All Posts Tagged With: "Costa"

Costa Crociere firma un accordo con Vueling e rinnova quello con Iberia

Costa Crociere ha annunciato di aver sottoscritto un accordo strategico internazionale con Vueling, che garantirà un ulteriore miglioramento dei servizi offerti ai suoi ospiti, grazie all’ampia offerta di voli di cui la compagnia aerea dispone da Barcellona, in quanto principale operatore dell’aeroporto El Prat. Di Jean Housen - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=33137578

Contestualmente Costa Crociere ha confermato il rinnovo del suo accordo triennale con Iberia. La collaborazione con Vueling consentirà ai passeggeri Costa provenienti dalla Spagna di raggiungere, passando per l’aeroporto di Barcelona-El Prat, i principali porti di imbarco delle navi Costa in Europa. Vueling metterà infatti a loro disposizione tutti i voli via Barcelona diretti  a Copenaghen, Bari, Amsterdam, Amburgo e Stoccolma. In aggiunta proporrà anche la rotta Parigi-Copenaghen. Inoltre, la collaborazione consentirà agli ospiti Costa provenienti dagli altri paesi europei di raggiungere Barcellona, uno dei principali porti di imbarco della compagnia italiana, per iniziare la loro crociera, grazie ai collegamenti aerei da Roma, Napoli, Palermo, Amsterdam, Monaco e Bruxelles. Per la stagione invernale 2016-2017, Vueling propone già collegamenti dalla penisola iberica e  isole Canarie, con servizio navetta da El Prat al terminal crociere di Barcellona.

Secondo David García Blancas, Direttore Commerciale di Vueling: “Questo nuovo importante accordo con Costa si propone di offrire alle agenzie di viaggio e a Costa Crociere una vasta gamma di opportunità, che si traducono in un servizio al cliente ancora più efficente, agevole e comodo”.

By FlightReal (Flickr: Airbus A320 Vueling) [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons

Con questa partnership, che avrà durata triennale – dal 2017 al 2019 – Vueling metterà a disposizione dei passeggeri Costa 20.000 posti volo all’anno, per un totale di 60.000 posti nell’intero periodo. Per assicurare una migliore esperienza di viaggio, entrambi gli operatori offriranno ai clienti un’area check-in dedicata presso l’aeroporto di Barcellona-El Prat.

 

Accordo tra Costa Crociere e Iberia

Iberia e Costa Crociere hanno prolungato di un anno, sino al 2019, il loro attuale accordo di collaborazione triennale (2016-2018), con un’aggiunta di 45.000 posti su voli charter per il 2019, che porterà a 175.000 l’offerta complessiva di posti disponibili.

Victor Moneo, Direttore Vendite Spagna di Iberia, ha commentato: “Siamo lieti di rinnovare la nostra partnership strategica con Costa Crociere, una compagnia con la quale collaboriamo dal 2014, con ottimi risultati. Questa collaborazione permette ai clienti di raggiungere i porti di imbarco delle crociere da tutte le destinazioni comprese nel network di Iberia, 125 in tutto il mondo. Inoltre, grazie al lavoro congiunto con Iberia Airport Services, i clienti hanno la possibilità di effettuare il check-in dei propri bagagli in aeroporto e di ritrovarli direttamente nella cabina della nave. Il nostro obiettivo è quello di offrire la migliore esperienza di viaggio possibile. “

By Bene Riobó (Own work) [CC BY-SA 4.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)], via Wikimedia Commons

Questa partnership permetterà di incrementare i collegamenti tra la Spagna, l’Europa e i vari porti di imbarco delle crociere Costa nel continente. In particolare, durante l’estate i passeggeri Costa potranno usufruire di collegamenti da Madrid per Trieste, Rostock, Stoccolma, Bari, Venezia, Copenhagen e Amsterdam.

