116 views

BREAKING NEWS – Coronavirus: tutta l’Italia dichiarata zona rossa

Il governo ha deciso di dichiarare tutta l’Italia zona rossa. Tutte le misure finora prese per Lombardia,Veneto ed Emilia saranno estese in  tutto il nostro paese. La decisione presa questa sera sembra condivisa da tutte le forze politiche anche dell’opposizione. La misura servirà a contenere il contagio ma sarà essenziale la partecipazione di tutti i cittadini che dovranno rispettare tutte le norme previste. Finora le indicazione del Governo non sono state seguite come si sperava; gli assembramenti di persone sono continuate specialmente nei fine settimana in città e nelle località sciistiche per questo si è reso necessario un adeguamento dei provvedimenti con nuove regole ferree per tutti. Saranno vietati tutti gli spostamenti che non siano per motivi di lavoro, di salute o altri gravi ed impellenti motivi, vietati anche tutti gli assembramenti sia all’aperto che nei locali pubblici, anche tutti gli avvenimenti sportivi saranno annullati e saranno chiusi tutti gli impianti  sciistici. Le misure sono state prese e concordate anche con i presidenti delle Regioni ed entrerà in vigore da domani mattina. Le Scuole e le Università rimarranno chiuse, per ora, fino al 3 aprile. Domani ci saranno nuovi incontri, anche  con le opposizioni, per decidere e condividere anche le misure economiche da intraprendere per risolvere i problemi di imprese ed industrie.

Invitiamo tutti i cittadini a rispettare le norme dettate dal Governo: non abbiamo cure, non abbiamo un vaccino, il contenimento del contagio è l’unica mossa che possiamo fare per far terminare questa epidemia. Il Coronavirus non è la fine del mondo, non è letale come altri virus tipo Ebola ma è molto contagioso e anche se per molte persone non crea una situazione fisica grave, per molte altre è necessaria la cura in terapia intensiva. Se i casi aumenteranno, si potrebbe arrivare alla saturazione dei posti in terapia intensiva che, ricordiamo, serve anche per altri tipi di malati ad esempio gli infartuati, gli incidenti gravi. Un piccolo sacrificio di tutti per qualche tempo potrebbe salvare la nostra vita o quella di un nostro caro.

bandiere del mondo

Articoli correlati:

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.