All Posts Tagged With: "viaggi con bambini"

Disneyland Paris: è qui la festa?

A Disneyland Paris si festeggia ancora il 20° anniversario del parco. Per l’occasione molte offerte speciali attendono i visitatori. Per chi prenota entro il 15 aprile 2013, per viaggi da fare tra il 31 marzo e il 7 novembre 2013, può usufruire di un’eccezionale offerta che comprende uno sconto del 20% e in più i bambini sotto i sette anni non pagano!
L’offerta prevede un pacchetto soggiorno a partire da 3 giorni/2 notti in uno degli hotel Disney e il bimbo non paga, oltre al pernottamento e all’ingresso nei parchi, neppure il viaggio in aereo con Alitalia o Air France oppure in treno con TGV.

E se quest’offerta non fa per voi, sul sito potrete trovare altre occasioni come lo sconto del 30% per alcune determinate date, offerte speciali per voli e per il treno veloce per Parigi, offerte di mezza pensione o pensione completa che possono farvi risparmiare fino al 15% sui pasti, altre offerte prevedono un pernottamento e un ingresso ai parchi gratuiti ogni persona potrà trovare quella che meglio si adatta alle proprie esigenze.

I festeggiamenti del 20°anniversario continueranno fino al 30 settembre. Tra le attrazioni speciali lo spettacolo notturno Disney Dreams che vi farà rimanere a bocca aperta con la sua esplosione di magiche storie, luci, laser e fontane e con un Peter Pan che volteggia nel cielo e l’esclusiva e frizzante parata in musica che vi farà ballare insieme ai famosi personaggi Disney. Inoltre potrete passare momenti indimenticabili nel curiosare dietro le quinte del parco, per ammirare e fotografare costumi e oggetti di scena e di magia. E’ per finire in bellezza, tutti a salutare lo speciale trenino del 20°anniversario tutto luci e vivaci colori.

Prima i bambini all’aeroporto di Malpensa, lo dice Geronimo

Finalmente! Questo Natale le famiglie che viaggiano con bambini piccoli – fino a 12 anni compiuti – troveranno a Malpensa una corsia dedicata che eviterà loro noiose code ai filtri di sicurezza. Si chiama Family Lane e per il momento è stata allestita al terminal 1 dello scalo aeroportuale milanese. Ma la cosa carina è che per intrattenere piacevolmente i nostri figli durante le immancabili attese la SEA ha pensato a un personaggio di tutto rispetto.

Stiamo parlando nientedimeno che dell’egregio direttore del’Eco del Roditore, l’ineffabile Geronimo Stilton.
Sarà lui a guidare le famiglie lungo i tortuosi percorsi aeroportuali,  con il suo grosso naso che spunta qua e là dalla cartellonistica creata  in collaborazione con Edizioni Piemme, la fortunata casa editrice che pubblica i libri del nostro eroe. 

A proposito di libri: tutti i piccoli viaggiatori riceveranno in dono un libretto che spiega cosa si deve e cosa non si deve fare in aeroporto, come funzionano i  controlli di sicurezza,  dove si trovano i bar e i ristoranti e che tipo di menù propongono e via dicendo. Noioso? Nient’affatto,  perchè oltre alle informazioni utili nel libretto ci sono tanti giochi  “stratopici”  da fare insieme a Geronimo Stilton.

Questo è solo l’inizio.  Per ora la corsia dedicata a chi viaggia con i bambini resta attiva dal 21 dicembre al 3 gennaio 2013, ma l’iniziativa Family Friendly Airport dovrebbe proseguire.  Ormai è definitivo: il piccolo grande topo con gli occhialini tondi è  la mascotte di Malpensa.

Sconti fino al 40% a Disneyland Paris

Una buona occasione per regalare ai nostri  figli una mini vacanza da sogno ce la offre Disneyland Paris. Fino al 40% di sconto sui prezzi di listino per il soggiorno negli alberghi del parco, questa l’offerta. Ed ecco le date in cui è applicabile:

nel mese di luglio: dal 12 al 15, dal 19 al 21, dal 25 al 31;
nel mese di agosto: dall’1 al 4, dal 10 all’11, dal 17 al 18, dal 24 al 25, il 31;
nel mese di settembre: dall’1 al 2, dal 23 al 27.

