All Posts Tagged With: "Monaco di Baviera"

I mercatini natalizi di Monaco

I mercatini di Natale di Monaco risalgono ad una tradizione bavarese secolare. La capitale della Baviera è una città vivibile, la più interessante della Germania dopo Berlino, che merita di essere visitata in qualsiasi periodo dell’anno. Ma per godersi la città, abbinando una vacanza di qualche giorno allo shopping prenatalizio, il mese di dicembre è l’ideale: Monaco celebra il Natale con una miriade di mercatini e la profusione di luci e di addobbi per le strade e nelle piazze rende fiabesca l’atmosfera che si respira in questo periodo.

Glockenspiel a Marienplatz - Monaco di Baviera | © WaypointIl Münchner Christkindlmarkt, il mercatino di Natale più antico della città, si svolge ogni anno in Marienplatz all’ombra del Neues Rathaus. Dal Municipio, dominato dalla torre su cui si muovono i burattini del Glockenspiel (l’orologio mobile) si diffonde musica natalizia nella piazza, piena zeppa di stand raccolti intorno a un grande albero di Natale alto trenta metri.
Sulle bancarelle si trovano decorazioni per tutti i gusti e tanti oggetti da regalo: boccali per la birra, porcellane di Bavaria, tessuti ricamati, vari articoli in legno e ferro battuto e, naturalmente, tante delizie culinarie.
Venditore ai mercatini - Monaco di Baviera | © WaypointE’ difficile resistere alla tentazione di gustare sul momento i diversi tipi di bratwurst bavaresi, zuppe calde, frittate di patate e il tradizionale Rahmfleckerl, un pane sottile e croccante farcito con bacon, cipolle e una sorta di panna acida (schmand). Tanti anche i prodotti dolci: focaccine al miele, dolcetti fritti e soprattutto, il marzapane, lavorato in panetti, pasticcini o forme più elaborate, da portarsi a casa per il dopocena delle feste o per farne un raffinato regalo. Dopo aver fatto un giro per le bancarelle, si può andare a fare acquisti gastronomici anche da Dallmayr, tempio dei prodotti alimentari d’alta gamma: è l’equivalente tedesco del Fauchon parigino e si trova in Dienerstrasse, a pochi passi dal Municipio e dalla piazza del mercatino.

Oltre al Christkindlmarkt ci sono diversi altri mercatini sparsi per tutta la città. Merita senz’altro una visita il Kripperlmarkt, ovvero il più grande mercatino del presepe della Germania: qui si trova tutto ciò che occorre per allestire un presepe di grande effetto; attenzione però a scegliere, perché qui come altrove, insieme alle miniature bavaresi fatte a mano, è esposta anche tanta mercanzia di scarso pregio e dubbio gusto.
Kripperlmarkz - Monaco di Baviera | © Waypoint
E’ tutto dedicato ai bambini, invece, il Laboratorio Celeste, allestito in una sala del Municipio: qui ogni pomeriggio i più piccoli possono giocare o divertirsi a preparare dolci, vestiti da angioletti. Le attività si svolgono sotto la guida di assistenti specializzati e la partecipazione è gratuita.

Monaco ha tanti luoghi d’interesse ma chi vuole approfittare del viaggio per godersi un momento di totale relax può uscire dalla città e raggiungere Baden Baden: è una cittadina romantica, che vanta salutari terme romane per farsi viziare tra gli stucchi, marmi e affreschi dell’elegante stabilimento ottocentesco Friedrichsbad. Beninteso, gli insaziabili dei mercatini di Natale ne troveranno un paio anche qui, piccoli, raccolti e ricchi di magia.

A tutta birra

O’zapft is! Che inizino le feste, è spillato! E’ il sindaco di Monaco, che pronunciando questa frase in dialetto bavarese, apre il primo barile di birra con un colpo di martello e dà il via al più noto spettacolo turistico di tutta la Germania; l’Oktober fest, la festa della birra. Se non ci siete mai andati, avete tempo fino al 4 ottobre.

L’edizione di quest’anno celebra il bicentenario del grande evento, nato il 12 ottobre 1810 in occasione del matrimonio tra il principe Ludwig di Baviera e la principessa Teresa di Sassonia; i festeggiamenti per le nozze si tennero in un grande prato, all’epoca fuori città, e che da allora è chiamato Theresienwiese, prato di Teresa.
Ed è qui che si svolge ancora oggi, sotto i grandi tendoni allestiti dai sei produttori storici di birra di Monaco di Baviera in un terreno di 60 ettari, a sud-ovest del centro, poco lontano dalle stazione U Bahn Theresienwiese.

L’appuntamento, che attira ogni anno più di sette milioni di visitatori, italiani al secondo posto, è da non mancare per chi ama le baraonde: birra a volontà ma anche montagne di carne e di salsicce e molti spettacoli folcloristici e musicali.
Il boccale standard, chiamato mass (die Maß) è da un litro, ed è facile quindi passare la soglia e unirsi ai canti a squarciagola e allo spirito della festa; d’altra parte chi partecipa non si preoccupa certo di qualche chilo di troppo e nemmeno si scandalizza davanti ad una sbornia collettiva, che coinvolge i bavaresi ma anche persone di tutte le nazionalità.
Attenzione, da quest’anno entra in vigore il divieto di fumo nei tendoni: quindi sì al mangiare e bere fino all’ingordigia, ma no al tabacco.

Dopo Berlino, Monaco è senza dubbio la città più interessante e vivace della Germania ma, attenzione, trovare alloggio durante l’Oktoberfest non è impresa facile.