All Posts Tagged With: "voli low cost"

Con Volotea, voli a 9,99€

Volotea, la compagnia aerea low cost che collega numerose città in Europa e che ha come scalo principale in Italia l’aeroporto di Venezia, lancia una nuova incredibile promozione. Fino al 10 gennaio 2013, infatti, sono disponibili biglietti all’eccezionale prezzo di 9,99 Euro a tratta, tasse aeroportuali incluse. VoloteaCon questa offerta, valida per i voli in partenza da gennaio a giugno 2013, Volotea si rivolge a  coloro che vogliono festeggiare bene il nuovo anno,  partendo alla scoperta di  nuove destinazioni italiane e non solo ad un prezzo estremamente vantaggioso. La promozione è valida per le seguenti tratte:

da Venezia verso Bari, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Palermo, Olbia, Catania, Cagliari, Brindisi, Corfù, Mykonos e Lampedusa;

da Palermo verso Venezia, Genova, Verona, Firenze e Napoli;

da Lamezia Terme verso Venezia;

da Bari verso Venezia e Verona;

da Verona verso Bari;

da Reggio Calabria verso Venezia;

da Catania verso Venezia, Genova e Firenze;

da Cagliari verso Venezia;

da Firenze verso Palermo;

da Napoli verso Palermo;

da Genova verso Catania e Palermo.

I biglietti promozionali a 9,99 Euro a tratta, incluse le tasse, sono in vendita fino al 10 gennaio 2013 sul sito Volotea, nelle agenzie di viaggio e al call-center al numero 199 208 717.

GIF Spagna 468x60

Chi ci obbliga a volare Ryanair?

Scoppia l’ennesimo caso Ryanair e le polemiche come al solito seguono immediate, fuori e dentro la rete.
Stavolta si tratta di una passeggera, in partenza dall’aeroporto di Valencia, che viene fatta sbarcare perché ha con sé due bagagli a mano invece dell’unico previsto dalla compagnia irlandese. Apriti cielo. Eppure ormai lo sanno anche le pietre che a bordo dei velivoli Ryanair non si possono imbarcare due bagagli; per il bagaglio in più c’è la stiva, a pagamento.

Alcune settimane fa un’altra passeggera vittima delle angherie di Ryanair riceve migliaia di messaggi di solidarietà: si era presentata al gate senza aver effettuato il check-in on line ed era stata costretta a pagare per il servizio di check-in in aeroporto 60 euro, ovvero quanto previsto dalle norme della compagnia.
Anche qui, come nel caso del bagaglio a mano, il regolamento Ryanair parla chiaro ed è ben specificato sul sito: il check-in si fa on line, altrimenti in aeroporto è a pagamento.

Se queste norme non sono di nostro gradimento perchè acquistiamo il biglietto? Nessuno, grazie a Dio, ci obbliga a volare con Ryanair e nessuno ha, quindi, il diritto di pretendere ciò che evidentemente non gli spetta.
Invece siamo ancora in tanti a volare Ryanair e il motivo è semplice: è conveniente. Se non ci fossero i voli della tanto criticata compagnia irlandese, in certi casi non prenderemmo l’aereo e altre volte forse non faremmo nemmeno quel viaggio.

Ryanair ci piace per le sue basse tariffe ma non ci piace rispettare i
suoi regolamenti, gli stessi che permettono, tra l’altro, di tenere basse le tariffe.

Che cosa chiediamo allora alle linee aeree low cost? Preferiamo che ci concedano più frills e che magari cerchino, per mantenere comunque bassi i costi, di risparmiare sulla manutenzione degli aerei o sulla preparazione dell’equipaggio?
Diteci la vostra opinione.

Que linda es Cuba

Ora che l’estate sta per finire è tempo di pensare alle vacanze del prossimo inverno. A partire da novembre comincia la buona stagione ai Caraibi, ma tra tante isole quale scegliere?
Mai come prima Cuba richiama grandi folle di turisti, quest’anno si arriverà a sfiorare la soglia dei 3 milioni di visitatori, dicono le stime. Al fascino intramontabile della isla grande si unisce il continuo miglioramento delle strutture ricettive; ma soprattutto ci sono molti più voli per Cuba di qualche anno fa e quindi maggiori probabilità di trovare buone tariffe.