Per gli arrivi nei giorni indicati sopra è previsto un sconto del 30% sui  pacchetti soggiorno di 3 giorni/2 notti (almeno un adulto pagante per ogni camera prenotata).

Invece uno sconto del 40% sui  pacchetti soggiorno di 4 giorni/3 notti (almeno un adulto pagante per ogni camera prenotata) è previsto per tutti gli arrivi nelle date seguenti:

nel mese di luglio: dal 12 al 14, dal 19 al 20, dal 25 al 31;
nel mese di agosto: dall’1 al 3, il 10, il 17, i l 24 e  il 31;
nel mese di settembre: l’1, dal 23 al 26.

E i bambini sotto i 7 anni non pagano.

L’offerta è molto buona, non c’è  dubbio, ma è una di quelle flash che dura solo due giorni.  Se volete approffittarne sbrigatevi a prenotare. Scadenza le 12:00 di giovedì 5 luglio.

In viaggio con i figli minori: attenzione alle nuove norme

Nel maggio del 2010 le nuove norme per il rilascio del passaporto avevano già previsto il documento individuale anche per i minori.  Tuttavia, tale documento non era necessario per i minori già iscritti sul passaporto dei genitori, purché ancora in corso di validità. Ma da ieri le cose sono cambiate.
Infatti, in ottemperanza alle raccomandazioni delle autorità comunitarie, dal 26 giugno 2012 per attraversare una frontiera tutti i minori italiani dovranno dotarsi di un documento di viaggio individuale (passaporto o carta d’identità a seconda dei casi). La circolare del Ministero degli Interni è dello scorso marzo ma forse non ha avuto l’attenzione dei media che meritava ed ora, in piena stagione estiva, ci saranno sicuramente famiglie in difficoltà per reperire in tempo i documenti.
Ricordiamo che, anche se non più valido per i minori iscritti, il passaporto può comunque essere utilizzato dal genitore che ne è titolare.

Il passaporto per il minore può essere richiesto in uno dei seguenti uffici:

  •   la Questura
  •   l’ufficio passaporti del commissariato di P.S.
  •   la stazione dei Carabinieri
  •   il Comune di residenza

La domanda deve essere firmata da uno dei genitori ed è obbligatoria la presenza del minore; inoltre si devono allegare:

  •   l’atto di assenso firmato da entrambi i genitori
  •   2 foto formato tessera identiche e recenti
  •   1 contrassegno telematico per passaporto da € 40,29
  •   la ricevuta di pagamento mediante bollettino di conto corrente postale di € 42.50

I tempi di rilascio variano da una settimana ad un mese.

Più semplice e rapido il rilascio della carta d’identità. Il minore dovrà presentarsi negli uffici del comune di residenza, insieme ad entrambi i genitori,  con tre foto tessera e pagare circa 5€ di costi amministrativi . Il rilascio è,  spesso, a vista.

Malaysia Airlines: bambini in aree separate sui voli a lungo raggio

Bimbi in volo: a volte va tutto liscio, a volte invece schiamazzi, urla e pianti che durano ore. Non sai mai se i bambini riusciranno a sopportare l’ambiente piccolo e chiuso di un aereo. Sai però che per gli altri passeggeri trovarsi in cabina con un paio di marmocchi urlanti non è proprio una bella esperienza. Che può snervare chiunque se capita di notte, quando a fatica si tenta di chiudere gli occhi.

Le maggiori lamentele vengono però da chi viaggia per lavoro; in questo caso la soglia di tolleranza nei confronti dei bambini irrequieti precipita pericolosamente.

Le compagnie aeree stanno cercando da tempo soluzioni adatte a gestire il problema. Intanto Malaysia Airlines ha già preso provvedimenti, annunciando che dal 1° luglio i minori di 12 anni non potranno viaggiare sul ponte superiore del super jumbo A380, usato per i collegamenti Londra a Kuala Lumpur.
A beneficiare della nuova disposizione saranno soprattutto funzionari e dirigenti di grandi aziende abituati a viaggiare in business class, ma non solo, visto che sugli aerei di Malaysia Airlines la configurazione di bordo dell’upper deck prevede 66 posti di business e 70 in economy.

