All Posts Tagged With: "olimpiadi"

Londra entrano in servizio le guide-spazzino

Londra si prepara a ricevere l’assalto di quattro milioni di turisti che arriveranno in città quest’estate per assistere ai giochi olimpici ma anche per visitare la capitale del Regno Unito. Per molti di loro orientarsi in una grande città come Londra potrebbe essere difficile. Ma niente paura. Arriva in aiuto un plotone di guide non ufficiali: i netturbini.
L’idea è geniale. Mentre è in giro per le strade a svolgere i propri compiti, il personale addetto alla nettezza urbana fornirà anche indicazioni utili al turista che si è perso e non sa come raggiungere quella tale destinazione. E, nel caso, regalerà una mappa tascabile. Grazie ai giubbotti verde fosforescente i netturbini di Londra sono immediatamente riconoscibili e quindi sarà facile individuarli e rivolgersi a loro.
Il servizio è insolito ma tutt’altro che improvvisato. In questi mesi la guida spazzino ha ricevuto una specifica formazione. “Abbiamo addestrato il nostro personale in modo tale da renderlo adatto a questo compito: aiutare con gentilezza e cortesia i turisti ad andare nella giusta direzione e trovare subito le tante attrazioni che Londra può offrire” ha dichiarato soddisfatto il direttore di Veolia Environmental Services, la società leader nel campo della raccolta dei rifiuti e del riciclaggio che ha lanciato il servizio.
Sono 1.000 le guide spazzino già per strada in città; ma per ora il loro raggio d’azione si limita ai quattro quartieri Camden, Lambeth, Tower Hamlets e Westminster che, secondo le previsioni, ospiteranno già a partire dalle prossime settimane il maggior numero di visitatori.

Olimpiadi: gli hotel ancora liberi a Londra

Strano ma vero. A circa tre mesi dalle Olimpiadi è ancora possibile trovare alloggi a Londra a tariffe interessanti. Anzi, il prezzo medio di un soggiorno in albergo durante i giochi potrebbe persino ridursi nel corso delle prossime settimane. Il comitato organizzatore avrebbe infatti deciso di mettere sul mercato 12.000 camere in più, così come aveva già fatto nello scorso mese di gennaio; allora i prezzi si erano sgonfiati del 25% circa, fa notare Expedia, operatore leader dei viaggi on line, che quindi prevede una forte riduzione delle tariffe anche questa volta.
Inoltre, non si segnala la temuta carenza di posti letto nella capitale britannica. Senza considerare il lotto aggiuntivo, solo sul sito Expedia ci sono almeno 4.000 camere disponibili per ogni giorno delle Olimpiadi.
I prezzi variano in funzione della categoria e della posizione: per una camera fuori Londra, ad esempio all’Euro Hotel di Harrow si spendono in media £45, mentre per dormire in città durante i weekend delle Olimpiadi i prezzi medi sono intorno a £200 a notte.
Per chi non ha molte pretese ci sono soluzioni più economiche anche in pieno centro: il Central Hostel, ad esempio, che si trova vicino a Kensigton Garden a pochi passi dalla metro Bayswater, si prenota oggi su Expedia a partire da €56. La struttura non è certo di livello, ma il prezzo almeno è buono e la posizione comodissima.

Attenzione anche ai collegamenti aerei. I voli diretti a Heathrow sono diventati più cari e, di conseguenza, sono stati in molti a preferire gli aeroporti regionali; Manchester ha registrato un aumento del 40% delle prenotazioni, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Grande traffico si prevede persino sull’aeroporto scozzese di Glasgow.
La situazione è comunque molto fluida. Chi ha in programma di andare a Londra per le Olimpiadi può sperare di risparmiare qualcosa solo confrontando tariffe di voli e alberghi con molta attenzione.

Olimpiadi di Londra: comincia oggi la caccia al biglietto

Scatta la vendita dei biglietti per le Olimpiadi 2012. A 500 giorni dall’inaugurazione dei giochi inizia oggi la fase di prevendita: chi vuole andare a vedere le gare a Londra ha sei settimane di tempo per registrarsi e inoltrare la propria richiesta sul sito ufficiale. Oltre sei milioni di biglietti saranno a disposizione degli appassionati, ma non basteranno a soddisfare la richiesta, che si prevede altissima.

Inutile precipitarsi: non vale la formula del “primo arrivato, primo servito”. Tutte le richieste di acquisto pervenute entro il 26 aprile saranno prese in considerazione e solo successivamente il Comitato Organizzatore inizierà la procedura di assegnazione, basata su un processo di selezione casuale.

La procedura di prevendita è spiegata step by step sul sito di Londra 2012: si registrano i dati anagrafici e si crea un proprio account, si decide a quale gara si vuole assistere e in che data e si seleziona il tipo di biglietto che si intende acquistare.

Per avere maggiori chance, si possono prenotare varie categorie di biglietto; quello a prezzo più alto sarà considerato dal sistema come seconda opzione. Nella fase di conferma deve essere inserito il numero di carta di credito sulla quale,  in caso di assegnazione del biglietto, verrà successivamente addebitato il pagamento. Il Comitato Organizzatore accetta però solo carte di credito Visa, sponsor dei giochi. La richiesta può essere annullata in qualsiasi momento durante la fase di prevendita, quindi fino al 26 aprile.

Chi non non vuole effettuare la procedura di acquisto on line, che comunque prende appena qualche minuto, può rivolgersi alla società scelta dal Coni per la vendita dei biglietti destinati al pubblico italiano: G&G Communication (tel: 02.43995115 e 02.43990258; e-mail: bigliettilondra2012@ggcommunication.it). Ma attenzione: la dotazione è di soli 25.000 biglietti.

Quanto ai prezzi non si può dire che siano popolari: è vero che si parte da un minimo di 20 sterline, circa 22 euro, ma per vedere Usain Bolt nella finale dei cento metri piani bisogna spendere 725 sterline (837 euro). Prezzi alle stelle per la cerimonia inaugurale: chi vuole esserci dovrà sborsare oltre 2.000 sterline.

Un’ultima nota: rivolgetevi solo a canali ufficiali e non fatevi ingannare da siti web non autorizzati a vendere i biglietti per i Giochi. E se avete qualche dubbio verificate alla pagina Ticketing Website Checker, dove vengono via via indicati i siti fraudolenti.

Questo sito web utilizza i cookie per monitorare gli accessi e la condivisione dei contenuti e altri cookies di terze parti. Premendo OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito ne accetti il loro utilizzo.

Privacy Page