Una vacanza a Cuba può essere abbastanza economica, se paragonata ad altre isole caraibiche: dall’Italia ci sono voli low cost disponibili su Skyscanner, mentre per l’alloggio si può scegliere tra decine di case particular che offrono camere accoglienti a prezzi irrisori.

Cuba è molto estesa e non può certo essere visitata tutta in una settimana o due. S’impone perciò una scelta. Le candide spiagge di Varadero e dei cayos, le seduzioni de L’Avana coloniale, la luce di Trinidad al tramonto, tutti inseguono lo stesso sogno. Invece ai margini del grande circuito del turismo di massa c’è una Cuba forse più autentica e segreta.

Baracoa è tropico allo stato puro: è vegetazione rigogliosa, è paesaggi quasi intatti, è gente generosa e combattiva. Ed è storia. Baracoa è la città più antica di Cuba e fu la prima capitale dell’isola, ed è qui che nel 1492 sarebbe approdato Colombo. Fu amore a prima vista, perché sul diario di bordo scrisse: è il luogo più bello che gli esseri umani abbiano mai visto.
Siamo nell’estremo lembo orientale di Cuba, da un lato il mare azzurro dall’altro le montagne: la strada si arrampica a fatica sulla sierra, serpeggia tra le valli strette e si infila in mezzo a felci arborescenti, flamboyant fioriti e palme reali, quelle con il ciuffo di foglie in cima ad un tronco liscio liscio, alto quasi trenta metri.
Questa è la provincia che ha il più alto tasso di flora e fauna endemica di tutta Cuba; tra gli altri, anche uno dei mammiferi notturni più rari al mondo, il solenodonte cubano, una sorta di buffo toporagno che abita le foreste del Parque Nacional Alejandro de Humboldt.

Baracoa sorge in un breve tratto di pianura affacciata sull’oceano; El Yunque, una montagna piatta che ricorda la Table Mountain di Città del Capo, domina la città. Alle spalle c’è la Sierra de Cristal, servita da rifugio a Fidel Castro e al Che dopo il fallito attacco alla Moncada.
Una piacevole architettura coloniale-caribeña caratterizza le case dalle grandi finestre, i portali e le colonne. La vita ruota attorno ai tanti bar e locali che costeggiano Parque Independencia e sul Malecón, il bel lungomare cittadino che collega due antichi forti risalenti al periodo dei bucanieri.
Alla sera l’appuntamento per la gente del posto e i turisti è alla Casa de la Trova, in calle Maceo; un locale piccolo ma pieno d’atmosfera, animato da gruppi musicali, dove la notte passa ascoltando e ballando salsa e son. Il tutto innaffiato da un buon mojito.

Air Berlin, 100.000 biglietti a tariffa promozionale

Avete tempo fino a domani per acquistare uno dei 100.000 biglietti a tariffa promozionale messi in vendita da Air Berlin con prezzi a partire da 49€.

Con 49€ potete andare per esempio da Milano a Berlino, da Roma ad Amburgo, da Venezia a Dusseldorf oppure da Firenze a Stoccarda.

Ma con Air Berlin si può andare anche più  lontano: New York, Las Vegas, Dubai, Mosca e tante altre destinazioni.

Attenzione: si può prenotare fino al 12 luglio 2012, per viaggi da effettuare dal 1° agosto fino al 31 dicembre 2012.  La tariffa è soggetta a disponibilità (tasse, snack, bagaglio e miglia incluse).

Air Berlin, con le altre società del gruppo Niki e Belair, fa parte dell’alleanza OneWorld. La sua flotta è una delle più nuove in Europa e all’avanguardia per il risparmio energetico e l’impegno ambientale.

La compagnia è poi impegnata a sponsorizzare numerose opere sociali e benefiche, tra cui la fondazione Christiane Herzog per la lotta alla fibrosi cistica, e ha creato l’airberlin Fund for ALS Therapy Research per finanziare le ricerche sulla sclerosi laterale amiotrofica, una grave malattia degenerativa delle cellule nervose del cervello.