Inoltre,  la compagnia malese conferma  quanto stabilito quasi un anno fa: la prima classe rimane rigorosamente child free. Chi paga ha diritto ad un viaggio sereno, potrebbe essere lo slogan, se non fosse così politically incorrect.

Ai bambini sono riservati i posti in economy nella parte posteriore del ponte inferiore. Quest’area, definita Family, avrà un ingresso separato e ben otto bagni. Ma non tutti hanno preso bene la notizia, qualcuno parla di discriminazione.

Sembra che anche British Airways, Emirates ed altre compagnie aeree stiano adottando misure No Kids. Chissà se in futuro si potranno mettere in aree separate anche tutti quei passeggeri molesti e maleducati che, nemmeno a farlo apposta, incontri sempre a 10.000 metri di altezza.

Pasqua con i bambini a spasso nelle fiabe

Per una vacanza originale adatta a grandi e piccini, Hotels.com, leader nella prenotazione di hotel online, suggerisce, per la pausa pasquale, un viaggio alla scoperta dei luoghi e dei protagonisti delle favole più belle del mondo. Dal castello di Biancaneve alla casa di Heidi, passando per la città del Pifferaio Magico e la torre di Raperonzolo: per rivivere le atmosfere sognanti o divertenti dei racconti più belli non resta che affidarsi ai consigli di Hotels.com e seguire le orme dei propri personaggi preferiti!

INGHILTERRA E FRANCIA – Re Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda

Le leggende legate a Re Artù e ai cavalieri della Tavola Rotonda affascinano da sempre grandi e piccini. Per gli appassionati che vorrebbero immergersi nelle atmosfere magiche di queste storie, Hotels.com consiglia un viaggio in Bretagna, affascinante cornice delle vicende arturiane, e in particolare una visita al Tintagel Castle, in Cornovaglia: le sue rovine sono infatti legate a filo doppio con la leggenda di Artù e sono meta dei turisti di tutto il mondo. Un altro luogo suggestivo da non perdere è la Foresta di Paimpont dove si trova la Tomba di Mago Merlino, un albero cresciuto all’interno della roccia accanto al quale gli appassionati lasciano messaggi e poesie dedicate a uno dei maghi più famosi del mondo.

Per un soggiorno a poca distanza dalla Foresta di Paimpont, Hotels.com consiglia Hotel Le Relais de Broceliande – 3 stelle (a partire da 67 euro per camera a notte); con sole 18 camere, l’hotel è ideale per chi cerca tranquillità e relax nel suggestivo contesto bretone.

GERMANIA – Biancaneve, Cenerentola e la Bella Addormentata

Se cercate una location davvero fiabesca, il Castello di Neuschwanstein vi offrirà uno spettacolo indimenticabile: le sue numerose torri, alte fino a 80 metri, hanno infatti ispirato Walt Disney nella creazione dei castelli incantati di Biancaneve, Cenerentola e della Bella addormentata nel bosco! Il castello si trova nei pressi di Füssen in Germania e, oltre che il simbolo per eccellenza del mondo magico delle fiabe disneyane, è uno dei luoghi più famosi della Baviera. Walt Disney rimase affascinato da questa fortezza spettacolare e una copia dell’edificio si trova in tutti i parchi Disney del mondo.

Per un soggiorno in una struttura dotata di tutti i comfort, Hotels.com suggerisce il Luitpoldpark Hotel – 4 stelle (a partire da 72 euro per camera a notte), con centro benessere e Spa, consigliata dal 100% degli utenti del sito.

GERMANIA – Il Pifferaio Magico

Uno dei più tradizionali racconti tedeschi è quello del Pifferaio Magico, o Pifferaio di Hameln – dal nome della località della Bassa Sassonia nel quale è ambientato – ripreso anche da Walt Disney e ormai celebre in tutto il mondo. La vicenda del Pifferaio che libera la città dai topi grazie al suono del proprio flauto ma, per non essere stato pagato, si vendica rapendo tutti i bambini, ha origine probabilmente da un fatto realmente accaduto, tanto che anche oggi esisterebbe una legge che vieta di suonare musica in una particolare strada di Hameln.

