All Posts Tagged With: "sondaggio"

Le vacanze 2013 degli italiani

Un sondaggio effettuato dal famoso portale Hotels.com, leader nella prenotazione alberghiera online, svela dove passeranno le vacanze i nostri connazionali.

Secondo il sondaggio il 74% dei vacanzieri sceglierà il mare mentre solo il 5% visiterà le città d’arte. Il 56% degli intervistati rimarrà entro i confini nazionali mentre gli amanti delle vacanze all’estero si concentreranno principalmente in Europa (72%) ed in Asia (21%).  Per il 60% delle persone la vacanza durerà meno di due settimane ma ci sono alcuni fortunati (10%) che potranno usufruire di un intero mese di pausa dal lavoro.

In vacanza amiamo stare comodi sarà per questo il 36% degli italiani preferisce alloggiare in hotel (per lo più a 3 o 4 stelle) e solo il 2% decide per il campeggio.  Sempre secondo il campione intervistato, la cifra messa in bilancio per le vacanze rimarrà, sostanzialmente, la stessa dello scorso anno. Oltre il 50%, comunque,  prevede di spendere meno di 1000€ e solo l’8% è disposto a spendere oltre 2000€.

Ma qual’è il viaggio dei sogni degli italiani? Per il 32% si realizza con un viaggio relax in un’isola lontana, il 30% sogna un lussuoso soggiorno in un resort ed un altro 30%, invece, è alla ricerca del viaggio all’avventura in un paese esotico.

Il turista ai tempi della crisi

In tempi di ristrettezze economiche cambiano le abitudini e cambia anche il modo di organizzare le vacanze, questo ormai è risaputo.
Edreams, una delle principali agenzie di viaggi online, ha diffuso i risultati di un sondaggio condotto mesi fa su un campione di 2.500 rispondenti in sei paesi europei, Italia compresa.
Ebbene, ecco la prima sorpresa: contrariamente a quanto si sente dire in giro, negli ultimi cinque anni il turismo è in continua crescita. Lo dice uno studio dell’Organizzazione Mondiale del Turismo.
Beninteso, a crescere è soprattutto il numero di persone che si organizza da solo e poi compra online biglietti aerei, pacchetti vacanza, soggiorni in hotel, noleggio auto e via dicendo. Si conferma un trend: meglio internet che la vecchia agenzia sotto casa.

Ma a cosa si rinuncia pur di raggranellare i soldi per le vacanze? La maggior parte degli intervistati taglia sull’abbigliamento (qualche t-shirt e via) e sui dispositivi tecnologici di ultima generazione. Poi, quando è sul posto, il turista in tempo di crisi fa a meno di cenare tutte le sere al ristorante (aumentano infatti le vacanze in appartamento, alternativa più economica dell’albergo )ma soprattutto rinuncia allo shopping. Insomma quasi il 60% dei vacanzieri ha speso di meno ma ha viaggiato lo stesso.

Il sondaggio mette in evidenza anche altre maniere per risparmiare: una di queste è prenotare in anticipo, per avere sconti maggiori rispetto ai viaggi last minute e maggiori opportunità di scelta.

Quanto alle destinazioni anche qui ci sono parecchie novità: New York, da sempre la destinazione extraeuropea più gettonata, cede lo scettro. Al primo posto c’è nientedimeno che Tunisi, vengono poi altre città nordafricane, Casablanca e Marrakech, e dopo Istanbul. Al sesto posto si posiziona Bangkok. Tutte città che hanno un costo della vita molto contenuto.
Invece chi rimane in Europa sceglie ancora le grandi capitali Londra, Parigi e Barcellona per i propri city break. Roma e Milano si guadagnano, rispettivamente, il quinto e il sesto posto in classifica. Berlino invece è solo al decimo. L’avreste mai detto?
E voi, dove passerete le vacanze?

Le nuove meraviglie del mondo? Grand Canyon, Rovine Maya e cascate del Niagara

Da un sondaggio condotto da Hotels.com su 2.500 viaggiatori in tutto il mondo risulta che gli Italiani sono tra i più preparati sulle meraviglie del mondo.
Hotels.com, leader nella prenotazione di hotel online, ha chiesto quale nuova meraviglia del mondo aggiungerebbero alle sette del mondo antico e alle altrettante del mondo moderno, indagando anche quanto effettivamente si conosca su queste meraviglie. A sorpresa, ad esempio, si è scoperto che il 35% dei Giapponesi ha dichiarato di non averne nemmeno mai sentito parlare!