Inoltre nell’accordo sono comprese diverse rotte da e per il Sud America, i Caraibi e gli Stati Uniti. Nell’estate del 2017 i passeggeri di Costa Crociere provenienti da Argentina, Cile, Brasile e Uruguay potranno raggiungere, passando per Madrid, i porti di imbarco europei delle crociere Costa. Allo stesso modo, durante l’inverno, gli Ospiti europei che prenoteranno una crociera in Sud America potranno volare con Iberia partendo comodamente dal proprio paese di origine per arrivare in tutti i principali aeroporti del Sud America, come quelli di Buenos Aires, San Paolo, Rio de Janeiro.

 

Gli accordi stretti con Vueling e Iberia nascono dalla volontà di Costa Crociere di offrire la migliore esperienza di crociera possibile, creando la rete di collegamenti aerei più efficiente del settore,  al fine di facilitare l’arrivo degli ospiti presso i porti di imbarco, in modo comodo e semplice.

Raffaele D’Ambrosio, Direttore Generale Spagna e Portogallo di Costa Crociere, ha commentato: “Siamo molto orgogliosi di presentare la nostra partnership con due aziende del settore turistico leader a livello internazionale. Con Vueling abbiamo firmato un primo accordo di tre anni, mentre con Iberia abbiamo rinnovato una collaborazione già di successo. Grazie a queste due iniziative, metteremo a disposizione dei nostri passeggeri più di 235.000 posti aerei fino al 2019, a conferma del nostro impegno per migliorare continuamente l’esperienza di viaggio e rendere ancora più accessibile il prodotto crociera ai nostri ospiti. Questo nuovo accordo rappresenta uno degli elementi principali della strategia di crescita a breve termine di Costa Crociere in Spagna e Portogallo “.

 

Comunicato stampa Costa Crociere / MSL Group – (Giovanni Fabbri)

 

 

Undicimila euro ai passeggeri della Concordia

Costa offre 11.000 euro di indennizzo forfettario, che si sommano ai 3.000 euro di rimborso per la quota pagata all’acquisto della crociera; 14mila euro dunque per coprire le perdite dirette e indirette subite dai passeggeri, bambini compresi, che quella dannata notte viaggiavano a bordo della Concordia.
Un accordo erga omnes, come l’hanno definito, che “non fa distinzioni ne’ di ceto ne’ dei Paesi di provenienza dei passeggeri, ma vale in tutto il mondo”. E ci mancherebbe altro, verrebbe da dire.

Si tratta di una elemosina che i passeggeri della nave non devono assolutamente accettare” ha dichiarato Carlo Rienzi, presidente del Codacons, contestando apertamente l’accordo raggiunto da Costa con l’Adoc e altre associazioni dei consumatori.
Il risarcimento di 11.000 euro + 3.000 sarà liquidato immediatamente, entro 7 giorni dall’accettazione della proposta, ed è destinato a tutti i passeggeri che non hanno subito danni fisici.
Per gli altri, i conti devono ancora essere fatti: sarà necessario infatti, fanno sapere dalla compagnia, valutare singolarmente la gravità dei danni subiti. Al Codacons questa distinzione non piace: anche chi non ha riportato ferite o lesioni fisiche ha subito comunque danni psicologici che potrebbero trascinarsi per il resto della vita. E invita quindi i naufragi del Giglio a non firmare la proposta e aderire alla class action già avviata dall’associazione. Secondo il Codacons il risarcimento dovrebbe essere di almeno 125.000 euro a passeggero.
Non si parla ancora di risarcimento per le famiglie delle vittime, la questione più spinosa da affrontare.

Parla l’amministratore delegato Costa: errore umano

Impossibile negare l’errore umano, abbiamo il dovere di riconoscere i fatti. Le accuse delle autorità giudiziarie, benché gravissime, non possono non essere condivise. Questo è quanto dichiara Pierluigi Foschi, amministratore delegato di Costa Crociere.
Il comandante Schettino non sarà abbandonato a se stesso e riceverà tutta l’assistenza legale necessaria, precisa il numero uno di Costa; ma dalle sue parole si percepisce che è un atto dovuto.

