All Posts Tagged With: "soggiorno"

Formula roulette? Quasi, i Top Secret hotel

Tutti conosciamo la formula roulette, una soluzione che consente di acquistare una vacanza a prezzi vantaggiosi, rinunciando però alla possibilità di scegliere la struttura di destinazione.
Per Natale e Capodanno si trovano in rete varie tipologie di offerte roulette e ognuna presenta sfumature diverse. Quasi tutte garantiscono la categoria dell’hotel e il tipo di trattamento. In certi casi si può scegliere tra una rosa di 3, 4 o più strutture, in altre non si ha la benché minima idea dell’albergo o del villaggio assegnato, della sua ubicazione né delle attrezzature di cui dispone. Il nome dell’hotel dove si va a passare l’agognata settimana di vacanza viene comunicato dal tour operator poche ore prima della partenza o solo all’arrivo.
Il risparmio è inversamente proporzionale agli obblighi assunti dall’operatore turistico: maggiore è l’incertezza, minore sarà il prezzo.

Quali rischi si possono correre? Capita di rado che ci venga assegnato un hotel non presente a catalogo o di categoria inferiore a quella richiesta; in questo caso ci spetta il rimborso, ed eventualmente un risarcimento, per mancata corrispondenza tra i servizi concordati e ricevuti.
Di solito però, quando le informazioni sulle possibili mete sono chiare e trasparenti, la formula del viaggio roulette è una pratica che fa risparmiare anche un 30-40%, grazie ai minori costi dell’operatore, che può gestire in modo più elastico le prenotazioni.

Tuttavia il malcontento è dietro l’angolo: può nascere dalla posizione dell’hotel, che non piace perché non è di fronte al mare e per andare in spiaggia bisogna prendere la navetta. Oppure perché si mangia male o per mille altri motivi, non sempre riconducibili all’inadempimento delle condizioni contrattuali. In questi casi un po’ di flessibilità non guasta.
A volte, invece, si ha la fortuna di capitare in posti magnifici, poco affollati e con un servizio eccellente. Ma in definitiva, chi dedica molto cura alla scelta dell’hotel e non ama le sorprese, belle o brutte che siano, è meglio che non viaggi in formula roulette.

Lastminute.com, uno tra i più conosciuti e affidabili portali di prenotazione viaggi su web, ha da poco lanciato un’offerta chiamata Top Secret Hotel, che gioca sulla falsariga delle vacanze roulette consentendo un risparmio fino al 50% sul soggiorno in hotel 4* e 5*.
Funziona così: si sceglie la città, si seleziona l’hotel in base alle caratteristiche e alla fascia di prezzo, si inserisce la data di arrivo e si verificano disponibilità e prezzo del soggiorno. Effettuata la prenotazione si riceve un mail di conferma con nome ed indirizzo dell’hotel.

Gli hotel Top Secret sono quelli normalmente offerti da lastminute.com; lo sconto si riferisce alla differenza di prezzo tra una prenotazione normale e quella effettuata attraverso la formula Top Secret.
Le proposte sono diverse, alcune delle quali particolarmente allettanti; gli alberghi selezionati sono tutti di alta gamma, nelle principali città italiane ed europee. Un esempio: un hotel quattro stelle a Firenze, nelle vicinanze di Piazza delle Signoria e del David di Michelangelo, è proposto a tariffe che partono da 58€ (prezzo massimo 272€). Per verificare l’effettiva disponibilità abbiamo simulato una prenotazione per venerdì 10 dicembre, temendo un prezzo irragionevole per il weekend del ponte dell’Immacolata. La tariffa era invece 72€ a camera, che per un quattro stelle in centro a Firenze ci è sembrato un prezzo più che ragionevole.

Tante anche le proposte vantaggiose nelle capitali europee più belle, da Londra a Parigi, da Barcellona a Berlino, care in ogni stagione. Ad Amsterdam si possono spuntare tariffe scontate anche del 50%; dipende ovviamente dalle date, ma c’è ancora ampia disponibilità di camere. Chi prima arriva meglio alloggia e, in questo caso, meno spende.

Barattare un soggiorno in B&B

I primi a lanciare l’idea sono stati i proprietari di Villa VillaColle, un bed & breakfast nel centro storico di Bosa, piccolo borgo medievale in provincia di Oristano. Da quando hanno deciso di barattare un weekend o una settimana di relax nella propria struttura in cambio di qualcosa che non sia il denaro hanno sempre il pienone.
Visto che la cosa funzionava, anche qualcun altro ha cominciato ad offrire agli ospiti l’opportunità di barattare le proprie cose o una prestazione con un bel soggiorno gratuito in B&B.

Per valorizzare il concetto di vacanza in cambio di beni o servizi l’associazione Bed and Breakfast rilancia anche quest’anno la Settimana del Baratto, in programma dal 15 al 21 novembre.
Partecipano all’iniziativa centinaia di gestori in tutta Italia affiliati a Bed-and-Breakfast.it che aprono le porte a chiunque abbia qualcosa da offrire. La filosofia  è: “non quello che hai ma quello che sei o che sai fare”.

Tra i beni scambiati ce n’è per tutti i gusti: marmellate fatte in casa, servizi di piatti in porcellana, film in DVD o CD musicali, giochi, accessori per computer e tanti altri oggetti. Non c’è limite alla fantasia nella categoria servizi e prestazioni: lavori d’idraulica, lezioni di lingua, di yoga o di ballo, costruzione di siti web, raccolta di olive e via dicendo. Insomma le possibilità di baratto sono infinite.

Il lungo elenco dei desiderata è pubblicato sul portale dell’iniziativa; basta scegliere la struttura, verificare le richieste da parte del gestore e prendere contatto per proporre lo scambio. E come in ogni baratto che si rispetti ci si mette d’accordo senza equivoci e con la massima trasparenza.

Nell’epoca in cui impazzano lo swapping e gli swap party, anche il mondo del turismo si evolve e cavalca l’onda; a giudicare da come corre il passaparola in rete saranno in molti quelli che tenteranno di aggiudicarsi un soggiorno. Non tanto per risparmiare, quanto per mettersi in gioco e fare un’esperienza diversa dal solito. Tenete presente che molte strutture valutano offerte di baratto tutto l’anno.

Questo sito web utilizza i cookie per monitorare gli accessi e la condivisione dei contenuti e altri cookies di terze parti. Premendo OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito ne accetti il loro utilizzo.

Privacy Page