Gli Italiani, al contrario, si sono dimostrati molto preparati. Per quanto riguarda le meraviglie del mondo antico, la Piramide di Cheope a Giza è il monumento che i nostri connazionali hanno identificato più facilmente: l’89% degli intervistati italiani, infatti, l’ha riconosciuta come parte delle meraviglie, superando la media mondiale del 72%. Gli Italiani hanno poi indicato chiaramente come meraviglia del mondo antico il Colosso di Rodi (78%), i Giardini Pensili di Babilonia (68%) e il Faro di Alessandria (66%). Qualche difficoltà in più è stata invece riscontrata nel riconoscere il Tempio di Artemide ad Efeso (48%), la Statua di Zeus ad Olimpia (46%) e, soprattutto, il Mausoleo di Alicarnasso, identificato soltanto dal 38% degli intervistati, superando, nonostante tutto, la media del 31% a livello mondiale.

Gli Italiani si sono dimostrati ferrati anche per quanto riguarda le sette meraviglie del mondo moderno: il 63%, infatti, ha dimostrato di sapere che il nostro Colosseo è una di queste, così come l’ha identificato il 44% degli intervistati a livello mondiale. La Grande Muraglia Cinese è, comunque, la meraviglia moderna più riconosciuta in assoluto dagli Italiani (80%), ma non solo: è stata la più identificata anche a livello mondiale, segnalata dal 68% degli utenti globali di Hotels.com. A sorpresa invece, tra i popoli che la conoscono meno troviamo proprio i Cinesi: il 22% di loro infatti non sa che uno dei motivi di orgoglio nazionale è anche una delle meraviglie del mondo!

I nostri connazionali, oltre a risultare tra i turisti più preparati, vantano un altro primato: la meraviglia del mondo più visitata in assoluto, infatti, risulta essere proprio il Colosseo: il 33% degli intervistati ha dichiarato di averlo visitato almeno una volta, percentuale che sale al 78% fra gli utenti italiani.
A sorpresa, la seconda meraviglia più visitata dai nostri connazionali è il Chichen Itza in Messico (25%), seguita dalla Piramide di Cheope a Giza (20%). Tra i turisti che hanno visitato meno meraviglie del mondo troviamo i Giapponesi: il 55% degli intervistati, infatti, non ne ha vista nemmeno una.

Al contrario, il 3% degli Italiani, insieme al 5% dei Francesi e al 4% dei Danesi, affermano di aver visto addirittura i Giardini Pensili di Babilonia, che non soltanto risalirebbero al 590 a.C., ma, secondo studi recenti, non sarebbero nemmeno mai esistiti!

Hotels.com ha poi chiesto agli intervistati di scegliere una nuova meraviglia del mondo; il Grand Canyon, scelto dal 19% degli utenti mondiali e dal 29% di quelli Italiani, è stato il più votato, seguito dalle rovine Maya e dalle Cascate del Niagara, entrambe scelte dal 14% degli utenti sia a livello mondiale che a livello italiano. Insieme alle tante meraviglie naturali e architettoniche, compare anche una delle più grandi innovazioni dell’ultimo secolo: internet. Se però solo l’1% degli Italiani ha affidato il proprio voto alle rete, ben il 17% degli Indiani crede che Internet sia una vera meraviglia del mondo.

Rimanendo invece all’interno dei nostri confini, gli Italiani hanno scelto a pari merito due simboli nazionali: Pompei e la Cappella Sistina, entrambe con il 16% dei voti e ritenute meritevoli di un posto d’onore all’interno delle meraviglie del mondo. Anche la Valle dei Templi di Agrigento è molto amata dai nostri connazionali ed è stata votata come nuova “meraviglia” dal 13% degli utenti di Hotels.com. Al terzo posto gli Italiani hanno scelto Piazza San Marco: la piazza cuore della città lagunare dovrebbe essere la nuova meraviglia del mondo per il 10% degli intervistati.

Comunicato stampa 31 gennaio 2012 – Chiara Montani, Noesis Comunicazione