Foschi ci tiene a ricordare la provata idoneità al comando di Schettino, che lavora con il gruppo Costa dal 2006; tuttavia, ammette, anche le procedure adottate a seguito dell’urto contro lo scoglio non hanno rispettato totalmente le rigide disposizioni previste durante l’addestramento dato ai nostri comandanti.

Si difende come può il colosso crocieristico, che ha già perso più del 20% del suo titolo in borsa.
Costa opera nel pieno rispetto delle disposizioni di legge previste in materia di sicurezza ed ha adottato un protocollo di etica e responsabilità che va oltre le verifiche periodiche da parte della capitaneria di porto italiana e dal Registro Italiano Navale (RINA) l’istituto che valuta l’affidabilità e sicurezza delle navi.

Da tutti i controlli non è emersa alcuna osservazione; in particolare la Concordia aveva rinnovato il certificato di sicurezza nel novembre 2011, quando Schettino era già al comando.
Le esercitazioni di abbandono nave vengono regolarmente effettuate, prosegue il rappresentante di Costa, smentendo nel modo più assoluto che sulla nave non ci fosse un numero sufficiente di giubbotti salvataggio o che la Concordia non fosse equipaggiata con tutto il necessario per garantire la salvaguardia dei passeggeri in caso di naufragio.

Il difficile compito che ha davanti l’azienda, una volta terminate le operazioni di rimpatrio dei passeggeri e del personale di bordo, è quello di evitare un disastro ambientale e poi, di rimuovere il relitto. Costi incalcolabili, forse nemmeno coperti dall’assicurazione.

Intanto, dopo il ritrovamento del sesto cadavere, sono state sospese le ricerche dei superstiti, a causa del peggioramento delle condizioni del mare. La Concordia ha cominciato a muoversi e per giovedì i servizi meteo prevedono una forte mareggiata.

Naufragio della Costa Concordia, morti e feriti tra i passeggeri

Era il secondo turno di cena quando la nave ha accostato bruscamente. Poi quel boato, la chiglia che si trascina rovinosamente sulla roccia.
La Costa Concordia, una città galleggiante con oltre 4.000 persone a bordo, era salpata da un paio d’ore appena da Civitavecchia, diretta a Savona. Nei pressi dell’isola del Giglio l’incidente, la cui dinamica rimane ancora oscura.

Costa Concordia © GNU Free Documentation License - http://commons.wikimedia.org/wiki/User:Cezary_pIn mezzo al mare, nel buio fitto fitto con solo un faro all’orizzonte, la nave da crociera sbanda e s’inclina pericolosamente, la corrente elettrica s’interrompe e il panico prende alla gola i passeggeri. Qualcuno, sotto choc, si lancia in mare. Poi l’annuncio dagli altoparlanti che parla di “problemi tecnici”; i passeggeri vengono invitati a recarsi nei punti di raccolta e più o meno ordinatamente vengono fatti salire sulle scialuppe di salvataggio.

Tre finora le vittime accertate, forse proprio tra coloro che presi dalla paura si sono tuffati in mare. I feriti, secondo le prime stime sono 14, ma non si esclude che ci siano un certo numero di persone rimaste ancora intrappolate nel gigante del mare, che ora giace accasciato su un fianco sulla secca di Punta Gabbianara.

Intanto al Giglio, isola dell’arcipelago toscano affollata di vacanzieri in estate, ma semi deserta in inverno, i residenti si sono mobilitati per prestare soccorso agli sfortunati crocieristi. Molti alberghi dell’isola hanno riaperto per accogliere i passeggeri della Concordia, ma non c’è posto per tutti; qualcuno viene provvisoriamente ospitato in chiesa. E’ comunque già in corso il trasferimento sulla terraferma; molti passeggeri sono arrivati a Porto Santo Stefano, nota località turistica dell’Argentario, e nelle zone limitrofe.

