All Posts Tagged With: "musica"

Musica e sci a Gastein con lo Snow Jazz Festival

Se amate lo sci e il jazz l’appuntamente di marzo è in Austria a Gastein con la 12 edizione dello Snow Jazz Festival.
Snow Jazz Gastein © Gasteinertal Tourismus GmbH Quest’anno la manifestazione ha come tema la Bella Italia e  vedrà la partecipazione di artisti italiani di fama internazionale come Gianluigi Trovesi, Gianni Coscia, Giovanni Mirabassi e Flavio Boltro, insieme a molti altri big provenienti da tutta Europa.

Il festival si svolgerà tra il 15 e il 24 marzo 2013 e i concerti si terranno in diversi hotel, allo “Sägewerk” jazz club e nella Festsaal di Dorfgastein.

Sci © Snow Jazz Gastein © Gasteinertal Tourismus GmbH Nello stesso periodo, dal 22 al 24 marzo, gli appassionati di sci alpinismo possono partecipare al primo Ski Touring Camp organizzato dall’ufficio turistico locale. Nelle due giornate di corso vengono spiegate le basi dello sci alpinismo, dedicando molta attenzione non solo alla preparazione, pianificazione e gestione delle escursioni ma anche al corretto comportamento nelle emergenze.

Lago alpino nelle Alpentherme  © Gasteinertal Tourismus GmbHE tra un concerto e un’escursione perché non concedersi qualche ora di relax in uno dei favolosi centri termali che la valle di Gastein offre?
Troverete piscine all’aperto e piscine coperte a diverse temperature, idromassaggi, saune di svariati tipi e dimensioni, bagni turchi, massaggi e tutto ciò che ci vuole per passare una giornata di pieno benessere.

La regione turistica di Gastein si trova nel cuore del Salisburghese e comprende i tre comuni di Dorfgastein, Bad Hofgastein e Bad Gastein. I quattro comprensori della Valle mettono a disposizione degli sciatori circa 200 km di piste per tutti i livelli di capacità.
Viaggiando in auto il percorso migliore per arrivare è quello che, uscendo dall’Italia a Tarvisio prosegue per Villach, Möllbrücke e Obervellach fino a Mallnitz, da cui si raggiunge Gastein su un treno-navetta con trasporto auto. In alternativa uscendo dall’Italia dal Brennero si prosegue per Innsbruck, Zell am See e Lend.
Da Gastein si può visitare facilmente anche Salisburgo, raggiungibile in circa 1 ora di auto.

Il momento giusto per visitare l’Irlanda

Se stai cercando una meta per le tue vacanze 2013 ti invitiamo a scoprire le bellezze dell’Irlanda.

Quest’anno ci sono ottime ragioni per programmare un viaggio attraverso il territorio irlandese.
Gathering Ireland 2013 è uno straordinario insieme di eventi. Uunico nel suo genere, porterà in Irlanda decine di migliaia di persone, turisti ma soprattutto persone di origine irlandese, per festeggiare e celebrare, lungo l’intero anno, tutto ciò che è Irlandese. Si tratta di un’avvenimento in continua evoluzione con tanti eventi già programmati e tanti altri che ogni giorno si aggiungono alla lista. Tra incontri culturali, educativi e scientifici, spettacoli artistici, avvenimenti sportivi e le immancabili rassegne gastronomiche, si potrà scoprire la vera Irlanda così come la vivono gli irlandesi.
Inoltre saranno organizzati una lunga serie di festival musicali, a volte bizzarri a volte emozionanti ma sicuramente sempre molto coinvolgenti, a cui non si può mancare.

Un altro motivo di interesse è Derry/Londonderry, la UK City of Culture 2013. Si tratta di una splendida città medioevale che celebrerà, durante l’anno, tutta la sua storia e cultura ospitando eventi di musica, danza, arte e sport di levatura internazionale tra cui il Turner Prize considerato da molti uno dei premi per le arti visive più prestigioso, ma anche il più controverso, del mondo.

Ma l’Irlanda non finisce qui! Spiagge, grotte, parchi ed infiniti paesaggi verdi per chi ama la natura; chiese ed antichi castelli per chi ama la storia; specialità culinarie ed ottima birra per chi ama la buona tavola. Chiunque può trovare la sua vacanza ideale.

