All Posts Tagged With: "lufthansa"

Le offerte speciali Lufthansa per volare in Europa

Chi quest’estate ha deciso di passare una vacanza in una delle città europee non dovrebbe farsi sfuggire la nuova offerta di Lufthansa: volare in Germania a partire da 99€ e in tutta Europa a partire da 179€, naturalmente andate e ritorno e tutto incluso.

I voli della compagnia tedesca partono da Roma, Milano, Bologna, Torino, Venezia e da altre dieci città italiane e, tramite gli hub di Francoforte e Monaco, si può volare nelle oltre 200 destinazioni nel mondo, sempre con la qualità eccellente del servizio Lufthansa che comprende bevande e snack a bordo, franchigia bagaglio e preziose miglia per i frequent flyer. L’offerta scade domenica prossima ed è soggetta a specifiche condizioni.

Tra le tante possibili mete in Germania, una visita a Berlino è un must.
Di cose da vedere nella capitale tedesca ce ne sono molte, dalla mitica Porta di Brandeburgo, sempre al centro della storia della città, alla Potsdamer Platz, che è tornata all’antico splendore dopo gli oscuri anni del muro. La città, inoltre, offre anche la possibilità di fare belle gite in barca sui fiumi e canali che l’attraversano, di dedicarsi allo shopping e persino alla buona cucina.

I voli diretti per Berlino partono da Milano Linate, Roma, Bologna e Catania con una tariffa a partire da 99€, mentre per l’alloggio vale la pena dare un’occhiata a due alberghi premiati con il Traveller Choice 2013: The Circus Hotel, perfetto per chi è più attento al budget e il Regent Berlin per chi cerca il confort delle 5 stelle.

Prendi al volo l’Epifania

Se tra Natale e Capodanno pensavate di partire con un last minute ma non avete trovato l’offerta giusta, se la vacanza costava troppo, se i posti sui voli economici erano tutti presi, se la profezia maya vi ha confuso le idee, non disperate. Meglio partire a cavallo dell’Epifania, si spende meno e si viaggia meglio.

Molte compagnie aeree hanno già lanciato interessanti promozioni. Lufthansa è una di queste. Ma passiamo subito ai numeri, senza troppe chiacchiere: queste sono alcune tariffe di andata e ritorno, tasse e supplementi compresi.
Dubai da 419 €
Boston da 489 €
Pechino / Beijing da 549 €
Los Angeles da 649 €
Toronto da 549 €
Rio de Janeiro da 649 €
E poi c’è Miami da 499 €, Buenos Aires da 749 €, Città del Messico da 699 e tante altre destinazioni vicine e lontane.

Le prenotazioni on line per aggiudicarsi un volo Lufthansa a tariffe speciali sono aperte dal 20 dicembre 2012 al 2 gennaio 2013. L’offerta è valida per le partenze tra il 5 gennaio e il 31 maggio 2013.

C’è anche un motivo in più per scegliere Lufthansa. Fino al 31 dicembre 2012 la compagnia di bandiera tedesca offre uno sconto di 20 euro sui voli per oltre 180 destinazioni nel mondo effettuati fino al 31 marzo.

Infine fino al 24 dicembre è possibile partecipare al concorso Lufthansa – Esprima un desiderio con in palio biglietti aerei,  miglia e tanti altri regali.

Volo LH403, un passeggero ai comandi

Il Boeing 747 è in volo quando il pilota si accascia improvvisamente ai comandi. Tutto sembra ormai perduto ma ecco che spunta l’assistente di volo o il passeggero eroico che risolve tutto. Come nel più classico dei film. Invece qualcosa di simile è successo veramente.

Lunedì scorso il volo Lufthansa LH403 da Newark diretto a Francoforte decolla regolarmente con 264 passeggeri a bordo. Ma mentre è sull’oceano Atlantico accade l’imprevisto, il copilota si sente male, i colleghi lo aiutano e lo fanno sdraiare a terra.
Il comandante a questo punto si trova in una situazione di emergenza; secondo le norme sulla sicurezza del volo devono esserci sempre due piloti alla guida di questo genere di velivoli. Perciò il volo deve essere dirottato verso l’aeroporto più vicino, che in questo caso è lo scalo di Dublino.

Il caso vuole che tra i passeggeri a bordo ci sia anche un pilota esperto, non della Lufthansa ma di una compagnia aerea statunitense. Oltre tutto il pilota che si offre per sedersi ai comandi è pure di lingua tedesca. Il comandante lo arruola senza pensarci due volte.
Immancabile il lieto fine. Il 747 atterra a Dublino, dove il copilota malato viene affidato ai sanitari e un nuovo copilota Lufthansa sale a bordo per sostituirlo. Il pilota arruolato torna invece a sedersi tra i passeggeri. L’aereo arriva a destinazione con sei ore di ritardo.

