All Posts Tagged With: "ryanair"

Chi ci obbliga a volare Ryanair?

Scoppia l’ennesimo caso Ryanair e le polemiche come al solito seguono immediate, fuori e dentro la rete.
Stavolta si tratta di una passeggera, in partenza dall’aeroporto di Valencia, che viene fatta sbarcare perché ha con sé due bagagli a mano invece dell’unico previsto dalla compagnia irlandese. Apriti cielo. Eppure ormai lo sanno anche le pietre che a bordo dei velivoli Ryanair non si possono imbarcare due bagagli; per il bagaglio in più c’è la stiva, a pagamento.

Alcune settimane fa un’altra passeggera vittima delle angherie di Ryanair riceve migliaia di messaggi di solidarietà: si era presentata al gate senza aver effettuato il check-in on line ed era stata costretta a pagare per il servizio di check-in in aeroporto 60 euro, ovvero quanto previsto dalle norme della compagnia.
Anche qui, come nel caso del bagaglio a mano, il regolamento Ryanair parla chiaro ed è ben specificato sul sito: il check-in si fa on line, altrimenti in aeroporto è a pagamento.

Se queste norme non sono di nostro gradimento perchè acquistiamo il biglietto? Nessuno, grazie a Dio, ci obbliga a volare con Ryanair e nessuno ha, quindi, il diritto di pretendere ciò che evidentemente non gli spetta.
Invece siamo ancora in tanti a volare Ryanair e il motivo è semplice: è conveniente. Se non ci fossero i voli della tanto criticata compagnia irlandese, in certi casi non prenderemmo l’aereo e altre volte forse non faremmo nemmeno quel viaggio.

Ryanair ci piace per le sue basse tariffe ma non ci piace rispettare i
suoi regolamenti, gli stessi che permettono, tra l’altro, di tenere basse le tariffe.

Che cosa chiediamo allora alle linee aeree low cost? Preferiamo che ci concedano più frills e che magari cerchino, per mantenere comunque bassi i costi, di risparmiare sulla manutenzione degli aerei o sulla preparazione dell’equipaggio?
Diteci la vostra opinione.

Auto e musica nell’Alsazia in festa

Dal 29 giugno al 14 luglio è periodo di festival in Alsazia. Si comincia con la 14° edizione del Festival dell’Auto di Mulhouse, una manifestazione da non perdere per gli appassionati d’auto d’epoca. Per tre giorni, a partire dal 29 giugno, la città sarà invasa dalle auto che hanno fatto la storia dell’automobilismo, con le vetture più belle esposte al parco Salvator. Tante le attrazioni nelle piazze e nei locali, dai concerti ai simulatori di guida. Il primo luglio, gran finale con una grande parata per le vie della città!
Naturalmente l’occasione sarà buona per visitare la Cité de l’Automobile – Musée National che ospita una stupenda collezione di Bugatti e gli altri musei “tecnici” che la vecchia città industriale cipropone: La Cité du Train – Musée Français du Chemin de Fer, con le sue collezioni di treni d’epoca, Il Musée de l’Impression sur Etoffes, con la sua straordinaria raccolta di campioni di stoffe e il Musée EDF Électropolis per partire alla scoperta dell’elettricità.
Alsazia - Colmar by http://it.wikipedia.org/wiki/Utente:Tizianok

In Alsazia la tecnica spesso si fonde con la musica, così il 3 luglio a Colmar inizierà il 24° Festival Musicale Internazionale, quest’anno dedicato a Karl Munchinger, fondatore del festival. Alla manifestazione parteciperanno numerose orchestre, tra cui l’orchestra da camera di Stuttgart e la Filarmonica di Russia che, insieme a solisti provenienti da tutto il mondo, interpreteranno in ventidue concerti le musiche di Beethoven, Brahms, Mozart, Bach, Schumann e di molti altri compositori. I concerti si svolgeranno nella chiesa di Saint Matthieu, nella cappella di Saint Pierre e nella Koïfhus.
Tra un concerto e l’altro si potrà passeggiare lungo il quai de la Poissonerie, ammirando le antiche case a graticcio ben conservate lungo il fiume Lauch, e fermandosi a bere un bicchiere di ottimo vino alsaziano nelle vecchie osterie ancora con le insegne in ferro battuto. Una tappa al museo Underlinden, ricco di dipinti e sculture medioevali e rinascimentali, all’antica cattedrale e alla chiesa domenicana in stile gotico completeranno la visita di questo borgo pittoresco.