Volotea decolla da Venezia

Nonostante il periodo di crisi c’è ancora chi decide di scommettere sul trasporto aereo. Pochi mesi fa è nata Volotea, un nuovo vettore aereo con sede a Barcellona ma con base operativa principale a Venezia.
I  primi voli sono partiti  il 5 aprile e da allora la compagnia non ha fatto che espandersi; in soli due mesi è nata una seconda base operativa a Nantes, in Francia, e le città collegate da Volotea sono diventate 52 sparse in 10 diversi paesi europei.

Volotea, fondata da Carlos Muñoz e Lázaro Ros che negli anni scorsi crearono la famosa Vueling, aspira a diventare la compagnia aerea di riferimento nei collegamenti tra le piccole e medie città europee;  in particolare si distingue offrendo voli diretti e a prezzi convenienti per quelle città attualmente mal servite o non servite affatto dal trasporto aereo.

Volotea B717 by http://www.flickr.com/people/14035760@N03
I collegamenti vengono effettuati con una flotta di Boeing 717, un aereo regionale da 125 posti che, oltre ad essere affidabile ed efficiente, offre un buon livello di comfort ai passeggeri.
Le città italiane servite dai voli Volotea sono: Alghero, Ancona, Bari, Brindisi, Cagliari, Genova, Lampedusa, Milano, Olbia, Palermo, Reggio Calabria, Trieste, Verona e Venezia.

I biglietti hanno prezzi a partire da 19€ (tasse incluse) a tratta e si possono acquistare sul sito internet ma anche negli uffici vendita della compagnia presso gli aeroporti; nei prossimi mesi saranno disponibili anche presso le agenzie di viaggio.

La base operativa di Volotea a Venezia darà anche una bella spinta all’economia del Nord Est, che potrà contare su collegamenti più economici e sulla creazione di nuovi posti di lavoro. A questo proposito, Volotea sta cercando nuovi assistenti di volo, anche senza esperienza. Gli interessati possono trovare tutti i dettagli sul sito della compagnia.

GIF Spagna 468x60

Con airberlin, tariffe su misura

Con la nuova iniziativa di airberlin, quest’estate ognuno di noi potrà volare scegliendo la tariffa che meglio corrisponde alle proprie esigenze.

Dal primo luglio chi ha una particolare attenzione  al risparmio potrà scegliere JustFly, una tariffa molto conveniente con la quale si viaggia con il solo bagaglio a mano, il posto a sedere non è assegnato e non sono possibili rimborsi o cambiamenti di prenotazione.
Chi vuole risparmiare, ma ha maggiori esigenze di servizi, può utilizzare la tariffa FlyClassic nella quale sono compresi la spedizione di un bagaglio di stiva e la possibilità di effettuare il check in anche  in aeroporto;  la prenotazione del posto a sedere e il cambio di prenotazione sono possibili ma ad un costo aggiuntivo.
Chi, invece,  preferisce viaggiare senza problemi può optare per la tariffa FlyFlex: avrà  posto a sedere prenotato, l’imbarco prioritario, due bagagli da stiva e due a mano, la cancellazione e il cambio prenotazione compresi nel costo del biglietto. E  in più,  per i Frequent Flyer, un bonus di miglia.

La FlyClassic può arrivare a costare meno della metà della FlyFlex. Con la JustFly, che però può essere acquistata solo nei 7 giorni precedenti alla partenza, il risparmio è ancora maggiore.

Airberlin, membro della allenza OneWorld, è la seconda compagnia tedesca per numero di passeggeri trasportati. In Italia opera dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Venezia, Verona, Rimini, Firenze, Napoli, Bari, Brindisi, Cagliari, Olbia, Catania, Palermo, Lamezia Terme, con voli diretti per la Germania, la Svizzera e l’Austria.
La sua sede principale è l’aeroporto di  Berlino-Tegel  da cui si parte, direttamente con airberlin o con in suoi partner, verso 23 paesi del mondo.

