le cause: il mancato accordo con Air France dei tempi di Berlusconi, il successo delle compagnie low cost, le occasioni mancate con Ethiad e cosi via.

By Alessandro Ambrosetti [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons

Ma diamo una occhiata più da vicino ad Alitalia e alla più famosa low cost: Ryanair.

Abbiamo simulato  due viaggi: un volo sulla tratta Roma-Triestre ed uno su quella Roma Palermo per confrontare il prezzo dei biglietti:

Roma Trieste
volo del 19 aprile 2017
Roma Trieste
volo del 19 aprile 2017
Roma Palermo
volo del 22 aprile 2017
Roma Palermo
volo del 22 aprile 2017
tariffa più bassa del giorno ( solo bagaglio di cabina, senza scelta posto)
Tariffa più bassa del giorno con bagaglio in stiva, posto e (solo Ryanair)  imbarco prioritario
tariffa più bassa del giorno ( solo bagaglio di cabina, senza scelta posto)
Tariffa più bassa del giorno con bagaglio in stiva, posto e (solo Ryanair)  imbarco prioritario
Ryanair 24,57 € 54,89 € 43,50 € 69,98 €
Alitalia 114,91 € 132,91 € 130,91 € 148,91 €
Differenza -90,34 € -78,02 € -87,41 € -78,93 €
Tariffe  ricavate dei siti delle compagnie il giorno 28/3/2017 alle ore 12

 

Nei nostri esempi un biglietto Ryanair costa in media il 36,5% del pari biglietto Alitalia cioè, sempre in media, circa 80€ in meno

Perchè questa notevole differenza? Vediamo:

  • Usano aerei dai costi e dalle prestazioni comparabili (Boeing 737-800 da 189 posti per RyanAir e Airbus 319/320/321 da 138 a 200 posti per Alitalia);
  • piloti e personale di cabina in pari numero;
  • entrambe sono compagnie affidabili per la sicurezza e la manutenzione degli aerei;
  • sistemi di prenotazione e check in on line simili ed entrambi efficienti
  • biglietti elettronici e quindi nessun spreco di carta per tutte e due
  • personale di terra preparato sia in una che nell’altra compagnia

 

Ma allora come si spiegano questi 80€ in più?

Si spiegano nell’unica differenza che troverete nel viaggiare con le due compagnie: Alitalia offre ai suoi passeggeri (anche se ora li chiama ospiti) una bevanda ed un minuscolo pacchetto di salatini (a volte in alternativa ad un altrettanto minuscolo pacchetto di biscotti).

Ecco risolto il problema dell’Alitalia: la bibita e i salatini che la costringono a tenere alti i prezzi dei biglietti.

D’altra parte si sa che nei bar degli aeroporti i prezzi delle bevande e dei panini, è il caso di dirlo, volano in alto e a 10.000 metri di quota non è, quindi, impossibile  che qualche patatina fritta e un po’ di cola raggiungano anche gli 80€.

Lo so che ora state pensando che con 80€ nella vita reale riuscireste quasi a pranzare in un ristorante stellato ma volare è sempre stato il sogno degli uomini….. e i sogni si pagano!

P.S. Se proprio non volete privarvi degli anacardi salati in volo, potete sempre rinunciare, a favore di Alitalia, al Bonus Renzi per i lavoratori dipendenti…. sempre 80€ sono!

Cookies or salty, sir?

Dove vanno gli italiani in vacanza per i ponti di Aprile-Maggio?

Con lo Stopover Club Med, Stati Uniti e Caraibi si scoprono in una sola vacanza!

Analizzando i dati delle prenotazioni Club Med – brand leader nella vacanza Premium all inclusive, internazionale e multiculturale – emerge che gli italiani approfitteranno del periodo Pasquale e del ponte del 25 Aprile per concedersi un break in Resort da sogno. Le mete più gettonate sono, ancora una volta, le Maldive e i Caraibi, con rispettivamente il 20% e il 40% delle prenotazioni.

Le prossime vacanze saranno inoltre il momento ideale per approfittare della nuova offerta Stopover by Club Med e visitare alcune delle città più affascinanti al mondo, trasformando lo scalo in un’esperienza emozionante.

vacanze alle Maldive

I settanta Resort Club Med, presenti nelle più belle località del globo, consentono al viaggiatore di scegliere la propria meta con la garanzia di trovare in ogni location gli alti standard qualitativi proposti. Oggi, grazie alla partenership stretta con i migliori hotel di alcune tra le più suggestive città al mondo, è possibile dare ancora più valore al proprio viaggio.

Tra tutti gli italiani che hanno optato per la formula Stopover, circa il 40% sceglie di abbinare un rilassante soggiorno ai Caraibi alla visita di Miami o New York, il 30% di unire il mare cristallino dell’Oceano Indiano (Maldive o Mauritius) alle affascinanti città di Dubai o Abu Dhabi, oppure di combinare la visita di un’isola asiatica con la scoperta di città esotiche come Bangkok e Singapore (il restante 30%).

Con i pacchetti Stopover, quindi, cambia il concetto di scalo: non più momento noioso e stancante ma vacanza nella vacanza, dove il viaggiatore non dovrà preoccuparsi di nulla, se non di godersi alcune delle più belle città del mondo, guidato dall’esperienza dei tour privati Club Med.

Tutto è pensato per far vivere agli ospiti un’esperienza da sogno grazie alle tante mete e attività messe a disposizione. In dolce compagnia, con gli amici o con la famiglia, per gli amanti del lusso e del comfort ma anche per quelli dell’avventura o dell’arte, l’offerta Stopover by Club Med è la soluzione adatta per chi non si stanca mai di farsi stupire dalla bellezza del mondo!

Club Med

Club Med, Leader mondiale nelle vacanze all-inclusive, esclusive, multiculturali e conviviali, con oltre 70 Resortnei luoghi più belli del mondo, è sin dalla sua nascita, oltre 60 anni fa, il simbolo del sogno, della felicità e della convivialità per single, coppie e famiglie in tutto il mondo. Nel 1950 Gérard Blitz e Gilbert Trigano coniano il concept dell’alchimia della felicità, diventando così ideatori del concetto di vacanza all-inclusive. Nasce nello stesso anno il primo Villaggio Club Med, Alcudia nelle Baleari, e prende vita la professione di G.O® Gentils Organisateurs, Gentili Organizzatori, ambasciatori dei valori Club Med, e il concetto di G.M® Gentils Membres, i Clienti Club Med. Oggi il gruppo conta 13.000 G.O® di 100 nazionalità diverse. Dal 1978, la Fondazione Club Méditerranée si impegna a combinare turismo e solidarietà.

Comunicato stampa  Weber Shandwick – (Federica Mancini)