Per arrivare in Alsazia si possono utilizzare i voli EasyJet per l’aeroporto di Basilea-Mulhouse-Friburgo o di RyanAir per Karlsruhe; oppure in auto attraversando la Svizzera sulla E35.

Una lista di hotel consigliati per Mulhouse e Colmar

Possibili disagi con Ryanair. Check-in online non disponibile tra 18 e 20 maggio

Passeggero avvisato mezzo salvato. Il sito Ryanair chiude per manutenzione e aggiornamento tra venerdí 18 maggio e domenica 20 maggio 2012. Perciò, se avete in programma di volare con la nota compagnia aerea low cost questo fine settimana, non aspettate l’ultimo minuto per fare il check-in online. Rischiereste di dover pagare ammende salate in aeroporto.

Tra le condizioni generali previste per i passeggeri Ryanair che vogliono evitare di pagare costi aggiuntivi c’è  la possibilità di effettuare il check-in e stampare la propria carta d’imbarco direttamente dal sito delle compagnia.
La procedura è semplicissima, basta richiamare la prenotazione andando nella sezione “La mia prenotazione”. Il check-in online si effettua da 15 giorni a 4 ore prima della partenza del volo. Come si vede, c’è tutto il tempo.
Il passeggero che si reca in aeroporto sprovvisto della carta d’imbarco dovrà pagare 60 euro di tassa per le spese di emissione del documento di viaggio. La somma può sembrare elevata, e a volte è addirittura superiore al costo del biglietto, ma queste sono le regole che, come per l’imbarco bagagli e per le altre tariffe aggiuntive, sono indicate chiaramente sul sito della compagnia. Lamentarsi al gate è inutile.

Ad aggiornamento avvenuto la nuova versione del sito, promette la compagnia, sarà più veloce e offrirà più servizi tra cui l’invio di sms ai passeggeri in caso di gravi perturbazioni ai voli. Ma intanto nelle ore di chiusura del sito Ryanair potrebbe verificarsi qualche disagio.
L’aeroporto di Pisa, ad esempio, ha comunicato che le operazioni di prenotazione e modifiche voli non saranno consentite negli orari in cui il sito non sarà attivo, neanche presso la biglietteria dell’aeroporto Galilei.
In ogni caso, il 18 e il 19 maggio sarà bene presentarsi in aeroporto con largo anticipo.

Ecco gli orari di chiusura diffusi ufficialmente da Ryanair:
Online Check-in:  Non disponibile dalle 16:00 di venerdi 18 Maggio fino alle 12:00 di domenica 20 Maggio.
Prenotazioni: Non possono essere effettuate su Ryanair.com dalle 22:00 di venerdi 18 Maggio fino alle 22:00 di sabato 19 Maggio.
Modifiche voli: Non possono essere effettuate dalle 22:00 di venerdi 18 Maggio fino alle 22:00 di sabato 19 Maggio.

Voli low cost: nuove destinazioni vacanza con Ryanair

La nota compagnia low cost irlandese ha annunciato in questi giorni una raffica di nuovi collegamenti aerei dall’Italia verso le principali destinazioni di vacanza europee.
Alcuni voli sono già operativi, altri lo saranno da mercoledì 8 giugno fino a tutto il mese di settembre, con tariffe promozionali a soli 10 euro a tratta, prenotabili da subito sul sito Ryanair.

Ecco le nuove destinazioni. Da Ciampino si vola a Vilnius, città lituana con un magnifico centro storico perfettamente conservato, Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco dal 1994, e a Riga, capitale della Lettonia nonché piccolo gioiello anseatico sul mar Baltico.
Sempre in Nord Europa, Ryanair propone Tampere, uno scalo comodo per chi vuole visitare la regione dei grandi laghi finlandesi ed, eventualmente, spingersi poi in Lapponia. Il collegamento da Ciampino si aggiunge ai voli già operativi da Orio al Serio.

