Il turismo in fiera a Roma con il Roma Travel Show

roma travel show salone del turismo

Apre domani al Palazzo dei Congressi a Roma la nuova edizione del Roma Travel Show – Salone del Turismo che resterà aperto per pubblico ed operatori fino all’otto maggio.

roma travel show salone del turismo

Saranno molti i viaggi e le destinazioni proposte tra cui scegliere quello più adatto al tipo di turismo che vogliamo fare. Infatti ormai ci sono tante maniere diverse di viaggiare. C’è il turismo ecosostenibile, quello enogastronomico, quello lento o quello sportivo, il viaggio spirituale o quello artistico e culturale e tanti altri che i travel specialist potranno “cucire” sulle scelte di ciascun viaggiatore.
Uno degli obiettivi del salone è quello di offrire solo occasioni di viaggio fornite da operatori qualificati e professionali per evitare gli imprevisti che a volte capitano in viaggi non organizzati con competenza. Le aree espositive sono suddivise in: agenzie di viaggio, strutture ricettive, itinerari enogastronomici, agriturismi, parchi tematici, tour operator, enti di promozione turistica, regioni, compagnie di navigazione e linee aeree.

Un settore importante del salone è lo Speciale Italia. Si parte alla riscoperta di luoghi dimenticati come i vecchi borghi fuori dai percorsi classici. E poi c’è la natura, i paesaggi da ammirare con calma e i tanti itinerari che ripercorrono la storia. In Italia, ci ricordano gli organizzatori del salone, ci sono 282 siti archeologici, 7.914 km di costa, 1.200 vette alpine, 536 monumenti, 4.158 musei e quasi 5.000 luoghi da visitare ed esplorare dove, tra l’altro, non mancherà mai l’accoglienza e il buon cibo.

Non dovremmo mai dimenticare che il turismo è un settore trainante per la nostra economia anche se spesso la politica trascura la sua importanza.

Naturalmente, nei tre giorni di fiera, ci saranno anche numerosi incontri e dibattiti sulle prospettive del turismo, sulle varie tipologie di turismo e su alcune località turistiche.

Nell’ultima edizione gli espositori presenti erano 150 di cui il 40% provenienti da paesi esteri e i visitatori sono stati 15.000 di cui il 20% stranieri. Quest’anno, anche per la ripresa del settore dopo il periodo della massima pandemia, si aspettano numeri superiori.
Il salone sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19 e l’ingresso è gratuito.

Articoli correlati:

Print Friendly, PDF & Email

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.