A pochi chilometri da Hameln, Hotels.com consiglia di soggiornare al Classic Flair Hotel – 3 stelle (a partire da 70 euro per camera a notte), una struttura a Bad Pyrmont che offre servizi di qualità in un ambiente familiare.

GERMANIA – Raperonzolo

Un famoso racconto dei Fratelli Grimm narra la storia di Raperonzolo, imprigionata in una torre senza porte, che riesce a incontrare il suo principe solo grazie alla lunga treccia di capelli che fa calare dalla torre. A Trendelburg, piccola cittadina tedesca, si trova l’Hotel Burg Trendelburg, che da aprile ad ottobre organizza una rappresentazione della fiaba, con tanto di treccia che pende dalla torre. Le celle della torre piccola sono le stanze dell’hotel, dalle quali ammirare una fantastica vista sulla foresta e rivivere ogni giorno la magia di una fiaba senza tempo.

Kassel, cittadina tedesca a pochi chilometri da Trendelburg, ha ospitato i Fratelli Grimm per diversi anni all’inizio del XIX secolo; per un soggiorno in città, Hotels.com suggerisce il Grand City Hotel Domus Kassel – 3 stelle (a partire da 53 euro per camera a notte).

SVIZZERA – Heidi

Per scoprire le valli nelle quali la piccola Heidi ha pascolato le caprette insieme all’amico Peter bisogna andare in Svizzera, a Maienfeld, un piccolo paese del Canton Grigioni. Johanna Spyri, la scrittrice che ha ideato il personaggio, era solita trascorrere le vacanze nella casa dei nonni sulle montagne, e questi posti le hanno fornito ispirazione. La casa di Heidi è oggi diventata un museo e illustra la vita della bambina ai tanti turisti che ogni anno affollano il villaggio in cerca delle tracce della loro favola preferita.

Il punto di partenza ideale per un viaggio alla scoperta del mondo di Heidi è sicuramente lo Swiss Heidi Hotel – 3 stelle (a partire da 80 euro per camera a notte), immerso nelle verdi valli svizzere e dotato di tutti i comfort.

SVEZIA – Pippi Calzelunghe

Se avete sempre sognato di vivere con un cavallo a pois e una scimmietta, proprio come Pippi Calzelunghe, non potete perdervi un viaggio nelle terre dell’autrice del romanzo, Astrid Lindgren. La scrittrice è nata a Vimmerby, in Svezia, e in città sorge un parco divertimenti, l’Astrid Lindgren’s World, nel quale sono ricostruiti alla perfezione tutti gli ambienti descritti nel libro e, sia grandi che bambini, possono incontrare i personaggi del romanzo. A Visby, la più grande città dell’isola di Gotland, è stato invece allestito il set della serie televisiva ispirata a Pippi Calzelunghe e, ancora oggi, si può ammirare la divertente Villa Villecolle, la casa di Pippi e dei suoi amici animali.

Se volete visitare Villa Villecolle, Hotels.com consiglia di soggiornare all’Hotel St Clemens – 3 stelle (a partire da 86 euro per camera a notte), una suggestiva struttura nel cuore di Visby con 32 camere, ciascuna decorata e arredata in modo differente.

INGHILTERRA – Robin Hood

Nell’immaginario collettivo Robin Hood è un eroe che ruba ai ricchi per dare ai poveri e difende gli abitanti di Nottingham dai soprusi dei potenti; pur essendo una leggenda, l’eroe in calzamaglia rimane uno dei personaggi più amati d’Inghilterra. La Foresta di Sherwood, dove Robin Hood e il suo amico Little John si nascondevano, attira ogni anno 500.000 turisti da tutto il mondo, alla ricerca del famoso Major Oak, una grande quercia che secondo la leggenda era il covo principale di Robin Hood. Il parco ospita inoltre ogni estate il Robin Hood Festival, un grande evento che ricrea le atmosfere medievali e i personaggi della leggenda.

Per un soggiorno dall’ottimo rapporto qualità-prezzo nel cuore di Nottingham, Hotels.com consiglia il Park Hotel – 3 stelle (a partire da 32 euro per camera a notte), un hotel dallo stile raffinato e curato nei minimi dettagli.