La Costa Concordia ha avuto un altro incidente, benché meno grave; qualche anno fa, mentre effettuava le operazioni di ormeggio nel porto di Palermo, urtava violentemente la banchina a causa del forte vento. In quell’occasione la Concordia riportò danni alla fiancata, ma non ci furono feriti tra i passeggeri; dopo le riparazioni la nave da crociera completò la crociera.
Finché non saranno accertate le cause dell’incidente, non si può parlare di risarcimenti. Sembra comunque che la Concordia fosse fuori rotta di almeno tre miglia marine e troppo vicina alla costa del Giglio, forse per un avaria alla strumentazione di bordo o per un inspiegabile errore umano.

Le migliori offerte crociere. Un solo obbligo: divertirsi e rilassarsi

Indecisi dove andare a settembre? State forse pensando a una settimana di vacanza nella prima metà di ottobre? Chi non si è mosso in piena estate, vuoi per impegni di lavoro, vuoi soprattutto per i prezzi proibitivi da altissima stagione, ha diverse opportunità proprio a partire dai prossimi giorni.
Siamo andati a dare un’occhiata ai principali siti di prenotazione e ci sono sembrate interessanti le ultime proposte  delle maggiori agenzie di viaggi online. E siccome da qualche anno la crociera è la vacanza più ambita dagli italiani, abbiamo pensato bene di spulciare le migliori offerte ed ecco i risultati.

Costa PacificaCosta Pacifica parte da Savona e naviga 11 giorni in Mediterraneo, facendo davvero un bel giro: il primo porto è in Grecia, Katakolon dove si potrà visitare il magico sito archeologico di Olimpia, poi Ashdod e Haifa (Israele), Smirne (Turchia), Atene e in ultimo Civitavecchia, prima di rientrare a Savona. Partenza 12 settembre, rientro 22 settembre, prezzi a partire da 490 euro a persona in cabina interna, oppure 590 euro in cabina esterna. Ragazzi gratis.

MSC SplendidaMSC Splendida parte da Napoli e tocca Palermo, Tunisi, Palma di Maiorca, la splendida Barcellona (dove si ferma per l’intera giornata), Marsiglia e Genova. La nave, una delle più moderne ed eleganti della flotta MSC, offre un servizio a 5 stelle, un livello di comfort superiore alla media e tante occasioni per divertirsi, fare amicizia e praticare sport, pensiamo solo alle 4 piscine, al campo da squash o al simulatore di Formula 1. Nel mese di settembre, prezzi a partire da 690 euro a persona per una crociera di 9 giorni/8 notti. E i ragazzi viaggiano gratis. In ottobre, le tariffe scendono e si può scegliere la stessa crociera a prezzi che partono da 485 euro.

MSC FantasiaCon MSC Fantasia, altra nave a 5 stelle, la crociera inizia a Roma Civitavecchia per proseguire con Genova, Marsiglia, Barcellona, Tunisi, Malta e Messina. Nel mese di settembre i prezzi partono da 590 euro a persona per la cabina interna e 690 euro per la cabina esterna. Anche in questo caso, i ragazzi viaggiano gratis.

Comfort garantito anche sulla Norwegian Jade, lussuosa nave della Norwegian Cruise Line che porta i suoi ospiti tra le più belle isole greche, come Corfù, Santorini e Mikonos, per fare poi scalo a Katakolon, il porto di Olimpia.
Norwegian JadeA bordo 12 ristoranti e 13 bar, ma non solo. Un altissimo livello di servizi, organizzazione perfetta, personale capace e sempre disponibile caratterizza questa crociera, che offre tra l’altro la formula freestyle, per regalarsi la massima libertà da vincoli e orari tipici dei viaggi in crociera.
In ottobre, invece, la Norwegian Jade condurrà i suoi ospiti da Venezia a Capodistria, poi Spalato e Dubrovnik, gioielli storici della costa croata. Dopo, passando per Messina, entrerà nel Tirreno per fare scalo a Napoli e a Civitavecchia. Si torna a Venezia in aereo. Il solo obbligo? Godersi la vacanza.