Maggiori dettagli sulle destinazioni e sulle tariffe sono disponibili sul sito di airberlin.

Possibili disagi con Ryanair. Check-in online non disponibile tra 18 e 20 maggio

Passeggero avvisato mezzo salvato. Il sito Ryanair chiude per manutenzione e aggiornamento tra venerdí 18 maggio e domenica 20 maggio 2012. Perciò, se avete in programma di volare con la nota compagnia aerea low cost questo fine settimana, non aspettate l’ultimo minuto per fare il check-in online. Rischiereste di dover pagare ammende salate in aeroporto.

Tra le condizioni generali previste per i passeggeri Ryanair che vogliono evitare di pagare costi aggiuntivi c’è  la possibilità di effettuare il check-in e stampare la propria carta d’imbarco direttamente dal sito delle compagnia.
La procedura è semplicissima, basta richiamare la prenotazione andando nella sezione “La mia prenotazione”. Il check-in online si effettua da 15 giorni a 4 ore prima della partenza del volo. Come si vede, c’è tutto il tempo.
Il passeggero che si reca in aeroporto sprovvisto della carta d’imbarco dovrà pagare 60 euro di tassa per le spese di emissione del documento di viaggio. La somma può sembrare elevata, e a volte è addirittura superiore al costo del biglietto, ma queste sono le regole che, come per l’imbarco bagagli e per le altre tariffe aggiuntive, sono indicate chiaramente sul sito della compagnia. Lamentarsi al gate è inutile.

Ad aggiornamento avvenuto la nuova versione del sito, promette la compagnia, sarà più veloce e offrirà più servizi tra cui l’invio di sms ai passeggeri in caso di gravi perturbazioni ai voli. Ma intanto nelle ore di chiusura del sito Ryanair potrebbe verificarsi qualche disagio.
L’aeroporto di Pisa, ad esempio, ha comunicato che le operazioni di prenotazione e modifiche voli non saranno consentite negli orari in cui il sito non sarà attivo, neanche presso la biglietteria dell’aeroporto Galilei.
In ogni caso, il 18 e il 19 maggio sarà bene presentarsi in aeroporto con largo anticipo.

Ecco gli orari di chiusura diffusi ufficialmente da Ryanair:
Online Check-in:  Non disponibile dalle 16:00 di venerdi 18 Maggio fino alle 12:00 di domenica 20 Maggio.
Prenotazioni: Non possono essere effettuate su Ryanair.com dalle 22:00 di venerdi 18 Maggio fino alle 22:00 di sabato 19 Maggio.
Modifiche voli: Non possono essere effettuate dalle 22:00 di venerdi 18 Maggio fino alle 22:00 di sabato 19 Maggio.

Comodi voli con Finnair, ma low cost

Con Finnair si vola a prezzi scontati non solo in Finlandia ma anche in Russia, paesi baltici ed estremo oriente.
Le tariffe sono davvero molto interessanti: Tallin e Vilnius a partire da 189 euro, la splendida città di San Pietroburgo a partire da 245 euro, Riga da 185 euro a persona. I voli, in partenza da Milano e da Roma, prevedono uno scalo ad Helsinki.
L’offerta, chiamata “Tesori nascosti del Baltico”, è valida per le prenotazioni effettuate sul sito Finnair entro il 13 novembre 2011 e consente di viaggiare dal 1 novembre al 31 marzo 2011, escluso il periodo natalizio (16 dicembre – 15 gennaio).

Per l’oriente ci sono proposte non meno allettanti: Hong Kong a partire da 629 euro, Pechino e Shangai da 569 euro, Singapore a partire da 715 euro. I voli in partenza da Milano e da Roma offrono un collegamento con l’Asia comodo e veloce, adatto sia a chi viaggia per piacere sia a chi si sposta per lavoro. E’ utile a questo proposito segnalare che la business class di Finnair è stata recentemente premiata miglior compagnia aerea europea.
Per usufruire di queste offerte le condizioni sono le stesse: prenotazione entro il 13 novembre per volare fino al 31 marzo 2012, escluse feste natalizie.

