All Posts Tagged With: "biglietti"

Concerto di Capodanno a Vienna: aperte oggi le prenotazioni

Verdi, Puccini e il Va Pensiero, oppure i valzer e le polke di Strauss? Nonostante le solite polemiche di chi darebbe spazio solo all’orchestra della Fenice, soprattutto quando si celebra l’Unità d’Italia, la RAI ha trasmesso ieri in differita, come da qualche anno a questa parte, anche il tradizionale concerto di Capodanno dalla Sala d’oro del Musikverein di Vienna.

Una decisione saggia, che accontenta tutti. Perché gli appassionati del più classico concerto dei Wiener Philharmoniker sono moltissimi, e non solo in Italia: un appuntamento irrinunciabile per un miliardo di spettatori in tutto il mondo.

Pochi forse sanno che aggiudicarsi una poltrona nella prestigiosa Sala d’ Oro del Musikverein, considerata una delle sale da concerto con la migliore acustica del mondo, è una vera e propria lotteria. La richiesta di biglietti per il concerto di Capodanno è altissima, malgrado i prezzi non proprio popolari.
Quindi chi vuole assistere di persona alla performance dei filarmonici di Vienna farà bene a pensarci fin d’ora.

Si aprono infatti oggi le prenotazioni per il concerto del 2013 ma c’è tempo solo fino al 23 gennaio per registrarsi sul sito ufficiale del Wiener Philharmoniker.

Prenotare non vuol dire acquistare: solo pochi fortunati, estratti a sorte tra tutti coloro che si sono registrati, avranno diritto ad un posto in sala. E lo sapranno non prima della fine di marzo, quando con un email sarà comunicato loro come procedere per finalizzare l’acquisto.

I prezzi dei biglietti sono attualmente compresi tra 30 euro e 940 euro, a seconda del posto, per il Concerto di Capodanno; si spendono invece tra 25 e 720 euro per assistere al Concerto di San Silvestro e tra 130 e 380 euro per l’anteprima del 30 dicembre.

Registrarsi oggi oppure il 23 gennaio, giorno di chiusura delle prenotazioni, è lo stesso: i biglietti vengono estratti a sorte e tutti avranno le stesse chance di vivere l’emozione di casa Strauss e battere il tempo nell’immancabile gran finale.

Festeggia 5 anni di viaggi e regala biglietto aereo giro del mondo

Tutto quello che possiede entra in uno zaino. Ama l’Asia, in particolare la Thailandia, ma detesta il Vietnam. Prende l’areo almeno 25 volte in un anno, pur confessando di aver paura di volare.
Nel 2006 ha lasciato il lavoro e ha cominciato a girare il mondo. E per celebrare i suoi cinque anni da globetrotter ha deciso di regalare un biglietto aereo giro del mondo. Perché? Per dare ad un’altra persona che ha sempre desiderato viaggiare la possibilità di realizzare il suo sogno.

Questo è, in sintesi, quanto si legge sulle pagine di Nomadic Matt’s Travel Site, uno dei siti di viaggio gestiti da un ragazzo americano, poco più che ventenne, che si racconta e racconta del mondo che ha visto in cinque anni di vita vagabonda.
A chi gli chiede come faccia a mantenersi, risponde che si fa bastare quello che guadagna con la sua attività di blogger e con qualche lavoretto saltuario mentre è all’estero; la cosa più preziosa che possiede è il portatile, non ha una casa sua ma ogni tanto si ferma a Boston dai genitori.

Durante l’ultimo anno di viaggi, Nomadic Matt ha accumulato 350.000 miglia con American Airlines, ma non ha intenzione di utilizzarle. In cambio di un biglietto aereo giro del mondo (Oneworld Explorer) bisogna solo diventare fan della sua pagina di facebook. Nient’altro, nessun video da proporre, testo da scrivere o tempo da perdere in noiose procedure. Il concorso è aperto fino al 1° agosto 2011 e può partecipare chiunque, a prescindere dalla nazionalità, purché maggiorenne e con un passaporto in tasca. Il nome dei vincitori sarà pubblicato su Facebook il 2 agosto 2011.
Oltre al biglietto giro del mondo, che corrisponde al primo premio, ci sono in palio un biglietto a/r per una qualsiasi destinazione in business e altri due biglietti in economy.
I vincitori dovranno prenotare il volo entro il 31 ottobre 2011 e partire non più tardi del 30 giugno 2012. Pronti a fare la valigia? Questo è il link: My 5 Years of Travel Free Ticket Giveaway

Per saperne di più sul biglietto giro del mondo leggi Il giro del mondo: un sogno che può diventare realtà

Olimpiadi di Londra: comincia oggi la caccia al biglietto

Scatta la vendita dei biglietti per le Olimpiadi 2012. A 500 giorni dall’inaugurazione dei giochi inizia oggi la fase di prevendita: chi vuole andare a vedere le gare a Londra ha sei settimane di tempo per registrarsi e inoltrare la propria richiesta sul sito ufficiale. Oltre sei milioni di biglietti saranno a disposizione degli appassionati, ma non basteranno a soddisfare la richiesta, che si prevede altissima.

