All Posts Tagged With: "vulcano"

Islanda, viaggio dentro il vulcano

Avete mai pensato di esplorare il cuore di un vulcano? Il Thrihnukagigur dorme e non mostra segni di attività; l’ultima eruzione risale a 4.000 anni fa. Quindi pericoli non ce sono. Ma l’emozione è forte. Perché in questo vulcano islandese, caso unico al mondo, si può scendere giù fino alla camera magmatica. Insomma un vero e proprio viaggio al centro della terra, nella migliore tradizione dei racconti di Jules Verne.

La camera magmatica è la parte interna di un vulcano, il suo serbatoio, la zona in cui il magma ribolle in attesa di trovare una via per uscire in superficie. Lo spettacolo che attende i visitatori è straordinario: le diverse colorazioni delle pareti ma soprattutto le dimensioni di questa “stanza”, grande come tre campi da basket.

Il vulcano Thrihnukagigur, un nome che solo i locali riescono a pronunciare, si trova a 30 minuti d’auto da Reykjavik, cui bisogna però aggiungere un’altra buona mezzora di camminata per raggiungere il cratere. Da qui si scende all’interno ma non servono tecniche di climbing e nemmeno attrezzature particolari, bastano un paio di buone scarpe perché il sistema per scendere e salire è lo stesso utilizzato dai lavavetri dei grattacieli.

Elmetto e imbracatura vengono forniti dalle guide presenti sul posto, che oltre a spiegare questa meraviglia delle natura, prestano un’attenzione quasi maniacale alla sicurezza dei partecipanti al tour.

Ovviamente si tratta di un’esperienza possibile solo col tempo buono. All’inizio era previsto solo  mesi di giugno e luglio ma, vista l’eccezionale domanda, è stato esteso fino al 20 agosto. Nemmeno gli organizzatori si aspettavano un tale successo, che invece testimonia l’interesse di tanta gente per le bellezze naturali del nostro pianeta.

L‘Islanda è una delle regioni vulcaniche più attive al mondo e offre una straordinaria varietà di paesaggi: ghiacciai  imponenti, infiniti campi coperti di muschio, torrenti e cascate, geyser e piscine termali naturali per rilassare corpo e anima. I prezzi: in bassa stagione una settimana self drive (auto a noleggio e sette notti in hotel) costa a partire da 600 euro circa con Iceland Tours

Godafoss 300x250

Promozione SNAV: catamarani per la Croazia e aliscafi per le Eolie scontati del 15%

Buone notizie per chi ha scelto le isole Eolie, le Pontine o la Croazia per le prossime vacanze: prenotando con SNAV fino al 20 giugno 2011 si usufruisce di uno sconto del 15% sulle tariffe di catamarani veloci e aliscafi.

Le destinazioni croate servite da SNAV sono Ancona-Spalato e Pescara-Hvar-Spalato, quest’ultima operativa dal 23 luglio ma prenotabile fin d’ora.
Per beneficiare della promozione basta collegarsi al sito web della compagnia di navigazionewww.snav.it e selezionare, nel pannello di prenotazione in alto a sinistra, porto di partenza e di destinazione, data del viaggio, numero di passeggeri ed eventualmente auto al seguito.

Nella prima schermata apparirà il calendario delle partenze vicine alla data scelta, con le tariffe indicate a fianco; se avete un minimo di flessibilità, il prezzo migliore è segnalato in rosso, basta un colpo d’occhio per vedere in quali giorni è più conveniente partire.
Una volta selezionata la data si passa alla seconda schermata, quella che consente di scegliere la sistemazione. A bordo dei catamarani veloci SNAV diretti in Croazia l’unica sistemazione possibile è la poltrona, d’altronde la traversata dura 4-5 ore. Nella stessa schermata dovranno essere indicati la tipologia del veicolo, eventuali animali domestici al seguito o bagagli extra. A destra, nel riepilogo della prenotazione, è indicata la tariffa totale.
Passando alla terza schermata, attenzione a non mancare il passaggio più importante, quello che consente di usufruire dello sconto. A seconda della tratta si possono prenotare diversi servizi aggiuntivi, che vanno dal pasto al self service, al bus per raggiungere il porto di partenza, alla polizza di annullamento viaggi.
Solo in fondo alla pagina trovate la voce “Convenzioni”: selezionate dal menu a tendina PROMO LIKER, inserite il codice LKR612 e cliccate su aggiorna per vedere applicato nel riepilogo prenotazione lo sconto del 15% sulla vostra tariffa.
A questo punto potete proseguire e procedere con l’acquisto del biglietto.

Oltre ai catamarani veloci per la Croazia, la promozione SNAV è valida per gli aliscafi diretti a Ponza e in una qualsiasi isola dell’arcipelago delle Eolie (Lipari, Salina, Stromboli, Panarea e Vulcano).

Se cercate una destinazione in Croazia per le prossime vacanze vi consigliamo l’Isola di Rab.