Comunicato stampa 28.3.2012 – Noesis Comunicazione per Hotels.com (Cristina Gavirati)

Mirabilandia: ad aprile ricomincia la festa

In cerca di un’idea per trascorrere un giorno di festa con tutta la famiglia? Mirabilandia, il parco divertimenti più grande d’Italia, riapre il prossimo 6 aprile giusto in tempo per Pasqua.
Con Mirabilandia, che è vicinissimo alla riviera romagnola, si può combinare un sano divertimento con un po’ di relax al mare per la prima tintarella, senza necessariamente spendere una fortuna.
Il biglietto d’ingresso al parco, che è valido due giorni consecutivi e include l’accesso a tutte le attrazioni e agli spettacoli, tranne l’area Mirabilandia Beach, costa 34 euro; 28 euro costa invece il biglietto ridotto, valido per chi ha superato i 60 anni e per i bambini fino a 10 anni di età.
Per chi prenota on line entro il 31 maggio c’è un’offerta a prezzi eccezionali: ingresso a Mirabilandia per 3 giorni consecutivi e soggiorno in un hotel/residence 3 stelle nelle vicinanze del parco a partire da 49,90 euro a persona. E i bambini fino a 10 anni entrano gratis
Unica attrazione da pagare eventualmente a parte è Phobia, la novità horror del 2011, che ha spopolato tra gli adolescenti appassionati del brivido.
La principale attrazione del 2012 è invece Divertical, un water coaster da record che con i suoi 55 metri è il più alto al mondo: la nuova attrazione, che si richiama al mondo delle competizioni offshore, prevede un percorso adrenalico con un tuffo di 60 metri che si affronta ad una velocità di quasi 110 km orari. Divertical sarà inaugurato nel mese di giugno, ma chi ama le emozioni forti troverà tutte le attrazioni cosiddette “estreme” pienamente funzionanti già da aprile.
Con ISpeed potete sfrecciare a 120 km/ora lungo le curve paraboliche di un roller coaster di ultima generazione: accelerazione da brivido, da 0 a 100 km/ora in 2,2 secondi! Se vi piace pendere con le gambe a penzoloni nel vuoto,  Katun è l’inverted coaster che, con i suoi 1.200 metri, è il più lungo d’Europa,: giro della morte e tutte le evoluzioni del genere all’impressionante velocità di 110km/ora.
Le montagne russe non fanno per voi? Provate gli “shuttle” Columbia e Discovery, che vi portano ad un’altezza di 60 metri, per una discesa in picchiata da mozzare il fiato.
Mirabilandia investe ogni anno per migliorare i servizi d’intrattenimento del pubblico. Tante le attrazioni, alcune veramente di alto livello. Tra le tipologie adatte a tutti ci sono quelle “bagnate”, come Niagara, uno spettacolare tuffo nell’acqua da un’altezza di 27 metri con l’immancabile, gigantesco spruzzo finale, o Rio Bravo, una sorta di rafting su un fiume provvisto di rapide e cascate.
Di altro genere, ma molto divertente, la proposta 24 ore di Mirabilandia, il cui nome evoca la celebre 24 ore di Les Mans: pilota e co-pilota affrontano un circuito a bordo di una mini auto da corsa.
Una proposta intrigante è  Reset anno zero. Ci troviamo nel 2117, in una New York devastata da un cataclisma naturale e contaminata dalla radioattività. La missione degli esploratori, forniti di pistola e mezzo di trasporto, è colpire il maggior numero di bersagli e oggetti contaminati. I più bravi della giornata entrano in classifica e concorrono come migliori esploratori di Reset.
Ma il parco di Mirabilandia è sinonimo di divertimento soprattutto per famiglie e per i più piccoli.
Per i bambini ci sono ambientazioni da favola e personaggi amici, tra cui Arturo il canguro, mascotte del parco, oltre a trenini che attraversano Bimbopoli e tantissimi giochi, da quelli più creativi ai più tradizionali, come la vasca piena di palline colorate e di soffici pupazzi gonfiabili.
E tante giostre, persino la classica e romantica giostra a cavalli.
A conquistare l’ospite concorre la ricchezza delle ambientazioni, tutte fantastiche: dinosauri, vulcani, totem, misteriose citta maya che spuntano dagli ampi spazi dedicati al verde, tra laghetti e giardini fioriti.
Ricca anche l’offerta ristorazione: bar, ristoranti, fast food e poi pizze, kebab e l’immancabile piadina romagnola.
Nel mese di aprile il parco sarà aperto dalle 10:00 alle 18:00 nel lungo weekend di Pasqua (da venerdì 6 aprile 2012 a martedì 10 aprile 2012) e nel fine settimana successivo (14 e 15 aprile).
Dal 21 aprile in poi, apertura tutti i giorni della settimana. Per Mirabilandia beach si deve invece aspettare fino a metà giugno.