Se per le prossime vacanze state pensando alla Grecia, ma volete sfuggire alla calca delle isole modaiole, il nuovo volo per Salonicco vi porta sulle coste della Macedonia settentrionale. Da qui, dopo aver visitato una città con tremila anni di storia alle spalle, ci si può spostare lungo la penisola calcidica, che offre un ambiente naturale fatto di boschi che arrivano fino al mare, spiagge poco affollate e villaggi che hanno conservato intatte le proprie tradizioni.

Si vola a Salonicco con Ryanair anche da Orio al Serio; le nuove rotte dall’aeroporto bergamasco prevedono anche voli per Vilnius, Palma di Maiorca e Creta, quest’ultimo operativo a partire dal 20 maggio.

Ryanair lascia a terra studenti rissosi

Ancora Ryanair nel turbinio delle polemiche, ma questa volta non per una dichiarazione choc del solito O’Leary: la nota compagnia irlandese ha scaricato a terra un centinaio di studenti belgi, dopo una violenta lite scoppiata a bordo del volo Lanzarote – Bruxelles Charleroi.
La ragione del contendere riguardava la soprattassa per il bagaglio a mano: le hostess hanno fatto notare ad un paio di ragazzi di aver portato a bordo un bagaglio extra e hanno chiesto loro il pagamento del supplemento, come previsto dalle regole della compagnia. Alla richiesta, peraltro legittima, i passeggeri hanno risposto con un secco rifiuto, condito a quanto pare con una sequela di insulti diretta al personale di bordo. Gli altri studenti sono intervenuti a dare manforte agli amici e la lite ha cominciato ad assumere i toni di una vera e propria rissa.

Secondo il portavoce della compagnia il gruppo si rifiutava di attenersi alle istruzioni dell’equipaggio, costringendo il capitano a far intervenire la polizia spagnola.
Conclusione: tutti i 168 passeggeri, che erano a bordo pronti al decollo, sono stati obbligati a scendere dall’aereo e a sottoporsi ai controlli per l’identificazione.
Epilogo: gli studenti coinvolti nella rissa sono rimasti a terra per motivi di sicurezza e hanno dovuto attendere altri voli disponibili per rientrare a casa dalle Canarie, gli altri passeggeri hanno potuto imbarcarsi, ma solo dopo aver subito tre ore di inenarrabili disagi.

Chi viaggia con Ryanair sa che può risparmiare sul costo del volo, a patto di rispettare le regole imposte dalla compagnia, alcune delle quali sono particolarmente ferree perchè relative alle misure di sicurezza.
Piaccia o no, sui voli Ryanair il bagaglio extra si paga a parte: è chiaramente indicato sul sito e viene ricordato dal sistema al momento dell’acquisto del biglietto. E poi un po’ di educazione nei confronti degli assistenti di volo, che altro non fanno se non il proprio lavoro, forse non guasterebbe.

Tallin e Turku, capitali della cultura 2011

Tallin e Turku: la capitale estone insieme alla città finlandese saranno le mete turistiche privilegiate del 2011. Incoronate dall’Unione Europea capitali della cultura, sfoggiano quest’anno un ampio programma di manifestazioni, eventi e spettacoli, arricchito dalla presenza di molti artisti stranieri. Una vera mecca per i viaggiatori e un’occasione da non perdere per respirare l’effervescente clima culturale degli stati del nord-est europeo.