L’Irlanda si raggiunge facilmente con i voli Air Lingus e RyanAir. Per girarla meglio può essere conveniente noleggiare un auto (attenzione alla guida a sinistra!) ed è facile trovare in tutto il paese ostelli confortevoli a prezzi accettabili.

2013, anno della Scozia

Il 2013 sarà l’anno della Scozia. Lo dice anche una recente classifica della CNN. Il 2013 è stato anche dichiarato Year Of Natural Scotland perché, allora, non approfittarne per andare a visitare le bellezze naturali e storiche di questo affascinante territorio? Gli eventi da non perdere sono molteplici e per tutti i gusti.

Cominciamo dal 29 marzo al 4 aprile con le due settimane del Dumfries & Galloway Wildlife Festival arrivato quest’anno alla 10a edizione. Un centinaio di eventi, molti dei quali gratuiti, alla scoperta della natura con guide e qualificati esperti e non manca, naturalmente, anche la gastronomia locale. Ma i veri appassionati di cibo non possono mancare, dal 7 al 22 settembre, lo Scottish Food and Drink Fortnight, l’iniziativa che rende onore a quanto di meglio si fa in Scozia in fatto di alimentazione e di bevande. Non dimentichiamo che la guida Michelin segnala ben 16 ristoranti nel paese!

Se, invece, la vostra passione è la musica, prenotate subito il vostro posto sull’isola di Lewis per l’Hebridean Celt Music Festival che si terrà tra il 17 ed il 20 luglio. E per finire, un po’ di relax dedicando il tempo rimasto ad ammirare i campioni che si sfideranno nell’Open Championship golf Tournament.
Tra un evento e l’altro un po’ di movimento fa sempre bene! Allora, tra gli innumerevoli percorsi che attraversano la Scozia, gli appassionati non potranno non camminare lungo l’affascinante Scotland’s Great Trails oppure esplorare il nuovo Gore-Tex Scottish National Trail che con una lunghezza di circa 750 km attraversa tutta la regione.
Se poi vi sentite particolarmente fortunati potete provare a vincere un viaggio in Scozia per 4 persone offerto da VisitScotland.
Se volete provare a vincere anche altri viaggi cliccate su Vinci un viaggio

Una pinta per brindare ad Arthur Guinness

Tutti al pub il prossimo 27 settembre. Con gli amici di sempre e una ricca pinta di Guinness.
Certo, il posto ideale per festeggiare la quarta edizione dell’Arthur Guiness Day è l’Irlanda, ma se proprio non è possibile regalarsi un lungo weekend a Dublino e dintorni ci sono centinaia di locali in tutto il mondo, anche in Italia, che propongono brindisi e tanta buona musica nel giorno dedicato alla mitica birra scura.

L’Arthur Guinness Day è un grande appuntamento musicale, nato per celebrare chi si distingue per la propria audacia, proprio come fece ai primi dell’ottocento il noto mastro birrario di Dublino. Grazie al fondo creato da Guinness, una quarantina almeno di imprenditori sociali, sparsi in tutto il mondo, hanno avuto una opportunità in più. Ed è sempre grazie a questo fondo che si organizzano una serie di concerti dal vivo, che quest’anno coinvolgeranno 55 diversi paesi del mondo.

Il clou della festa non può essere però che a Dublino. Una miriade di artisti e centinaia di concerti gratuiti in tutta l’Irlanda attendono chi avrà l’occasione di visitare la magica isola nelle prossime settimane. L’elenco degli eventi è disponibile sul sito Guinness.com
Se però volete trovar posto al Gravity Bar, il pub panoramico situato all’ultimo piano di casa Guinness (Guinness Storehouse) prenotate da subito la visita, perché l’ Arthur Guinness Day richiama moltissimi turisti. In alto i calici, o meglio le pinte, ma con moderazione.

Agosto: cultura e divertimento a Berlino

Non avete ancora una destinazione per le vacanze d’agosto? Allora è il momento giusto per visitare Berlino.
Oltre ad una architettura di grande fascino e ad uno stile di vita all’avanguardia, la capitale tedesca propone ai suoi visitatori un’offerta culturale a 360 gradi. Vediamo cosa c’è in programma per il prossimo agosto.