Buon Compleanno Disneyland!

Alle porte della capitale francese, nel magico regno Disney, c’è grande attesa. Tutto è ormai pronto per i festeggiamenti del 20° compleanno di Disneyland Paris, il parco divertimenti più amato d’Europa, che in questa occasione così speciale promette di stupire il pubblico con attrazioni più spettacolari che mai.
“Più magia, più luci, più colori” questo lo slogan della festa di compleanno; insomma grandi effetti speciali, resi possibili da mesi di intenso lavoro di restyling, che renderanno ancora più vive le sognanti atmosfere in cui si muovono principi, fate e tutti i personaggi Disney che ben conosciamo.

A partire dal 1° aprile, quindi, tante novità nei parchi Disney, a cominciare dall’orario di apertura, che viene prolungato proprio per dare agli ospiti la possibilità di seguire tutti gli eventi proposti. Oltre alle attrazioni di sempre ci saranno infatti nuovi emozionanti parate e spettacoli, il più atteso dei quali è Disney Dreams, con il Castello della Bella Addormentata al centro di una serie di animazioni, fuochi d’artificio e giochi d’acqua, che chiuderanno in bellezza una giornata di divertimento trascorsa al parco.
I più piccini avranno la possibilità di stare fianco a fianco ai personaggi Disney e provare curiose esperienze, come quella di curiosare dietro le quinte e incontrare Topolino nel suo camerino.

Per partecipare ai grandiosi festeggiamenti del 20° anniversario Disneyland c’è un’offerta conveniente, che si può prenotare direttamente sul sito ufficiale del parco entro il 16 aprile 2012: uno sconto fino al 20% sui pacchetti soggiorno e ingressi. A questa offerta, valida per tutti gli arrivi dal 29 marzo al 7 novembre 2012, si aggiunge il non trascurabile vantaggio che i bambini fino a 12 anni non pagano gli ingressi, i pernottamenti, i pasti e nemmeno il volo, purché naturalmente siano accompagnati da un adulto pagante.

Altri dettagli sul sito di Disneyland Paris

Minori: espatrio all’amatriciana

Problemi per i genitori con figli minori che hanno deciso di andare in vacanza all’estero.

L’articolo 10 del decreto legge n. 70,  promulgato con sventurato tempismo il 13 maggio scorso, cioè proprio all’inizio delle vacanze estive, ha cambiato le norme sul rilascio delle carte d’identità per i minori. Le nuove disposizioni hanno abolito il limite minimo di età per il rilascio, che era stabilito a 15 anni, e ha fissato nuovi termini di validità. Per i minori di 3 anni la validità è di 3 anni mentre tra i 3 e i 18 anni la validità è di 5 anni.

Per chiedere  il rilascio della carta d’identità il minore dovrà presentarsi negli uffici comunali, insieme ad entrambi i genitori e con tre foto tessera. Se uno dei due genitori non può essere presente, dovrà comunque far pervenire una dichiarazione firmata di assenso all’espatrio e copia di un documento di identità.

Fin qui nessun problema, anzi, è il primo passo per mandare in pensione il “lasciapassare”, finora molto utilizzato per i minori benché non accettato da tutti i paesi. Ma le cose non sono così semplici. La legge infatti prevede che:
… Per i minori di età inferiore agli anni quattordici, l’uso della carta d’identità ai fini dell’espatrio è subordinato alla condizione che viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, convalidata dalla questura, o dalle autorità consolari in caso di rilascio all’estero, il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati …”
Peccato però che l’attuale carta d’identità non preveda uno spazio per l’indicazione dei nominativi dei genitori; e nemmeno è stato previsto un nuovo modello. Come fare allora?