In seguito Lufthansa ci terrà a precisare che anche senza l’aiuto del passeggero gli assistenti di volo avrebbero potuto far fronte all’emergenza.

42 anni, ma non li dimostra

Era il 1970 quando decollò il primo volo commerciale di un Boeing 747.
Sul rivoluzionario progetto che l’avrebbe portata alla costruzione dell’aereo più grande del mondo, la Boeing aveva scommesso tutto, rischiando anche il fallimento. Ma il Jumbo Jet, come fu ben presto soprannominato l’aereo, tenne fede alle sue promesse.
Per ben trentasette ha mantenuto, infatti, il record di numero di passeggeri trasportati; gli apparecchi venduti, che si stimava potessero raggiungere al massimo le 400 unità, hanno invece superato di molto i 1400.

Il profilo anteriore che ha reso l’aereo unico e riconoscibile da tutti, ha un’origine curiosa.
Negli anni ’60 il futuro del trasporto passeggeri era rappresentato dall’aereo supersonico. I progettisti del 747 furono perciò attenti a creare un aereo che, nel caso in cui non servisse più al trasporto passeggeri, si potesse facilmente trasformare in cargo. L’idea vincente fu quella di un muso che, nelle versioni merci, potesse diventare un enorme portellone di carico; e per farlo, la cabina di pilotaggio fu spostata sopra il muso, creando così l’inconfondibile “gobba” dell’aereo.

E oggi? Anche se alcune compagnie, tra cui Alitalia, hanno del tutto abbandonato il B747, ci sono numerosi modelli, in particolare della versione 400, che volano ancora. La British Airways, con cinquanta velivoli, possiede la flotta più numerosa.

Dopo 42 anni di onorato servizio il Jumbo Jet vuole battere nuovi record. Il 1° giugno sarà effettuato il primo volo commerciale del Boeing 747-8 che partirà da Francoforte, con la livrea di Lufthansa, in direzione di Washington.
Derivato dalla versione 400, con i suoi 76 metri di lunghezza sarà l’aereo più lungo del mondo ma con consumi, emissioni di CO2 e rumori tra i più bassi della categoria, grazie alle nuove tecnologie usate per la sua costruzione. Anche gli interni sono stati completamente ridisegnati ed offrono il massimo comfort ai passeggeri che occuperanno i 476 posti disponibili nelle tre classi.

Per chi vuole provare l’emozione di volare con il nuovo Jumbo, Lufthansa mette in palio due biglietti. Ma attenzione: il concorso scade tra pochi giorni.

Il primo Airbus A380 è atterrato oggi a Malpensa

E’ atterrato oggi a Milano il nuovo Airbus A380 di Lufthansa. E’ il più grande aereo di linea mai costruito e per la prima volta lo vediamo in un aeroporto italiano.
Al suo arrivo, il “Città di Francoforte” e il suo equipaggio sono stati accolti dalle autorità lombarde, che hanno colto l’occasione per sottolineare le capacità dell’aeroporto milanese e le sue potenzialità. Con un’apertura alare di 80 metri e un altezza di oltre 24 metri, quanto un palazzo di sei piani, il gigante dei cieli richiede infrastrutture adatte a tali dimensioni, che non tutti gli aeroporti possono garantire.

L’Airbus A380 ha una fusoliera che lo rende immediatamente riconoscibile. La cabina ha un doppio ponte, quello superiore di quasi 48 metri e l’altro, inferiore, che sfiora i 50 metri per uno spazio complessivo che, a seconda della configurazione, può ospitare comodamente tra i 525 e gli 853 passeggeri.
Progettato e costruito seguendo le più moderne tecnologie, con un occhio attento all’ambiente e al risparmio energetico, l’A380 è più silenzioso e consuma il 20% di carburante in meno rispetto ai suoi concorrenti, riducendo quindi le emissioni di CO2 in atmosfera.

Quello di oggi è stato un volo di addestramento; l’aereo del vettore tedesco ripartirà stasera stessa per la Germania. Il 29 luglio è previsto invece il primo volo commerciale con passeggeri a bordo: sarà un volo speciale di Emirates, che partirà da Milano Malpensa in occasione della presentazione della nuova maglia del Milan.
Il primo volo commerciale di un A380 lo ha effettuato la Singapore Airlines nel 2007