Si comincia dal 25 luglio al 19 agosto con la festa della cultura islamica “Le notti del Ramadan”.
Per il quarto anno Berlino festeggia il mese sacro per i musulmani, la cui comunità è una delle più numerose in città. Con una nutrita serie di eventi culturali, film, concerti e dibattiti, si andrà alla scoperta delle culture e tradizioni del mondo musulmano di oggi e di ieri.

Quasi in contemporanea, dal 27 luglio al 12 agosto, presso l’Auditorium del Gendarmenmarkt è grande festa per gli appassionati di musica classica con la nuova edizione di Young Euro Classics. Sono ormai 12 anni che Berlino ospita questo festival dedicato alle orchestre formate da giovani musicisti provenienti dall’Europa e dal resto del mondo. L’avvenimento attira ogni anno oltre 20.000 visitatori.

Le giornate della cultura ebraica, invece, si svolgono dal 16 al 26 agosto. In calendario diversi spettacoli, concerti e incontri organizzati dalla attiva comunità ebraica berlinese, che vedranno al centro delle attività le Sinagoghe, il Museo Ebraico e il Centrum Judaicum.

Il 25 agosto, infine, doppio appuntamento no stop per tutta la notte con le migliori coreografie di danza contemporanea nella Tanznacht Berlin e con la 31° notte bianca dei Musei.

Berlino si raggiunge facilmente da molte città italiane con i voli Lufthansa
a partire da 99€.
Per dormire Hotels.com offre molte possibilità di alloggio con tariffe a partire da 35€ per una camera doppia.

Per il vostro volo a Berlino con Lufthansa potete utilizzare un codice sconto personalizzato che vi permetterà di risparmiare 20€. La promozione è valida solo per biglietti acquistati entro il 31/12/2012 ed utilizzati entro il 31/3/2013.

Arezzo Wave contro la crisi

Torna Arezzo Wave e il rock torna ad Arezzo. Il festival, che nelle sue ultime edizioni ha girovagato per l’Italia, si ripropone con un programma fitto fitto di appuntamenti.
arezzowave
In cartellone dal 12 al 15 luglio 2012 quattro giorni di buona musica con Caparezza, i Bandabardò e Nina Zilli, e con molti altri bravi musicisti e talenti meno conosciuti.
Tanta musica ma anche tanto altro. Il cinema ad esempio, con un omaggio a John Belushi, i fumetti con la mostra “Diabolik: una vita in nero”, la danza di Sosta Palmizi e poi il teatro, gli incontri letterari con Don Gallo e la spiritualità con un gruppo di monaci tibetani impegnato a realizzare un grande mandala della pace.

La maggior parte degli appuntamenti del festival è a ingresso libero, come da tradizione. Per i concerti clou che si svolgeranno la sera nel palco principale dello Stadio Comunale il biglietto giornaliero costa 12€, oppure 30€ l’abbonamento per le quattro sere del festival. Ma attenzione. C’è un abbonamento anche a 20€, basta arrivare dentro lo stadio prima delle 20:00.

Gli organizzatori del festival, che si svolgerà all’insegna di “Nuovi accordi contro la crisi”, vogliono quest’anno promuovere anche i trasferimenti economici ed ecologici. Grazie alla cooperazione tra Arezzo Wave Love Festival e carpooling.it si può cercare un passaggio in auto oppure offrirlo direttamente sul sito del Festival. E i primi due equipaggi di carpooling ad arrivare vinceranno dei biglietti di entrata gratuiti!