In attesa che il legislatore si ricordi di risolvere anche questo problema e chiarisca come applicare le nuove disposizioni, bisogna arrangiarsi.
Ovviamente questa normativa, complice il poco tempo da cui è in vigore,  è ancora poco conosciuta persino dagli addetti ai  lavori, per cui la confusione è grande. C’è chi dice che il documento con l’indicazione dei genitori deve essere fatto per tutti i minori,  anche  per quelli di età superiore ai 14 anni; chi vuole uno stato di famiglia; chi vuole il certificato di nascita da allegare anche al lasciapassare, nel quale di solito sono già indicati i genitori; chi parla di generiche dichiarazioni dei genitori.

La cosa migliore, per ora, è seguire i consigli del Ministero dell’Interno che con la circolare n. 15 del 26/5/2011 suggerisce alle autorità competenti di informare i genitori sull’opportunità di munirsi di documentazione idonea a comprovare la titolarità della potestà sul figlio minore, per esempio un certificato di nascita con l’indicazione della paternità e maternità, da allegare alla nuova carta d’identità e da mostrare ai controlli di frontiera.

Per chi ha previsto, invece, di recarsi in paesi per i quali la carta d’identità non è sufficiente come documento di espatrio, ricordiamo  che da novempre 2009 è  previsto l’obbligo del passaporto individuale per i minori di qualsiasi età.

Voli a metà prezzo, soggiorno e divertimento gratis per i bambini a Dubai

Si chiama Summers Smiles a Dubai ed è la proposta di Emirates dedicata alla famiglia: due bambini, accompagnati da due adulti paganti, volano a tariffa dimezzata e hanno diritto a soggiorno e pasti gratuiti presso gli hotel e i punti aderenti. Possono usufruire della promozione, che è valida fino al 30 settembre, i bambini fino a 12 anni d’età. I figlioli, inoltre, entrano gratis in tutte le principali attrazioni di Dubai. E qui l’elenco è davvero lungo, perché questa città, che va famosa per lo shopping, ha molto da offrire anche ai più piccoli.

Cominciamo con i parchi acquatici. Il Wild Wadi Water Park, con i suoi cinque ettari di piscine e una trentina di entusiasmanti attrazioni, tra cui i simulatori di surf o uno scivolo dove si toccano gli 80 km/h, è il principale parco acquatico di Dubai ed è uno spazio dove figli e genitori possono giocare e divertirsi in tutta sicurezza.
Ingresso gratuito per i bambini fino a 12 anni anche all’Aquaventure, un parco acquatico progettato in modo da poter provare tutte le attrazioni senza dover mai uscire dall’acqua. C’è anche una spiaggia privata e, per i più avventurosi, la possibilità di nuotare vicino agli squali.

Altre avventura acquatiche che rientrano nella promozione sono il Dolphinarium e il Dubai Aquarium & Underwater Zoo, una struttura d’avanguardia che ospita oltre 33.000 animali marini e si può esplorare attraverso la galleria panoramica ma anche dalla superficie, a bordo di imbarcazioni dal fondo trasparente.
Poi c’è Sega Republic, al secondo piano del Dubai Mall, che farà letteralmente impazzire gli appassionati di videogiochi. Oppure un più tradizionale giro sul Big Bus Day Tour, l’autobus a tetto scoperto che attraversa tutta la città o ancora il Palm Jumeirah Monorail, per godersi l’insolito spettacolo delle isole artificiali a bordo di una monorotaia sopraelevata.

E se fa troppo caldo niente paura: rifugiatevi nell’Ice Rink di Dubai una pista di pattinaggio su ghiaccio di dimensioni olimpioniche, o nel famosissimo Sky Dubai, con le sue piste giganti e la neve vera. Allo Snow Park ci sono attrezzature e aree giochi dedicate ai bambini, che sono attentamente sorvegliati da incaricati specializzati mentre i genitori si cimentano nelle attività più impegnative.
Queste sono solo alcune delle attrazioni comprese nell’offerta Emirates pensata per passare una vacanza di puro divertimento a Dubai per tutta la famiglia.

Attenzione alle nuove norme per la carta d’identità e per il passaporto per chi viaggia con i figli minorenni.

zx_it_destination3_468x60