Un nuovo Mediterraneo da scoprire in crociera

Con l’avvicinarsi della bella stagione i nostri mari diventano caldi ed invitanti e si sognano di meno i paesi tropicali e le loro belle spiagge, assolate tutto l’anno. Il Mediterraneo è ampio,  ricco e vario, e molti di noi non lo conoscono abbastanza; partire in crociera è un modo per visitare nel giro di pochi giorni località diverse, godere delle bellezze culturali e paesaggistiche che queste destinazioni offrono e abbandonarsi senza pensieri al divertimento e al relax.

I venti di guerra che soffiano ancora in molti paesi del Mediterraneo non intimoriscono le compagnie di navigazione, che hanno ridisegnato le rotte per garantire scali sicuri ai propri passeggeri. Il risultato è che, in sostituzione dei tradizionali porti di Tunisi e dell’Egitto, vengono proposti per tutto il 2011 itinerari nuovi e scali alternativi, come Cipro e Rodi in Grecia o Marmaris, Alanya e Antalya in Turchia.

Costa Crociere ha fatto sapere che le sue navi toccheranno 92 porti per circa 2.800 scali e che si aspetta una crescita del numero di crocieristi, stimata intorno al 33 percento in più rispetto all’anno scorso. Solo nel centro-sud d’Italia i porti d’imbarco di Costa Crociere saranno in tutto nove: Civitavecchia, Napoli, Capri, Messina, Catania, Palermo, Bari, Ancona, Cagliari. E poi c’è in arrivo la 15ima nave della flotta, Costa Favolosa, la nuova ammiraglia che partirà il 4 luglio da Venezia per la sua prima crociera.

Le altre compagnie di navigazione non stanno a guardare. Royal Caribbean annuncia l’ingresso in Mediterraneo di una new entry, la Mariner of the Seas: con i suoi 311 metri di lunghezza , può ospitare fino a 3114 passeggeri. A bordo non manca nulla, comprese le attrazioni che possono soddisfare anche i passeggeri più esigenti: una parete per l’arrampicata libera, un vero palaghiaccio, un simulatore interattivo di golf, un campo da basket regolare. E per i meno sportivi c’è la Royal Promenade, dove si passeggia tra bar, pasticcerie e negozi di ogni genere, l’Aquarium bar, dotato di enormi vasche con pesci tropicali e una biblioteca fornitissima, che conta più di 3.000 volumi. La Mariner of the Sea propone da aprile a ottobre diversi itinerari che prevedono tappe in Terra Santa, Grecia, Spagna e Turchia, con tariffe a partire da 620 € a persona, tasse, assicurazioni e mance incluse. I bambini fino a 12 anni viaggiano gratis.

Sul fronte dei prezzi c’è battaglia. MSC Crociere ha annunciato ieri le nuove tariffe scontate Bingo e Superbingo. La formula Bingo consente di selezionare la nave, la data di partenza e la tipologia di cabina, ma non il numero di cabina, che sarà comunicato poco prima della partenza.
Con Superbingo il passeggero può invece scegliere nave e data di partenza ma non la tipologia di cabina, che verrà assegnata a ridosso della partenza: potrà capitarvi tanto una categoria 1, la più bassa, quanto una categoria 12, ovvero una suite. Le tariffe Bingo e SuperBingo sono soggette a disponibilità e sono valide a condizione che il saldo sia versato almeno 7 giorni prima della partenza. MSC Crociere propone inoltre prezzi su misura per famiglie, giovani, single, senior e coppie, garantendo il massimo comfort e un servizio attento a soddisfare le esigenze di clienti diversi.

Crociere d’autunno a prezzi mai visti

Altro che stagione uggiosa! L’autunno è un periodo dell’anno particolarmente felice per i viaggi, e specialmente per le crociere.