Vacanze in Croazia

Ceneri vulcano: 252 voli già annullati e diverse rotte a rischio cancellazione

Sui cieli europei incombe nuovamente la minaccia delle ceneri vulcaniche. Ed è ancora una volta in Islanda, terra di fuoco e ghiaccio, che da un paio di giorni si è risvegliato un vulcano, il Grimsvoetn; solo che questa volta i disagi sembrerebbero essere più contenuti rispetto a quanto accaduto 13 mesi fa, quando l’eruzione dell’Eyjafjallajoekull ha portato alla quasi totale chiusura dello spazio aereo europeo, con più di 100.000 voli cancellati e 8 milioni di passeggeri lasciati a terra.

Il percorso della nube dipenderà dalla forza dei venti, ma anche dall’intensità e dalla durata dell’eruzione; gli esperti assicurano che le passate eruzioni del Grimsvoetn hanno avuto fasi esplosive molto brevi, la cui intensità andava diminuendo significativamente in pochi giorni.

La situazione attuale vede un totale di 252 voli annullati: British Airways ha comunicato che non saranno operativi i collegamenti tra Inghilterra e Scozia e lo stesso hanno fatto BMI e EasyJet. Sospesi anche alcuni voli diretti nel nord dell’Inghilterra e quelli dall’Irlanda: ha cancellato 12 voli in partenza da Dublino.
Intanto i vettori aerei internazionali stanno attentamente monitorando la situazione: Cathay Pacific, Qantas e Singapore Airlines non hanno segnalato disagi mentre Air China ha sospeso i voli per Stoccolma.

I venti che spirano verso sud, potrebbero trasportare le ceneri sui cieli di Francia, Germania e Spagna; è ancora difficile fare previsioni, ma i controllori del traffico aereo europeo di Bruxelles hanno fatto sapere che non prevedono chiusure dello spazio aereo, almeno entro oggi. Intanto, proprio grazie ai venti, l’Islanda ha riaperto i suoi quattro aeroporti ieri sera. La Groenlandia ha invece confermato la chiusura del proprio spazio aereo fino alla mezzanotte di oggi.

Giugno in Islanda, dove il sole non tramonta

Fino a pochi mesi fa era una destinazione per pochi; ora invece l’Islanda è diventata una meta di tendenza. La colpa o il merito, dipende da come uno la vede, è del vulcano Eyjafjallajokul, che ha tenuto fermi per intere settimane i viaggiatori di mezzo mondo, ma che ha fatto anche rinascere in molti la voglia di visitare questa particolarissima isola.

La natura grandiosa dell’Islanda saprà stupire tanto gli appassionati di scienze della terra quanto chiunque sia attratto da paesaggi spettacolari, che alternano ghiacciai perenni e campi di lava, crateri e cascate, colline verdi e montagne di scura roccia basaltica. Ogni stagione ha il suo fascino ma l’inizio d’estate è un periodo particolarmente favorevole; il clima è mite e i giorni sono infiniti, praticamente senza notte.

Reykjavik è una capitale giovane e vivace ed è una delle città più ecologiche e pulite del pianeta, grazie all’utilizzo, diffuso peraltro in tutto il paese, dell’energia geotermica. Gli islandesi hanno saputo sfruttare al meglio le sorgenti d’acqua calda, che si trovano ovunque nel sottosuolo dell’isola, per riscaldare le case e le serre, per produrre elettricità e per riempire le piscine geotermali. Ogni villaggio o cittadina ne possiede una, dove si può andare a nuotare o solo a rilassarsi. Ma il meglio in tema di bagni caldi, si sa, sono le piscine naturali all’aperto, dove ci s’immerge in acque turchesi ricche di minerali, per provare un’esperienza unica di quiete e benessere.
La più famosa è la Laguna blu, poco lontana da Reykjavik, che seppure piacevole non regge il confronto con molte altre pozze d’acqua calda che troverete lungo il vostro itinerario. La statale 1, chiamata anche Ring Road, fa il giro dell’isola. La maggior parte dei turisti si ferma nel sud, dove tra le tante attrazioni si trovano anche la zona geotermica di Geysir, che ha dato il nome al fenomeno dei getti d’acqua e vapore, e le spettacolari cascate di Gullfoss, impressionanti per portata e altezza. Il nord, poco visitato, nasconde invece i suoi gioielli, il più prezioso dei quali è forse il lago Myvatn, popolato da milioni di uccelli migratori.

Per pernottare a prezzi economici c’è una catena di 140 fattorie in giro per l’Islanda, che offrono sistemazioni in dependances o in camere con formula B&B, con servizi separati o in comune. Anche i campeggi sono molto diffusi; ce ne sono almeno un centinaio, aperti di solito tra giugno e settembre. In hotel una doppia con bagno privato non costa meno di 160 euro a notte.

Quanto ai voli, ci sono collegamenti diretti con l’Italia che consentono di atterrare in Islanda dopo solo 4 ore di viaggio. La soluzione più economica è invece quella che prevede almeno uno scalo. Partendo nel mese di giugno, ad esempio, da Milano Malpensa si vola con Germanwings via Colonia oppure con Easy Jet via Gatwick, proseguendo con Iceland Express per Reykjavik Keflavik (KEF). Tariffe a partire da 278 € a/r.