Inutile precipitarsi: non vale la formula del “primo arrivato, primo servito”. Tutte le richieste di acquisto pervenute entro il 26 aprile saranno prese in considerazione e solo successivamente il Comitato Organizzatore inizierà la procedura di assegnazione, basata su un processo di selezione casuale.

La procedura di prevendita è spiegata step by step sul sito di Londra 2012: si registrano i dati anagrafici e si crea un proprio account, si decide a quale gara si vuole assistere e in che data e si seleziona il tipo di biglietto che si intende acquistare.

Per avere maggiori chance, si possono prenotare varie categorie di biglietto; quello a prezzo più alto sarà considerato dal sistema come seconda opzione. Nella fase di conferma deve essere inserito il numero di carta di credito sulla quale,  in caso di assegnazione del biglietto, verrà successivamente addebitato il pagamento. Il Comitato Organizzatore accetta però solo carte di credito Visa, sponsor dei giochi. La richiesta può essere annullata in qualsiasi momento durante la fase di prevendita, quindi fino al 26 aprile.

Chi non non vuole effettuare la procedura di acquisto on line, che comunque prende appena qualche minuto, può rivolgersi alla società scelta dal Coni per la vendita dei biglietti destinati al pubblico italiano: G&G Communication (tel: 02.43995115 e 02.43990258; e-mail: bigliettilondra2012@ggcommunication.it). Ma attenzione: la dotazione è di soli 25.000 biglietti.

Quanto ai prezzi non si può dire che siano popolari: è vero che si parte da un minimo di 20 sterline, circa 22 euro, ma per vedere Usain Bolt nella finale dei cento metri piani bisogna spendere 725 sterline (837 euro). Prezzi alle stelle per la cerimonia inaugurale: chi vuole esserci dovrà sborsare oltre 2.000 sterline.

Un’ultima nota: rivolgetevi solo a canali ufficiali e non fatevi ingannare da siti web non autorizzati a vendere i biglietti per i Giochi. E se avete qualche dubbio verificate alla pagina Ticketing Website Checker, dove vengono via via indicati i siti fraudolenti.

Mostre: Van Gogh a Roma

Dall’8 ottobre fino al 6 febbraio 2011 il complesso del Vittoriano a Roma ospita una mostra d’eccezione: settanta capolavori che illustrano l’intero percorso creativo di Van Gogh, uno dei più amati pittori moderni.
Non ci sarà il Van Gogh dei Girasoli e delle nature morte ma molti altri capolavori, tra i quali due famosi autoritratti, provenienti dal Van Gogh Museum, i Piantatori di patate (dal Von der Heydt-Museum di Wuppertal), Il viadotto (Guggenheim Museum), le Contadine chine al lavoro (Kröller-Muller Stifting) e gli Orti a Montmartre (Van Gogh Museum).
Le opere del geniale artista olandese sono affiancate da oltre trenta dipinti di suoi contemporanei, quali Gauguin, Cézanne, Pissarro e del suo maestro Millet.

Van Gogh torna a Roma dopo ben ventidue anni. Si tratta della mostra più attesa della stagione espositiva romana, con la quale la capitale spera di far il bis, dopo lo straordinario successo ottenuto con l’esposizione delle opere di Caravaggio alle Scuderie del Quirinale.
A giudicare dalle prenotazioni per gruppi, che hanno già raggiunto quota 70.000, l’interesse da parte del pubblico non manca. Gli organizzatori avrebbero fatto sapere che per i gruppi non c’é posto fino a febbraio.
Un appunto è però doveroso: chi non è in gruppo non può prenotare, per evitare le code si può soltanto andare a comprare il biglietto di mattina per entrare il pomeriggio. Una grave mancanza da parte dell’organizzazione, impensabile in qualsiasi altra città europea dove si prenotano visite a mostre e musei anche on line, con paio di semplici clic.

Vincent Van Gogh
Campagna senza tempo – Città moderna
Complesso del Vittoriano
via San Pietro in Carcere (Fori Imperiali) – Roma
Orario: Dal Lunedì al Giovedì: 9.30-19.30 Venerdì e Sabato: 9.30-23.30 Domenica: 9.30-20.30
Prezzo biglietti: € 10

Un suggerimento per gli appassionati del pittore maledetto. E’ stato pubblicato da poco in Italia Vincent, mio fratello, un ritratto denso di suggestioni del giovane artista, uscito dalla penna di sua sorella Elisabeth. Un buon viatico per chi si accinge ad ammirare i capolavori esposti a Roma.

Questo sito web utilizza i cookie per monitorare gli accessi e la condivisione dei contenuti e altri cookies di terze parti. Premendo OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito ne accetti il loro utilizzo.

Privacy Page