Tallin
Un centro storico medievale del XIV e XV secolo perfettamente conservato e vecchi quartieri con edifici dai tetti aguzzi e facciate dipinte in colori pastello, Tallin è già da qualche anno una città presa di mira dai turisti.
La notte di San Silvestro c’è stata una triplice festa: gli spettacoli pirotecnici, uno di fronte all’Estonia Opera e l’altro nella baia sul mar Baltico, hanno salutato il Capodanno, festeggiato il riconoscimento a capitale della cultura e celebrato il passaggio dell’Estonia all’euro.
L’Estonia insieme alla Lettonia e alla Lituania, è una delle tre repubbliche baltiche; ma rispetto ai suoi vicini questa nazione, grande poco più della Svizzera, è un paese solido e tecnologicamente avanzato, che ha centrato tutti gli obiettivi internazionali. E ora con l’euro il salotto sul Baltico attirerà nuovi turisti dall’UE, incentivati dalla comodità di non dover cambiare valuta.
Il calendario prevede circa 7.000 eventi e happening cittadini nel corso del 2011; non resta che consultare il sito ufficiale Tallin 2011 e programmare un viaggio.
Dall’Italia Tallin si raggiunge anche con voli low cost Ryanair in partenza due volte a settimana da Milano Orio al Serio.

Prenota il tuo volo+hotel a Tallin con Expedia

Turku
Rimasta a lungo offuscata dalla sua vicina Helsinki, l’antica capitale della Finlandia ha in serbo parecchie sorprese. A cominciare dal 15 gennaio, giorno d’apertura delle celebrazioni, che darà il via ad un weekend di festeggiamenti con spettacoli artistici e musicali all’aperto, sulle sponde del fiume Aura e nelle strade principali della città.
Ma è solo l’inizio; la città, un piccolo gioiello storico nonché culla della civiltà finlandese, condivide quest’anno il prestigioso titolo di capitale della cultura con Tallin e ospiterà quindi importanti manifestazioni e festival di ogni tipo.
Il lungofiume di Turku è un concentrato di attrazioni che, d’estate come d’inverno, nonostante il freddo gelido, esplodono in un via vai di gente che vuole divertirsi. Dalle rive del fiume Aura si salpa verso l’incantevole arcipelago di Turku, che si estende davanti alla costa e offre ai turisti il paesaggio pittoresco e incontaminato di centinaia di isolotti dove fare sosta.
Informazioni su  Turku

Prenota il tuo volo+hotel a Turku con Expedia

Un milione di voli Ryanair a 9 euro

L’offerta è di quelle allettanti: dalla mezzanotte del 25 ottobre Ryanair mette a disposizione un milione di posti per volare in Europa a dicembre e gennaio al costo di soli 9 euro.

Le condizioni dell’offerta, valida fino alla mezzanotte di giovedì 28 ottobre, sono semplici:
– si prenota solo sul sito della compagnia www.ryanair.com
– il biglietto è valido per viaggiare solo il martedì, mercoledì e giovedì a dicembre e gennaio
– la tariffa a 9 euro comprende le tasse ma non gli extra; vale a dire, si viaggia con il solo bagaglio a mano, si prenota con prepagata o carta di credito e si fa il check-in online. Eventuali servizi aggiuntivi, come la priorità d’imbarco o la spedizione del bagaglio, si pagano a parte.

I voli a 9 euro sono disponibili su 500 rotte in tutta Europa. Ed è probabile che vadano esauriti nel giro di poche ore. Occhio dunque al calendario, cominciate a pensare alla destinazione e poi veloci stanotte con il mouse.

Nuovi voli RyanAir da Milano/Bergamo

Hanno preso il via dal 1° maggio i nuovi voli Ryanair da Orio al Serio per Poznan, in Polonia, e Marrakesh, in Marocco. Voli a partire da 8 euro, solo andata e tasse incluse.
Diventano così 58 le destinazioni che la compagnia serve dall’Aeroporto di Bergamo, ormai diventato il terzo scalo del capoluogo lombardo.
Volare con RyanAir è può essere molto economico ma quando prenotiamo ricordiamoci che le tariffe della compagnia prevedono diversi supplementi, a pagamento, che possono essere applicati secondo le circostanze. Ad esempio: il check-in online (5€ – 10€); la tariffa amministrativa per la prenotazione (5€); l’imbarco con priorità (4€ – 5€);  i bagagli affidati al check-in (15€ – 80€).
Ricordiamo infine che è possibile modificare sia il volo che il nominativo del passeggero ma le penali applicate ( da 25€ a 150€ a seconda dei casi) sono spesso più costose dell’acquisto di un nuovo biglietto.