Tra settembre e novembre le navi da crociera effettuano numerose partenze, dovete solo scegliere l’itinerario che più vi piace, a tutto il resto ci pensa la compagnia di navigazione. Perché su una cosa non c’è il minimo dubbio: se volete staccare la spina e non pensare a nulla, il viaggio organizzato per eccellenza è proprio la crociera.
Quali sono i vantaggi di salpare in autunno? Sfuggire alle giornate grigie a caccia del sole, che in pieno Mediterraneo splende ancora, visitare porti e città quando non sono invasi da folle di turisti e,  soprattutto, usufruire di prezzi scontati e offerte davvero allettanti.

Il gruppo Costa Crociere, con 60 anni di storia aziendale alle spalle e un totale di 25 navi battenti bandiera italiana, vanta la flotta più grande tra gli operatori europei nonché una reputazione di grande affidabilità. Costa Pacifica è una delle ultime nate: 114.500 tonnellate di stazza per 3780 ospiti totali e il meglio delle ultime novità proposte dalla flotta Costa.

Cruise Ship | © Magnus Rørvik Skjølberg | Dreamstime.comUna volta imbarcati sulla nave troverete 4 piscine, 5 vasche idromassaggio, 6.000 mq di SPA (con piscina termale, sauna, bagno turco e decine di proposte per il wellness), un centro sportivo e un percorso per jogging all’aperto, un teatro su tre piani, una discoteca, 5 ristoranti e 13 bar, 14 ascensori, la galleria di negozi, e addirittura un simulatore di Formula 1.
La caratteristica che contraddistingue Costa Pacifica dalla altre navi è la musica. Ad ogni piano, ad ogni spazio sono associati ritmi e melodie diverse; e chi lo desidera può prendere lezioni di musica oppure utilizzare una sala di registrazione per incidere un proprio personalissimo cd!

Prossime partenze d’autunno: 8 giorni in Mediterraneo occidentale toccando Barcellona, Palma di Maiorca, Tunisi e Malta, con partenza e arrivo dai porti di Savona, Civitavecchia o Catania.
Prenotando  su Crocierissime.it si può usufruire di offerte convenienti, che si traducono in un costo medio del viaggio a partire da 600 euro a persona.
Le quote non comprendono le tasse portuali, l’assicurazione, le escursioni, le bevande e i pasti nei ristoranti à la carte; per facilitare la vita a bordo, Costa Pacifica dispone di un pratico sistema (chiamato totem) per la prenotazione anche all’ultimo momento delle escursioni o dei ristoranti a pagamento.
Anche la scelta della cabina è importante. Quelle interne sono le più economiche ma anche le più anguste; se potete spendere qualcosa in più, una cabina esterna, magari con balcone, offre momenti di relax e di privacy che valgono l’extra pagato.

Rimanendo in Mediterraneo tante le proposte di MSC Crociere, l’altra principale compagnia di navigazione italiana, con sede a Napoli. La compagnia conta una flotta di undici navi; tra quelle varate recentemente, MSC Fantasia e MSC Splendida sono le più grandi navi da crociera europee. Entrambe propongono gli spazi esclusivi MSC Yatch Club: suite panoramiche, piscine ed altre aree private che offrono servizi di gran lusso per chi vuole festeggiare un’occasione speciale o semplicemente regalarsi una vacanza sontuosa.
Al tempo stesso, MSC si è imposta sul mercato italiano con una serie di proposte alla portata di tutte le tasche, tra isole e città del Mediterraneo, dell’Africa Settentrionale e porti oltre lo stretto di Gibilterra. Gli sconti nei mesi autunnali possono superare il 50% con offerte, per una crociera di 8 giorni, a partire da 400 euro a persona.

Per una crociera nel mar dei Caraibi, invece, è meglio aspettare l’inverno e magari Capodanno; in autunno l’intera regione caraibica è interessata dagli uragani che, per quanto previsti con ampio anticipo, possono costringere la nave a cambiare itinerario e saltare i porti in programma, causando noiosi imprevisti. Perciò diffidate di offerte troppo low cost o, quanto meno, informatevi prima di partire sulle condizioni meteo.