Giamaica a tempo di Jazz

Reggae sì, ma giugno è il mese del jazz in Giamaica. L’isola caraibica si prepara ad ospitare artisti provenienti da tutto il mondo che si esibiranno, insieme ai migliori musicisti caraibici, davanti al pubblico dell’Ocho Rios Jazz Festival.
La kermesse musicale giamaicana giunge alla sua ventiduesima edizione con lo spirito di sempre: mantenere più viva e vitale che mai la classical black music.
Il jazz festival comincia il 9 giugno al Courtleigh Auditorium di Kingston e chiude il 17 giugno al Turtle River Park di Ocho Rios. Una settimana di buona musica e intrattenimento, con una trentina e forse più di eventi in programma, che coinvolgono un po’ tutta la Giamaica, da Negril a Port Antonio, passando per Montego Bay, Runaway Bay e South Coast.
Quest’anno che la Giamaica festeggia il 50° anniversario dell’indipendenza, ha anticipato la direttrice del festival Myrna Hague-Bradshaw, ci sarà un focus speciale sul jazz giamaicano.
Tra gli artisti presenti Marie Claire out of Dominica, Karen Smith dalla Giamaica, Ba Boom dal Brasile e Jimmy James, dei Vagabonds dall’Inghilterra e molti altri.

Per organizzare il tuo viaggio in Giamaica.

Qualche giorno a Londra? Perchè no, è sempre un’ottima scelta

Londra piace, in qualsiasi stagione. E il motivo è semplice: perché qualsiasi interesse abbiate, questa città sa come soddisfarlo.

Siete amanti dello shopping? Non avete che da scegliere tra mercati, grandi magazzini e negozi prestigiosi per qualsiasi tipo d’acquisto. A Bond Street si trovano le vetrine più esclusive e i negozi tradizionali inglesi, alternati a gallerie d’arte, botteghe d’antiquariato e storiche case d’asta, come Sotheby’s. Se decidete di entrare, attenzione a rimanere immobili quando cala il martelletto: qui l’acquisto non è alla portata di tutte le tasche.
Nei mercati, invece, chiunque può concedersi qualche sfizio; abiti ed accessori vintage, cianfrusaglie etniche e un più abbordabile bric-a-brac, oltre ad ogni tipo e genere di prodotti alimentari. Da non perdere i pub dei mercati, dove si fanno ottime e ricchissime colazioni spendendo meno di 10 sterline. Provate quelli di Borough market (fermata metro London Bridge), il mercato alimentare più antico di Londra.
Nei grandi magazzini il momento migliore per comprare è durante i saldi d’inizio anno, ma un giro per andare a curiosare nel mitico e opulento Harrods non costa niente.
Londra House of Parliament | © Damon Hart-Davis|DHD Multimedia Gallery
Agli appassionati d’arte e di architettura, Londra riserva monumenti, gallerie e tanti musei, che conservano collezioni famose in tutto il mondo e sono spesso gratuiti.
Ex centrale elettrica trasformata nel tempio dell’arte contemporanea, la Tate Modern Gallery accoglie i visitatori in un atrio d’ingresso davvero eccezionale: all’interno degli spazi espositivi si va da Andy Warhol agli artisti degli anni ottanta, passando per Picasso e Matisse.
Il British Museum espone invece la collezione di opere d’arte e reperti antichi più grande del Regno Unito. Non dimenticate di visitare le sale dedicate alle mummie egizie, ma prima di accedervi costruitevi un itinerario, perché il museo è talmente grande che è impossibile visitarlo in un solo giorno. L’ingresso è libero.
Decisamente appassionante, anche per i bambini, il Museo di Storia Naturale (Natural History Museum) con il popolare scheletro del dinosauro Diplocodus nell’ingresso.

Gli amanti di musica rock, pop, jazz e gli entusiasti della vita notturna troveranno a Londra la miglior scena musicale del mondo e tanti locali e ritrovi dove fare le ore piccole.
Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Quanto al budget, si è sensibilmente ridotto; la sterlina è scesa e il cambio con l’euro, quasi alla pari, ha fatto di Londra una capitale europea molto più abbordabile di quanto non lo fosse in passato.
Londra - Heritage Bus | © Damon Hart-Davis|DHD Multimedia Gallery
Per muoversi, Londra possiede 11 linee di metropolitana e numerose linee di autobus che coprono in maniera capillare tutta la città. Per un tour turistico sono particolarmente adatte le linee 9 e 15 che utilizzano i famosi Heritage Bus a due piani. Le tariffe dei mezzi pubblici sono piuttosto care, ma potete usufruire di tariffe scontate utilizzando una carta prepagata ricaricabile, chiamata Oyster Card, in vendita presso tutte le stazioni della metropolitana; si acquista anche on line.


Photo courtesy of DHD Multimedia Gallery