All Posts Tagged With: "giro del mondo"

Chi non ha mai sognato di fare il giro del mondo?

Con Sky Team, ora, è diventato più facile realizzare questo sogno grazie ad uno sconto speciale del 10% offerto sulla tariffa Go Round the World. Questa tariffa permette di scegliere le mete desiderate tra le oltre 1000 destinazioni servite dalle 19 compagnie aeree che fanno parte dell’alleanza.

Sky Team Alliance

Sul sito Sky Team, grazie al Round the World Planner interattivo, è possibile creare il proprio itinerario personalizzato ma, attenzione, bisogna rispettare le numerose regole che la tariffa giro del mondo prevede tra cui la più importante è che la rotta scelta deve andare sempre nella stessa direzione (verso est o verso ovest) e che si deve tornare nella nazione di partenza.
In più per sfruttare l’offerta promozionale bisogna, poi, rispettare ulteriori condizioni:

  • La prenotazione deve essere fatta entro il 31 marzo 2013, utilizzando i voli di una qualsiasi delle 19 Compagnie SkyTeam
  • Il viaggio può iniziare 7 giorni dopo l’acquisto
  • Il primo volo intercontinentale in partenza deve essere effettuato prima del 30 giugno 2013
  • Il viaggio deve deve terminare entro il 30 dicembre 2013.
  • La durata massima del viaggio è di sei mesi, la durata minima è di dieci giorni
  • Sono consentiti un minimo di tre ed un massimo di cinque stopover
  • Il percorso totale non può superare le 26.000 miglia

Maggiori informazioni sul sito Sky Team

Scrivi un racconto per girare il mondo

Vorresti fare il giro del mondo senza spendere un euro? Impossibile? Se ti piace scrivere di viaggi forse il tuo desiderio potrebbe realizzarsi.
Go Around the World ha organizzato il primo concorso per racconti di viaggio; e come premio, oltre alla pubblicazione del racconto, c’è un giro del mondo.

Per partecipare bisogna sottoporre il racconto di un viaggio che tocchi Estremo Oriente, Oceania e Sud America. Il racconto può descrivere un’esperienza veramente vissuta ma può anche essere frutto di fantasia. Ciò che conta è far sentire le emozioni, i colori e le atmosfere dei paesi attraversati e non limitarsi a dare una semplice descrizione dei luoghi. Naturalmente sono accettate solo opere inedite, ma ogni autore può inviare anche più racconti che, in ogni caso, dovranno avere una lunghezza minima di 6.000 caratteri.
Per la scelta del vincitore ci sarà una prima selezione con il voto degli internauti; poi una giuria qualificata, composta da scrittori e giornalisti di settore, premierà l’opera giudicata migliore.
Il regolamento completo e i moduli per partecipare si trovano nel sito Go Around the World.

Se scrivere non è il vostro forte nessun problema, ci sono tanti altri concorsi per vincere viaggi!

Biglietti “giro del mondo” scontati con Star Alliance

Per celebrare il suo 15° anniversario Star Alliance, l’alleanza tra compagnie aeree con la più ampia rete di collegamenti al mondo, offre il 15% di sconto su tutte le tariffe Giro del Mondo (RTW) in Economy.

Questa speciale promozione è valida su tutti i biglietti Giro del Mondo in Economy venduti dal 15 al 29 maggio 2012. Lo sconto è applicabile sulla tariffa base; sono invece esclusi commissioni, tasse e supplementi che possono variare in base alle rotte.

A320 Star AllianceA 15 anni dalla sua fondazione, il network di Star Alliance è cresciuto fino a comprendere 25 compagnie aeree membre, offrendo oltre 20.500 voli giornalieri verso 1.293 aeroporti in 190 paesi e fornendo così a quanti desiderano viaggiare per il mondo un’ineguagliabile scelta di collegamenti e di destinazioni. Le tariffe RTW, proprio grazie all’alleanza tra compagnie, offrono un numero di destinazioni così ampio, che nessuna compagnia aerea singolarmente sarebbe mai in grado di offrire per effettuare realmente il giro del mondo.

Il network di Star Alliance offre quattro livelli tariffari per il Giro del Mondo in classe Economy, che permettono ai clienti di percorrere distanze fino a 26.000, 29.000, 34.000 e 39.000 miglia. La circonferenza della Terra, misurata all’equatore, è di circa 24.901 miglia e le tariffe offerte permettono ai passeggeri di scegliere la distanza in miglia a loro necessaria e che meglio soddisfa le proprie esigenze di viaggio. Le attuali tariffe RTW variano in base al mercato ma, in generale, offrono una maggiore convenienza rispetto all’acquisto separato dei singoli biglietti da ciascuna compagnia aerea, per coprire lo stesso itinerario. I bambini tra i due e gli undici anni pagano il 75% della tariffa applicata agli adulti, mentre i bambini sotto i due anni, che non occupano il sedile, pagano solo il 10% della normale tariffa adulti.