Voli low cost: nuove destinazioni vacanza con Ryanair

La nota compagnia low cost irlandese ha annunciato in questi giorni una raffica di nuovi collegamenti aerei dall’Italia verso le principali destinazioni di vacanza europee.
Alcuni voli sono già operativi, altri lo saranno da mercoledì 8 giugno fino a tutto il mese di settembre, con tariffe promozionali a soli 10 euro a tratta, prenotabili da subito sul sito Ryanair.

Ecco le nuove destinazioni. Da Ciampino si vola a Vilnius, città lituana con un magnifico centro storico perfettamente conservato, Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco dal 1994, e a Riga, capitale della Lettonia nonché piccolo gioiello anseatico sul mar Baltico.
Sempre in Nord Europa, Ryanair propone Tampere, uno scalo comodo per chi vuole visitare la regione dei grandi laghi finlandesi ed, eventualmente, spingersi poi in Lapponia. Il collegamento da Ciampino si aggiunge ai voli già operativi da Orio al Serio.

Se per le prossime vacanze state pensando alla Grecia, ma volete sfuggire alla calca delle isole modaiole, il nuovo volo per Salonicco vi porta sulle coste della Macedonia settentrionale. Da qui, dopo aver visitato una città con tremila anni di storia alle spalle, ci si può spostare lungo la penisola calcidica, che offre un ambiente naturale fatto di boschi che arrivano fino al mare, spiagge poco affollate e villaggi che hanno conservato intatte le proprie tradizioni.

Si vola a Salonicco con Ryanair anche da Orio al Serio; le nuove rotte dall’aeroporto bergamasco prevedono anche voli per Vilnius, Palma di Maiorca e Creta, quest’ultimo operativo a partire dal 20 maggio.

Biglietti aerei a prezzi più bassi? Prenotate otto settimane prima

Qual’è il momento migliore per accaparrarsi un biglietto aereo al prezzo più basso? E’ la domanda che tutti ci poniamo quando dobbiamo comprare il volo. Che si debba prenotare con un certo anticipo lo sapevamo già, ma chi avesse ancora dei dubbi può ora affidarsi ad una formula matematica.

Due economisti, Makoto Watanabe e il suo collega Marc Möller, hanno infatti elaborato una complessa equazione che permette di calcolare il tempo ottimale per comprare un biglietto aereo: ebbene, il risultato è otto settimane prima della partenza.
Tralasciando i dettagli del linguaggio matematico, la ricerca pubblicata sull’Economic Journal dimostra che chi acquista il volo un giorno prima della partenza lo paga a tariffa piena, se lo compra due settimane prima spende il 20% in meno, ma prenotando con due mesi di anticipo risparmierà addirittura il 75%.

Ma attenzione, la formula si applica solo alle compagnie aeree low cost per tratte a breve e medio raggio; i calcoli dei due economisti riguardano infatti i voli europei con destinazione Londra.
Ieri il Guardian si è preso la briga di verificare l’esattezza della formula delle “otto settimane”, spulciando sul motore di ricerca di Easy Jet. E i risultati sono inequivocabili: il Londra Stansted per Monaco costerebbe 82£ prenotando il giorno prima, 98,99£ con una settimana di anticipo, 62,99£ due settimane prima e solo 19,99£ acquistando il biglietto otto settimane prima della partenza.

Il meccanismo si spiega facilmente, pur facendo a meno della formula, ed è confermato dall’esperienza di chi è abituato a viaggiare: chi prenota con troppo anticipo rischia di cambiare i propri piani e di dover quindi rinunciare al biglietto, mentre all’ultimo momento le tariffe migliori sono esaurite. Le compagnie aeree lo sanno e aumentano i prezzi all’avvicinarsi della data del viaggio.

Lo studio suggerisce inoltre di acquistare il biglietto il pomeriggio. Al mattino, speculano i due economisti, i prezzi sono in genere più alti perché chi viaggia per affari prenota direttamente dall’ufficio; nel tardo pomeriggio a collegarsi ai siti web delle compagnie aeree sono soprattutto i turisti, che hanno maggiore flessibilità di date e possono quindi scegliere le tariffe migliori.