Nove anni per salvare gli oceani. Dal 27 maggio si inizia da Trieste

 

Sarà perché è sede di diverse organizzazioni che lo studiano, sarà perché ha la piazza sul mare più grande d’Europa, sarà perché nelle sue acque si tiene la regata più affollata del mondo; quale che sia il motivo è indubbio che il legame tra Trieste e il mare è molto forte.

oceano con uomo sulla spiaggia
Foto di Pexels da Pixabay

Si è appena conclusa una manifestazione sul mare, MAREinFVG, che già è nell’aria l’apertura del festival MAREDIREFARE.
L’edizione 2022 si terra dal 27 maggio al 10 giugno con all’interno due giornate speciali: il 5 giugno, la giornata mondiale dell’ambiente, e l’8 giugno, giornata mondiale degli oceani.

Nel secondo anno del Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile proclamato dall’ONU e dall’UNESCO, in questo festival si parlerà del mare per far riflettere e sensibilizzare tutti sulla importanza della conservazione del continente blu e delle risorse che contiene.

Il mare sarà spiegato e raccontato sotto tanti punti di vista: dalla scienza ,certamente, ma anche dall’arte e dalla scrittura. Dai dati scientifici ai racconti ma con l’unico fine di invitare tutti a tutelare e preservare la vita marina

L’Ocean literacy letteralmente alfabetizzazione all’oceano si può definire come far comprendere l’influenza dell’oceano su di noi e la nostra influenza sull’oceano.
Sono stati stabiliti 7 principi fondamentali e per questo a Trieste: il Mare si fa in 7! Infatti il Festival prevede 7 postazioni ospitate in biblioteche, librerie, caffè letterari e centri culturali nel centro storico di Trieste all’interno delle quali 7 illustratori esporranno le loro opere, nate dal confronto con con ricercatori, educatori e divulgatori del territorio triestino, con l’intento di sviluppare le tematiche dell’Ocean literacy. In ogni postazione ci saranno, inoltre, molti appuntamenti, tutti gratuiti, per parlare di scienza, storia e cultura del mare.

Alte attività saranno poi svolte presso l’Area marina Protetta di Miramare.

Ma Trieste è solo l’inizio; è già previsto che il festival nei prossimi mesi visiterà altre città della Regione Friuli Venezia Giulia e in nostro blog lo seguirà e vi darà tutti gli aggiornamenti.

Non rimane che augurare un grande successo al festival e di raccomandare a noi tutti, anche in vista delle vacanza estive, di trattare il mare con il rispetto che merita.

Articoli correlati:

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.