Biglietteria Star AlliancePer quanto riguarda il mercato italiano, grazie alla speciale promozione in occasione del 15° anniversario, dal 15 al 29 maggio 2012 sarà possibile acquistare un biglietto Giro del Mondo tariffa base in Economy fino a 26.000 miglia a partire da €2.067, fino a 29.000 miglia da € 2.394, fino a 34.000 miglia da € 2.966 e fino a 39.000 miglia da € 3.429 (con un risparmio fino a 605 euro); commissioni, supplementi e tasse escluse in quanto dipendenti dalle destinazioni scelte.

I passeggeri possono scegliere le rotte che preferiscono, rispettando i limiti in miglia previsti dai diversi livelli tariffari. Il viaggio deve cominciare e terminare nello stesso paese, prevedere un’unica direzione, verso est o ovest, e deve includere un attraversamento Atlantico e uno Pacifico. Deve essere effettuata una sosta di 24 ore in almeno tre città e l’itinerario deve includere dalle 2 alle 12 soste intermedie aggiuntive.

Tutti i termini e le condizioni dei biglietti RTW sono consultabili su www.staralliance.com.

Comunicato stampa 14 maggio 2012 – TT&A – Ufficio Stampa Star Alliance

Altre informazioni per organizzare a costi contenuti un viaggio intorno al mondo su Il giro del mondo: un sogno che può diventare realtà.

Aspiranti reporter cercasi, si vince Giro del Mondo

Appassionati di giornalismo e fotografia, dotati di curiosità e spirito d’avventura e con una buona conoscenza dell’inglese. Se vi riconoscete in questo profilo, pronti a candidarvi. Si vince un viaggio della durata di cinque mesi attraverso cinque continenti.

Si chiama “Il Giro del mondo con DESPAR” ed è un contest a livello internazionale, sponsorizzato dal noto marchio della grande distribuzione, con una rete di negozi sparsi in tutti i continenti.
Per iscriversi è sufficiente pubblicare un proprio video su seetheworldwithdespar.it e interagire con la community. Attenzione però, bisogna essere disponibile a partire dal 1° luglio 2012.

I partecipanti verranno classificati in base alla popolarità dei propri video in rete e i più famosi saranno invitati ad un colloquio presso la sede di Despar Italia, a cui seguirà una selezione finale negli uffici della sede di SPAR International ad Amsterdam.

I vincitori avranno l’opportunità di visitare i paesi della rete Spar: Italia, Olanda, Botswana, Malawi, Mauritius, Namibia, Nigeria, Sud Africa, Zambia, Zimbabwe, Australia, Cina, Giappone, India, Emirati Arabi, Australia, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svizzera, Regno Unito, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Romania, Russia, Slovacchia, Ucraina.

Altri concorsi per Vincere un viaggio

Festeggia 5 anni di viaggi e regala biglietto aereo giro del mondo

Tutto quello che possiede entra in uno zaino. Ama l’Asia, in particolare la Thailandia, ma detesta il Vietnam. Prende l’areo almeno 25 volte in un anno, pur confessando di aver paura di volare.
Nel 2006 ha lasciato il lavoro e ha cominciato a girare il mondo. E per celebrare i suoi cinque anni da globetrotter ha deciso di regalare un biglietto aereo giro del mondo. Perché? Per dare ad un’altra persona che ha sempre desiderato viaggiare la possibilità di realizzare il suo sogno.

Questo è, in sintesi, quanto si legge sulle pagine di Nomadic Matt’s Travel Site, uno dei siti di viaggio gestiti da un ragazzo americano, poco più che ventenne, che si racconta e racconta del mondo che ha visto in cinque anni di vita vagabonda.
A chi gli chiede come faccia a mantenersi, risponde che si fa bastare quello che guadagna con la sua attività di blogger e con qualche lavoretto saltuario mentre è all’estero; la cosa più preziosa che possiede è il portatile, non ha una casa sua ma ogni tanto si ferma a Boston dai genitori.

Durante l’ultimo anno di viaggi, Nomadic Matt ha accumulato 350.000 miglia con American Airlines, ma non ha intenzione di utilizzarle. In cambio di un biglietto aereo giro del mondo (Oneworld Explorer) bisogna solo diventare fan della sua pagina di facebook. Nient’altro, nessun video da proporre, testo da scrivere o tempo da perdere in noiose procedure. Il concorso è aperto fino al 1° agosto 2011 e può partecipare chiunque, a prescindere dalla nazionalità, purché maggiorenne e con un passaporto in tasca. Il nome dei vincitori sarà pubblicato su Facebook il 2 agosto 2011.
Oltre al biglietto giro del mondo, che corrisponde al primo premio, ci sono in palio un biglietto a/r per una qualsiasi destinazione in business e altri due biglietti in economy.
I vincitori dovranno prenotare il volo entro il 31 ottobre 2011 e partire non più tardi del 30 giugno 2012. Pronti a fare la valigia? Questo è il link: My 5 Years of Travel Free Ticket Giveaway

Per saperne di più sul biglietto giro del mondo leggi Il giro del mondo: un sogno che può diventare realtà

Con Accor hotels si vince un giro del mondo

La nota catena alberghiera Accor compie dieci anni e per festeggiare propone un gioco-concorso strepitoso: in palio ci sono nientedimeno che dieci viaggi “giro del mondo” per due persone della durata di 30-40 giorni.
I fortunati vincitori si aggiudicheranno il biglietto aereo in classe economica e un soggiorno di 2-4 giorni nelle più belle città del mondo: Parigi, Londra, New York, Rio de Janeiro, Madrid, Bangkok, Pechino, Sydney, Berlino, Roma. L’ordine degli scali viene deciso dalla società organizzatrice, anche in funzione della prima partenza, che sarà dalla città più vicina possibile al luogo di residenza del vincitore.
Funziona così: ogni mese, fino a dicembre 2011, tra tutti coloro che avranno effettuato una prenotazione e soggiornato almeno una notte in un uno degli hotel del gruppo Accor vengono estratti a sorte undici vincitori. Il primo estratto si aggiudica il premio “giro del mondo”, mentre le dieci persone estratte a sorte dopo il primo vincono un soggiorno di 4 notti, per 2 persone, in una città a scelta tra le dieci toccate dal giro del mondo.
Chi ama viaggiare avrà di sicuro avuto modo di conoscere il gruppo Accor , a cui appartengono catene alberghiere prestigiose, come Sofitel, simbolo in tutto il mondo di un’ospitalità raffinata, e il marchio Novotel, che è sinonimo di hotel moderni, centrali e ben attrezzati.
Ma Accor offre anche soluzioni low cost, ideali per i viaggiatori indipendenti, con i suoi 900 hotel Ibis, che garantiscono un eccellente servizio a prezzi economici in 40 paesi del mondo, oppure gli imbattibili Formula 1, nati in Francia e successivamente diffusi in Europa, Brasile, Indonesia, Australia, Sud Africa e Nuova Zelanda. Niente lussi certo, ma camere dotate di tutto il necessario, accessibili 24H/24 a tariffe che partono da 29€.
Da una recente indagine condotta da AltroConsumo su 10 grandi gruppi alberghieri, gli hotel Accor risultano i più virtuosi in tema di ambiente. Primi in classifica per trasparenza nelle informazioni, rispetto della cultura, delle tradizioni locali e delle condizioni dei lavoratori, impegno per l’eco-gestione di acqua, energia e rifiuti. Insomma, i motivi per scegliere un hotel Accor ci sono tutti, compresa naturalmente la possibilità di partecipare al concorso e vincere un giro del mondo
Per maggiori dettagli sulle modalità di partecipazione e sui premi consultate il regolamento sul sito Accor.

Visitare la Micronesia con un solo biglietto

Un universo blu costellato di piccole schegge di terra, con spiagge abbaglianti protette dal reef: ecco a voi la Micronesia, una delle regioni turisticamente meno sviluppate del Pacifico.
Parliamo, tanto per fare qualche nome, delle Marianne, Marshall, Kiribati, Palau, Guam e gli stati federati di Micronesia (con Yap,  Kosrae e Pohnpei). Duemila in tutto le isole, ma solo 96 abitate da genti dalla pelle ambrato-scura e i capelli neri e lisci, che parlano nove diverse lingue.

Viaggiare in questa remota parte di mondo non è mai stato semplice: la scelta di voli era limitata e bisognava acquistare i biglietti da diverse compagnie aeree, vedendo inevitabilmente lievitare il costo del viaggio.
Da oggi è invece possibile visitare questi luoghi esotici e poco conosciuti con un solo biglietto: Star Alliance, l’alleanza tra compagnie aeree con la più ampia rete di collegamenti al mondo, ha messo a disposizione dei propri clienti il Micronesia Airpass, una formula  che consente di viaggiare nella regione con la massima flessibilità e a prezzi estremamente competitivi.

Con il nuovo Airpass i passeggeri possono acquistare un biglietto che comprende da un minimo di tre fino ad un massimo di 10 coupon di volo, scelti tra oltre 20 destinazioni in Asia e in Micronesia; a parte il primo volo, si ha la completa libertà di cambiare senza ulteriori spese le date di partenza mentre si è in viaggio. Il Micronesia Airpass è utilizzabile solo in connessione con un volo internazionale Star Alliance verso una qualunque di queste destinazioni. Le tariffe variano in funzione della distanza percorsa: si va da 75$ per i voli entro le 150 miglia, fino ad 375$ per i voli che coprono una distanza di oltre 2.000 miglia.

Il Micronesia Airpass si aggiunge agli altri interessanti pacchetti tariffari di Star Alliance, come l’Asia Airpass, il South Pacific Airpass e, non ultimo, il Giro del Mondo (Round the World) quel biglietto che tutti sogniamo un giorno di acquistare. E che, contrariamente a quanto molti pensano, è una soluzione che si rivela più conveniente di un normale biglietto andata e ritorno, ad esempio per le Fiji, la Nuova Zelanda o per qualche altra destinazione lontana.
Per saperne di più sul Round the World Ticket:  Il giro del mondo: un sogno che può diventare realtà

Il giro del mondo: come realizzare il sogno di tutti i viaggiatori

E’ di ieri la notizia pubblicata sul Giornale di Vicenza.it: una giovane coppia italiana che ha realizzato il sogno di tanti viaggiatori, partire per il giro del mondo. Lei, un’infermiera di 29 anni, lui impiegato in una ditta tessile, si sono licenziati e per sette mesi hanno viaggiato intorno al globo: da Venezia a Bangkok, poi in Cambogia, Giappone, Stati Uniti, Cuba, America latina, Sudafrica e infine di nuovo a Venezia.

Al rientro, lo shock più duro è stato quello di ritrovarsi cambiati dentro, hanno dichiarato i due giovani al quotidiano vicentino. Quando si vive in viaggio per un lungo periodo, oltre a vedere il mondo, si scoprono aspetti sconosciuti della propria personalità, si smorza il continuo desiderio di possedere beni materiali, si acquisiscono tolleranza e capacità di comprensione dell’altro. In breve si cambia, e quasi sempre in meglio.

Ma come si fa a partire per un giro del mondo? Come e dove si acquista il biglietto aereo, come si organizza il viaggio e, soprattutto, quanto costa? Meno di quanto molti credono. I due ragazzi italiani hanno raccontato di aver messo da parte i soldi per un anno. A dimostrazione che si tratta di un viaggio impegnativo ma tutto sommato alla portata di molte tasche.

Storie come queste, che in Italia finiscono sui giornali, sono la normalità in altri paesi europei, dove l’abitudine di prendersi un periodo sabbatico per girare il mondo è molto più diffusa e di certo non fa notizia.
Se vuoi saperne di più, leggi: Il giro del mondo: un sogno che può diventare realtà.

Jessica Watson arriva a Sidney

A bordo di Ella’s Pink Lady, il suo 10 metri tutto rosa, Jessica Watson rientra trionfante nel porto di Sidney dopo sette mesi di navigazione intorno al mondo.

Ad accoglierla davanti all’Opera House, un “red carpet” formato da centinaia di barche e sulle banchine i genitori, gli amici, migliaia di ammiratori, i media di mezzo mondo e diverse autorità, compreso il primo ministro australiano Kevin Rudd.

Salpata dal porto di Sidney il 18 ottobre scorso, Jessica Watson ha attraversato l’Equatore, ha doppiato Capo Horn, ha navigato nell’Atlantico del sud fino all’Africa, ha attraversato l’Oceano Indiano, facendo poi rotta a sud della Tasmania per ritornare infine nel punto da cui era partita.

E’ la più giovane velista ad aver fatto il giro del mondo da sola, senza mai toccare terra.

Un record, se non fosse per la polemica nata negli ultimi giorni; secondo alcuni calcoli, la circumnavigazione del globo della Watson risulterebbe 2.000 miglia nautiche più corta del minimo richiesto dal World Sailing Speed Record Council.

Anche se la Watson non può reclamare alcun record, non le mancheranno lauti guadagni grazie alla  sua iper-pubblicizzata avventura in mare. Secondo il Guardian, un giornale australiano del gruppo di Rupert Murdoch ha comprato la sua storia in esclusiva per 700,000 dollari australiani (più di mezzo milione di euro); il suo team si è poi assicurato un contratto esclusivo con una TV, ha già programmato un tour nazionale intitolato “Meet Jessica” e in luglio è prevista l’immancabile uscita di un libro.

La ragazza, come da copione, ostenta modestia: “sono solo Jess, non sono un vero marinaio, ma una persona come tante. Credo che questo viaggio dimostri che non c’è bisogno di essere speciale per raggiungere qualcosa di grande. Basta volerlo”. Se lo dice lei…

(fonte PaesiTropicali.com)